Robert Cornish, il vecchio Chief Information Officer del NYSE, si unisce all'exchange di criptovalute Gemini

In un comunicato stampa pubblicato in data 6 luglio, l'exchange di criptovalute Gemini ha annunciato che Robert Cornish, il vecchio Chief Information Officer del New York Stock Exchange (NYSE), si è unito alla compagnia. All'interno della piattaforma fondata dai fratelli Winklevoss, Cornish prenderà il ruolo di Chief Technology Officer.

In passato Cornish ha coperto svariate posizioni importanti presso l'International Securities Exchange, ed è stato nominato dal portale d'informazione Institutional Investor come uno dei 40 dirigenti più influenti del settore. In Gemini, Cornish si occuperà di guidare le iniziative tecnologiche dell'azienda e gestire il lancio della tecnologia SMARTS di Nasdaq, che permetterà a Gemini di monitorare ordini e aste.

Tyler Winklevoss, Chief Executive Officer di Gemini, ha dichiarato che Cornish si assicurerà che l'azienda "continui ad offrire la miglior esperienza possibile ai nostri clienti, fissando standard di eccellenza per l'intera industria delle criptovalute".

Con questa mossa, Cornish si unisce ai numerosi dirigenti di Wall Street che migrano lentamente verso il settore blockchain e delle criptovalute. Quest'anno Priyanka Lilaramani, il vecchio Executive Director di Goldman Sachs, si è unito a HOLD, una start-up con sede a Malta. Rolf Werner, a capo della filiale in Europa Centrale di Fujitsu, adesso lavora per la IOTA Foundation. Lo scorso anno l'exchange Coinbase ha dato il benvenuto a David Marcus, vecchio direttore di PayPal e Facebook, all'interno del proprio consiglio d'amministrazione.

Ad aprile di quest'anno, Gemini ha annunciato che avrebbe iniziato ad offrire block trading di monete digitali al di fuori del normale registro degli ordini, permettendo agli investitori di acquistare e vendere grandi quantità di criptovalute tramite un'apposita piattaforma.