Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, Cardano, NEO, EOS: Analisi dei prezzi, 6 marzo

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

L'economista di Harvard Kenneth Rogoff crede che il valore del Bitcoin crollerà a 100$ entro un decennio, citando le crescenti regolamentazioni come uno dei motivi del ribasso. Noi al contrario crediamo che, nei prossimi dieci anni, le criptovalute avranno molti più casi d'utilizzo reale, aumentando la domanda e facendo decollare i prezzi.

Gli investitori in Bitcoin si sono assunti il compito di ricostruire l'economia di Puerto Rico dopo il terribile disastro naturale che ha colpito la regione, con conseguente carenza di fondi.

Inoltre, sempre più grandi aziende si interessano al mondo delle criptovalute: un chiaro segno rialzista.

BTC/USD

Avevamo previsto un breakout dalla neckline della figura testa e spalle invertita da parte del Bitcoin, come movimenti verso il target a 13.000$. Ma i ribassisti difendono con tenacia quota 12.200$

https://www.tradingview.com/x/WgZF0oWL/

Ieri (5 marzo) la coppia BTC/USD ha raggiunto un massimo di 11.934,08$, ma non è riuscita a superare la resistenza. Al momento la criptovaluta è in calo, ma è probabile che incontrerà supporto alla trendline del canale ascendente, a quota 11.000$. Se tale supporto non dovesse reggere, il prossimo si trova alla EMA a 20 giorni, e sotto ancora alla SMA a 50 giorni.

Pertanto, i trader dovrebbero incrementare il proprio stop loss a 11.000$ per la rimanente metà delle proprie posizioni. Se il prezzo dovesse mantenersi sopra il canale, ci aspettiamo che rimanga range bound tra 9.500$ and 12.200$.

ETH/USD

Nella nostra precedente analisi abbiamo consigliato di incrementare lo stop loss per Ethereum a 830$, raggiunto proprio oggi (6 marzo). Negli ultimi nove giorni, i rialzisti non sono riusciti a superare la EMA a 20 giorni.

https://www.tradingview.com/x/2pwqXQrf/

Poiché il prezzo è inferiore sia alla EMA a 20 giorni che alla SMA a 50 giorni, e dal momento che sta scendendo dalla linea di resistenza del canale discendente, al momento i rialzisti dovrebbero avere la meglio.

È possibile che i ribassisti portino la coppia ETH/USD attorno a 780$. Se nemmeno questo livello dovesse reggere, il prossimo supporto di trova a 723$.

BCH/USD

Avevamo consigliato di acquistare Bitcoin Cash in caso di breakout dal range; tuttavia, i rialzisti non sono riusciti a spingere i prezzi al disopra della EMA a 20 giorni e alla resistenza superiore.     

https://www.tradingview.com/x/KeU6Jat4/

È probabile che i ribassisti spingeranno i prezzi attorno all'estremità inferiore del range, a quota 1.150$. Se la coppia BCH/USD dovesse scendere sotto tale supporto, è possibile crollerà fino al pattern target di 950$.

La nostra visione ribassista verrebbe invalidata se la criptovalute riuscisse a superare quota 1.355$

XRP/USD

Nella nostra precedente analisi, non eravamo sicuri dei movimenti che avrebbe intrapreso Ripple. Ieri (5 marzo) il prezzo ha superato la resistenza superiore, ma non la SMA a 50 giorni.

https://www.tradingview.com/x/DqxqsVvA/

I prezzi sono poi crollati vertiginosamente, ed è probabile che la coppia XRP/USD tornerà ancora una volta ad essere scambiata all'interno del range. Se i ribassisti dovessero riuscire a spingere i prezzi al disotto di 0,85$, la caduta potrebbe venire estesa fino a 0,72$.

Al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisto.

XLM/USD

Stellar continua ad essere scambiato nello stesso range di cui avevamo parlato nelle nostre precedenti analisi. I ribassisti non sono tuttavia riusciti a portare il prezzo al disotto di 0,32$.

https://www.tradingview.com/x/LnHzAacg/

In caso di risalita la coppia XLM/USD troverà resistenza nell’EMA a 20 giorni. In caso di discesa al disotto di 0,32$, invece, potremmo assistere ad un crollo fino alla linea di supporto del canale discendente, a 0,22$.

Il trend rialzista continuerà a trovare resistenza nell’EMA a 20 giorni, nella SMA a 50 giorni e nella parte superiore del range.

LTC/USD

Nonostante il Litecoin continui ad essere scambiato al disopra dell’EMA a 20 giorni, pare che la criptovaluta abbia perso l’impulso. Entrambe le medie mobili sono appiattite, il che indica una probabile azione range bound in arrivo nei prossimi giorni. Consigliamo ai trader di mantenere lo stop loss a 200$, al breakeven.

https://www.tradingview.com/x/bJhbE9Jy/

Giorno 5 marzo i rialzisti hanno tentato di portare il prezzo al disopra della downtrend line, senza tuttavia riuscire a trovare supporto sopra la linea.

Ci sono buone possibilità che la coppia LTC/USD viva una correzione verso la SMA a 50 giorni. In caso di rottura di questo livello, è probabile che assisteremo ad una mossa verso i 175$, livello che dovrebbe offrire una forte spinta dei compratori.

Se la criptovaluta dovesse trovare supporto sopra i 225$, allora potremmo adottare una visione rialzista.

ADA/BTC

Il Cardano ha resistito al di sopra del livello di supporto critico di 0.00002460 per quattro giorni. Tuttavia, anche a questi livelli è mancata la spinta rialzista, segno che i compratori non sono attualmente interessati.

https://www.tradingview.com/x/PCT6hWYb/

Se il prezzo dovesse scendere al disotto di 0.00002460, potrebbe scivolare ulteriormente, fino ai livelli di 0.00001690.

In caso di risalita la coppia ADA/BTC troverà resistenza nell’EMA a 20 giorni e nella SMA a 50 giorni.

Prima di consigliare l’acquisto di questa criptovaluta aspetteremo di vedere una spinta da parte dei compratori.

NEO/USD

Ci aspettavamo che il livello di 108$ offrisse un forte supporto, ma ci sbagliavamo. Il NEO è infatti sceso al disotto del nostro stop loss, fissato a 105$.

https://www.tradingview.com/x/0RqpAQUl/

La coppia NEO/USD potrebbe scendere fino ai livelli di 93,5$. La fascia tra 86$ e 93,5$ potrebbe offrire un notevole supporto. In caso di rottura di questa soglia, la criptovaluta diventerà negativa.

In caso contrario, il prezzo diventerà positivo dopo una mossa al disopra di 140$.

EOS/USD

Per quanto riguarda EOS, ci troviamo di fronte ad uno sviluppo ribassista. La criptovaluta è infatti uscita dal triangolo simmetrico ed il prezzo è attualmente nei pressi del supporto orizzontale, a 7,5$.

https://www.tradingview.com/x/TRojZbue/

Se anche questo livello dovesse cedere, potremmo assistere ad un nuovo test dei minimi di giorno 6 febbraio. In caso contrario, un eventuale trend rialzista troverà resistenza nell’EMA a 20 giorni e nella SMA a 50 giorni.

Consigliamo una visione rialzista sulla coppia EOS/USD nel caso in cui il prezzo dovesse superare i livelli di 10,1190$.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.