Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, Cardano, IOTA, EOS: Analisi dei prezzi, 17 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

James Bullardm, Presidente della Federal Reserve Bank of St. Louis, ha dichiarato che in futuro il Bitcoin potrebbe rappresentare un potenziale concorrente del dollaro statunitense. Non ha inoltre escluso la possibilità che la FED lanci la propria criptovaluta, anche se per il momento non esistono piani al riguardo.

In Giappone il Mitsubishi UFJ Financial Group (MUFG), la quinta banca più importante al mondo, sta studiando la possibilità di lanciare la propria criptovaluta: la MUFG Coin. Il test della moneta è previsto per il prossimo anno.

Le criptovalute esistenti si stanno preparando alla futura competizione introducendo numerosi miglioramenti ai propri sistemi. Alcuni exchange hanno inoltre lanciato nuovi prodotti mirati specificatamente agli investitori istituzionali.

Gli investitori a lungo termine dovrebbero accogliere positivamente i cali di prezzo, in quanto offrono l'opportunità di acquistare monete digitali ad un costo ridotto.

Diamo un'occhiata alle configurazioni d'acquisto di oggi.

BTC/USD

Il Bitcoin è sceso sotto la SMA a 50 giorni, dopo aver mantenuto tale livello per gli ultimi quattro giorni: uno sviluppo ribassista. Il prossimo solido supporto si trova a 7.941,68$. Se neanche questo livello dovesse reggere, un crollo a 7.000$ è molto probabile.

BTC/USD

Ma se il livello a 7.941,68$ dovesse reggere, la coppia BTC/USD potrebbe entrare in un periodo di consolidamento, in un intervallo compreso tra 7.941$ e 10.000$. Una volta confermato il range, dovremmo cercare di acquistare questa criptovaluta attorno al supporto e vendere alla resistenza.

Al momento tuttavia non troviamo alcuna configurazione d'acquisto, pertanto consigliamo di attendere lo sviluppo di un pattern affidabile.

ETH/USD

In data 14 maggio Ethereum non è riuscito a superare quota 745$, portando ad un calo. Oggi la criptovaluta è scesa sotto la EMA a 20 giorni. Al momento la piccola neckline del potenziale pattern "head and shoulders" sta offrendo un buon supporto, nel prossimo futuro i prezzi potrebbero riprendersi partendo da tale livello.

ETH/USD

La coppia ETH/USD potrebbe consolidarsi tra la neckline del pattern ribassista e 745$. Il superamento della resistenza superiore rappresenterebbe uno sviluppo rialzista, pertanto consigliamo di aprire posizioni long una volta superata quota 750$, mantenendo tuttavia uno stop loss abbastanza vicino. Il target è un movimento verso gli 838$. Si tratta di un trade rischioso, i trader dovrebbero aprire solo il 30% delle posizioni abituali.

Se i ribassisti dovessero spingere la criptovaluta sotto la neckline, il pattern verrebbe completato, con un target a 418$.

Crediamo tuttavia che quota 600$, vale a dire il livello del ritracciamento Fibonacci 50% e della SMA a 50 giorni, rappresenterà un solido supporto.

BCH/USD

Il Bitcoin Cash è sceso sotto la neckline del pattern "head and shoulders". Se i prezzi dovessero chiudere (UTC) sotto tale livello, il target del pattern sarebbe a 650$. È tuttavia improbabile che i rialzisti si arrendano senza lottare.

In basso, dovremmo prestare attenzione sia al supporto orizzontale a 1221$ che alla SMA a 50 giorni: ci aspettiamo un rimbalzo da uno di questi due livelli. Non possiamo tuttavia prevedere per quanto tempo reggerà tale ripresa.

BCH/USD

Nonostante la EMA a 20 giorni si stia abbassando, la SMA a 50 giorni è in rialzo. È per questo motivo che troviamo improbabile un crollo a 650$ per la coppia BCH/USD. Se il supporto a 1221$ dovesse reggere, la nascita di un range è molto probabile.

Al momento non è ancora chiaro se la criptovaluta si muoverà verso l'alto o il basso, pertanto consigliamo di attendere ed osservare.

XRP/USD

In data 14 maggio Ripple non è riuscito a superare quota 0,76$, portando ad un crollo sotto la SMA a 50 giorni. Il prossimo supporto è rappresentato dal minimo del 12 maggio di 0,632$: un calo da questo livello farebbe sprofondare il valore della moneta fino a quota 0,562$.

XRP/USD

Ma se la coppia XRP/USD dovesse riuscire a rimanere sopra i 0,63$, i rialzisti potrebbero nuovamente tentare di superare la resistenza superiore a 0,76$.

La EMA a 20 giorni è in calo, mentre la SMA a 50 giorni si sta appiattendo. Poiché i prezzi si trovano sotto entrambe le medie mobili, e la distanza tra i livelli correnti e il supporto critico è parecchio ampia, sconsigliamo di aprire posizioni long per questa moneta.

XLM/USD

Stellar è sceso sotto la EMA a 20 giorni, a causa di una mancanza di acquirenti ai livelli più alti. Al momento i prezzi si trovano alla SMA a 50 giorni, che rappresenta un supporto critico. Se tale livello non dovesse reggere, la neckline per pattern "head and shoulders" sarebbe il supporto finale.

XLM/USD

Il pattern ribassista verrebbe completato con un breakdown ed una chiusura al di sotto della neckline. Il target di tale movimento è molto più in basso rispetto ai livelli correnti, a circa 0,2$.

Se la coppia XLM/USD dovesse mantenere la propria posizione alla neckline o alla SMA a 50 giorni, la moneta diverrebbe range bound. Qualsiasi movimento sopra la resistenza a 0,4776$ rappresenterebbe uno sviluppo estremamente rialzista, in quanto il pattern ribassista verrebbe invalidato. Analizzeremo potenziali configurazioni d'acquisto una volta superata quota 0,737$.

LTC/USD

In data 14 maggio, ripresa del Litecoin ha incontrato un muro alla EMA a 20 giorni. I prezzi sono ora tornati sotto il supporto orizzontale a 141$. Un breakdown dai minimi del 12 maggio di 132,16$ potrebbe far scivolare la criptovaluta fino a 115$.

LTC/USD

Entrambe le medie mobili sono in calo, incrementando le probabilità di un crollo dal supporto critico a quota 115$. Se tale livello non dovesse reggere, la coppia LTC/USD completerebbe il triangolo discendente a 107$, uno sviluppo estremamente negativo.

La moneta mostra la propria debolezza, pertanto sconsigliamo di procedere con l'acquisto. La nostra opinione cambierebbe se i rialzisti riuscissero a difendere i minimi del 12 maggio e a spingere la criptovaluta sopra i 170$.

ADA/BTC

Cardano non è riuscito a trovare acquirenti ai livelli più alti. Il rimbalzo del 12 maggio, partito dalla trendline e dalla SMA a 50 giorni, non è nemmeno riuscito a toccare la EMA a 20 giorni. I prezzi sono ora tornati al supporto, incrementando le probabilità di un breakdown.

ADA/BTC

Quota 0,000025 ha resistito bene dal 13 al 15 aprile: se la coppia ADA/BTC dovesse scendere sotto la trendline, è probabile che i prezzi si assesteranno su tale livello.

La EMA a 20 giorni continuerà a rappresentare una forte resistenza per qualsiasi movimento verso l'alto. La criptovaluta otterrà uno slancio una volta superata quota 0,00003445.

IOTA/USD

Negli ultimi cinque giorni IOTA non si è mossa quasi per nulla, bloccata tra la EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni.

IOTA/USD

In alto, la resistenza immediata è rappresentata dalla EMA a 20 giorni. Superato tale livello, il prossimo ostacolo si trova a quota 2,211$.

In basso, esiste un supporto alla SMA a 50 giorni e a 1,63$. Entrambe le medie mobili si stanno appiattendo, incrementando le possibilità di movimenti range bound.

Al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisto per la coppia IOTA/USD, e sconsigliamo pertanto di trade di questa criptovaluta.

EOS/USD

EOS continua la propria correzione. Al momento si trova alla SMA a 50 giorni, appena sotto il ritracciamento Fibonacci 61,8% del recente rialzo: questo è un livello critico e dovrebbe reggere. Qualsiasi tentativo di rimbalzo incontrerebbe tuttavia una forte resistenza alla EMA a 20 giorni e alla trendline superiore del canale discendente.

EOS/USD

Se la coppia EOS/USD dovesse scendere sotto la SMA a 50 giorni, potrebbe scivolare fino al prossimo supporto rappresentato dalla trendline inferiore, a quota 10$.

La criptovaluta ha perso il proprio slancio, ed è probabile che rimarrà range bound per qualche giorno prima di iniziare un nuovo trend. Riconsidereremo la nostra visione solo nel caso in cui la moneta dovesse riuscire a superare il canale discendente, mantenendosi su questo livello per almeno qualche giorno.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC . I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.