Winklevoss brevettano un sistema per fornire ETP basati su criptovalute

Tyler e Cameron Winklevoss hanno brevettato un sistema per la fornitura di Exchange Traded Product (ETP) basati su criptovalute, come si può notare dalla domanda di brevetto pubblicata il 19 giugno dall'U.S. Patent and Trademarks Office (USPTO).

Il nuovo brevetto rappresenta sistemi, metodi e programmi per l'utilizzo di ETP che contengono gli "asset digitali" e "altri prodotti e/o servizi relativi agli ETP contenenti asset digitali", come bitcoin (BTC) e altre criptovalute, tra cui ethereum (ETH) , ripple (XRP) e litecoin (LTC).

Presentato il 27 novembre 2017 da Winklevoss IP, il brevetto indica entrambi i fratelli come inventori, così come Evan Louis Greebel, Kathleen Hill Moriarty e Gregory Elias Xethalis.

Gli ETP sono un tipo di security il cui valore deriva da altri strumenti di investimento, come materie prime, valute, prezzi azionari o tassi di interesse. In questo caso, il prezzo dell'ETP deriva dalle criptovalute.

A maggio, i fratelli Winklevoss hanno brevettato un sistema simile che consente a Winklevoss IP di liquidare gli ETP utilizzando le criptovalute.

A marzo del 2017, la Securities Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha respinto la richiesta dei gemelli Winklevoss di creare un ETF (exchange-traded fund) basato su bitcoin, sostenendo che "le regole di una borsa valori nazionale sono progettate per prevenire operazioni fraudolente ed atti e pratiche manipolative per proteggere gli investitori e l'interesse pubblico".

Ad aprile, Gemini, l'exchange di criptovalute dei Winklevoss, ha stretto una partnership con il Nasdaq per monitorare i mercati utilizzando la tecnologia SMARTS.