Multato il fondatore di EtherDelta, per la SEC si tratta di un exchange di security non registrato

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha multato Zachary Coburn, fondatore della piattaforma di trading di criptovalute EtherDelta, per gestione di exchange di security non registrato. Lo rivela un comunicato stampa della SEC pubblicato nella giornata di giovedì 8 novembre.

EtherDelta, che fungeva da mercato secondario per il trading di token ERC-20, consente agli utenti di acquistare e vendere asset digitali mediante un registro degli ordine e degli smart contract basati sulla blockchain di Ethereum.

Secondo la SEC, in un periodo di circa 18 mesi gli utenti di EtherDelta hanno effettuato più di 3,6 milioni di ordini di token, inclusi quelli che secondo le leggi federali degli Stati Uniti sono delle security.

Il regolatore osserva che la maggior parte degli ordini è stata elaborata dopo il rapporto DAO che la SEC aveva rilasciato nel giugno 2017. Secondo la normativa vigente, EtherDelta era obbligata a registrarsi presso l'agenzia o a richiedere un'esenzione.

Secondo il regolatore, il fondatore di EtherDelta Coburn non ha né ammesso né negato quanto emerso dalle indagini, ma avrebbe deciso di collaborare e di versare allo stato 300.000$ in profitti illeciti. Inoltre, ha accettato di pagare 13.000$ in interessi di pregiudizio e una sanzione di 75.000$. La SEC precisa che le sanzioni sono state ridotte perché Coburn ha scelto di collaborare.

Ad ottobre la SEC ha sospeso un'altra società, la American Retail Group Inc., con sede in Nevada, per aver impropriamente pubblicizzato le proprie attività di trading di security come approvate dal regolatore.

A novembre, l'agenzia ha rilasciato un rapporto annuale, nel quale vengono descritte le azioni intraprese dall'organo di regolamentazione per combattere le Initial Coin Offering (ICO) fraudolente.