Chi ha investito 1$ in Bitcoin dieci anni fa potrebbe ora acquistare uno yacht di lusso; chi ha investito la stessa quantità in oro avrebbe ora abbastanza soldi per comprare una merendina.

Willy Woo, noto analista del settore delle criptovalute, ha recentemente pubblicato un grafico su Twitter che mette a confronto le prestazioni di Bitcoin (BTC) e dell'oro negli ultimi dieci anni.

Se qualcuno avesse investito soltanto 1$ in BTC nell'ottobre del 2009, vale a dire quando Bitcoin ottenne per la prima volta un prezzo di mercato, oggi possiederebbe 12,8 milioni di dollari. Il medesimo investimento in oro avrebbe invece generato un ritorno di appena 1,66$:

"Ho realizzato un nuovo grafico per i sostenitori dell'oro. Un dollaro investito oltre 10,7 anni fa... ecco quale sarebbe il suo valore odierno.

Bitcoin: 12,8 milioni di dollari (uno yacht di lusso)

Oro: 1,66$ (una barretta Snickers)."

"Dedico umilmente questo grafico a Peter Schiff, in onore della sua instancabile promozione di Bitcoin al suo pubblico di gold bug", ha successivamente commentato Woo.

Schiff è un noto detrattore delle criptovalute: a marzo aveva infatti dichiarato che, durante la crisi finanziaria causata dall'epidemia di COVID-19, soltanto gli stupidi hanno scelto di investire in Bitcoin.

Peter Schiff ha così risposto al messaggio su Woo:

"Se investissi 12,8 milioni di dollari in Bitcoin oggi, fra 10,7 anni dovresti considerarti fortunato se potrai ancora permettermi una barretta Snickers."

L'oro è davvero un buon investimento?

Negli ultimi quarant'anni, l'oro si è dimostrato essere un investimento abbastanza deludente. Al netto dell'inflazione, il prezzo dell'oro ha raggiunto un picco di circa 2.200$ nel 1980 e attualmente il suo valore è di 1.713$.

Pertanto, chi ha acquistato un'oncia d'oro nel febbraio del 1980 ora sarebbe in negativo di 500$.

Prezzo dell'oro corretto al netto dell'inflazione. Fonte: Macrotrends.com