Il progetto statunitense Basis raccoglie 133 mln di dollari da importanti società di venture capital

Il progetto Blockchain Basis (precedentemente noto come Basecoin), che mira a creare uno "stablecoin", ossia una criptovaluta non volatile, ha recentemente raccolto fondi per un totale di 133 mln di dollari da alcuni importanti investitori, come annunciato in un post ufficiale pubblicato oggi, 18 aprile.

Tra gli investitori riportati nel post, compaiono i nomi di importanti protagonisti del venture capital, tra cui Bain Capital Ventures e Andreessen Horowitz.

Basis è stato lanciato nel 2017 come startup che mira a creare uno stablecoin grazie alle operazioni automatiche di una "banca centrale algoritmica" basata su tecnologia Blockchain.

Anche se il cofondatore di Basis Nader Al-Naji ha dichiarato a Techcrunch di essere stato un "devoto" di Bitcoin (BTC) in passato, ricordando come nel 2012 iniziò a minare la criptovaluta nel suo campus universitario, gli sviluppatori di Basis mirano a contrapporre la loro moneta al raro e altamente volatile Bitcoin. Sul loro sito, la compagnia dichiara che "le criptovalute attuali sono troppo volatili per l'uso mainstream".

Tra gli altri investitori che hanno partecipato al finanziamento del progetto troviamo nomi come GV, Stanley Druckenmiller, Kevin Warsh, Lightspeed, Foundation Capital, Wing VC, NFX Ventures, Valor Capital, Zhenfund, INBlockchain, Ceyuan, e Sky9 Capital.

Gli sviluppatori si sono rifiutati di rilasciare commenti sulla data di lancio della criptovaluta.

Basis non è la prima compagnia a concentrarsi sulla creazione di una criptovaluta stabile. Progetti come CoinoUSD, NuBits e Tether hanno tentato di sviluppare una valuta digitale stabile legata al dollaro statunitense.

A marzo, come riportato da Cointelegraph, un gruppo di investitori ha raccolto 30 mln di dollari per creare uno stablecoin basato su valuta fiat, chiamato Saga. A gennaio, il progetto Havven ha lanciato la "prima" vendita di token per una piattaforma decentralizzata di stablecoin.

Andreessen Horowitz ha partecipato anche al round di finanziamento della piattaforma di security basata su tecnologia Blockchain Harbor, che il 17 aprile ha annunciato di aver raccolto 28 mln di dollari.