Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 22 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Gli analisti ritengono che l'impennata di Bitcoin possa fermarsi nel breve periodo, per poi riprendere ritmo e raggiungere i 9.659$ entro fine anno. Il motivo dell'aumento può essere attribuito a vari sviluppi positivi nel settore delle criptovalute, e anche alla guerra commerciale tra le due principali economie del mondo, la Cina e gli Stati Uniti. Il fondatore del Digital Currency Group Barry Silbert ritiene che Bitcoin rappresenti un bene rifugio, proprio come accadde in passato durante Brexit e Grexit.

L'attuale ripresa dai minimi è stata sostenuta da forti flussi istituzionali, come indicano i volumi record segnati dalle piattaforme di trading di derivati sul Bitcoin. Esattamente come le altre criptovalute, anche le stablecoin sono ricercate dai trader. Secondo la società di ricerca Diar, la capitalizzazione di mercato delle stablecoin ha superato i 4 miliardi di dollari. Nonostante tutte le controversie che la circondano, Tether continua ad essere la stablecoin leader del mercato, avendo superato il volume di trading dell'intero 2018 in meno di sei mesi.

Gli early backer di EOS potrebbero realizzare enormi ritorni sui loro investimenti iniziali approfittando dell'offerta di buyback annunciata da Block.one. Il round di seeding del 2017 aveva conferito alla società una valutazione di 40 milioni di dollari, mentre l'offerta di buyback ha raggiunto i 2,3 miliardi.

BTC/USD

Bitcoin (BTC) è ancora in un trend rialzista. Entrambe le medie mobili sono infatti in rialzo e l'RSI è in territorio positivo. Tuttavia, dopo una forte impennata, è probabile che si verifichi una lieve correzione o un consolidamento.

BTC/USD

I rialzisti stanno avendo difficoltà a superare la resistenza degli 8.496,53$, ma approfittano di ogni calo sotto l'EMA a 20 giorni per comprare. Fino a quando uno dei due livelli non verrà superato, è probabile che la coppia BTC/USD rimarrà nel range.

Se la coppia dovesse invece superare e chiudere (fuso orario UTC) sopra la resistenza, potremmo assistere ad un'impennata verso i 10.000$. Tuttavia, crediamo che affinché si realizzi uno scenario del genere ci vorrà del tempo.

In basso, un breakdown della zona di supporto compresa tra 6.933,90$ e l'EMA a 20 giorni potrebbe far precipitare la coppia a 5.900$. Questo è un livello chiave: se oltrepassato potrebbe segnare l'inizio di un trend ribassista Prima di consigliare dei trade, attenderemo che si formi un setup d'acquisto più vantaggioso.

ETH/USD

Negli ultimi cinque giorni, Ethereum (ETH) è rimasta in un range compreso tra 220$ - 270$. Il trend rimane rialzista, in quanto entrambe le medie mobili sono in crescita e l'RSI è quasi in zona overbought.

ETH/USD

Se la coppia ETH/USD supererà i 270$, potrà raggiungere quota 290,92$. Sopra tale soglia, potremmo assistere ad un'impennata verso la prossima zona di resistenza, compresa tra 300$ e 322$. In basso, l'EMA a 20 giorni farà da supporto, mentre sotto di essa potrebbe verificarsi un calo alla SMA a 50 giorni. I ribassisti non riescono a chiudere (fuso orario UTC) al di sotto della SMA dal 17 febbraio, giorno in cui è stata superata. Quindi, un eventuale calo al di sotto di questo supporto indicherà debolezza.

XRP/USD

I rialzisti fanno fatica a mantenere Ripple (XRP) sopra 0,40$. Ciò è indice di profit booking nei livelli superiori. Un mancato superamento degli 0,45$ indicherà una perdita di momento. Un breakdown al di sotto dell'EMA a 20 giorni potrebbe comportare un calo a 0,33108$. Se anche questo supporto dovesse cedere, la valuta digitale potrebbe scivolare a 0,27795$.

XRP/USD

Al contrario, se la coppia XRP/USD rimbalzerà dall'EMA a 20 giorni, può salire a 0,45$, livello che - se superato - può dar via ad un nuovo trend rialzista. In tal caso, la soglia da tenere d'occhio è 0,60$, con lievi resistenze a 0,50$ e 0,55$.

L'EMA a 20 giorni è in rialzo e l'RSI è in territorio positivo, il che indica che i rialzisti sono in lieve vantaggio. Perciò, consigliamo ai trader di mantenere gli stop delle proprie posizioni long a 0,2750$.

BCH/USD

Il 21 maggio, Bitcoin Cash (BCH) è scesa dopo aver sfiorato quota 450$ per la terza volta. La zona tra 450$ e la linea di resistenza del canale potrebbe rivelarsi una resistenza abbastanza forte. Se i rialzisti riusciranno a superarla, potremmo assistere ad un'impennata verso i 600$.

BCH/USD

Al contrario, se i ribassisti trascineranno la coppia BCH/USD sotto l'EMA a 20 giorni, potrebbe crollare sulla linea di supporto del canale. Un eventuale breakdown del canale indicherebbe debolezza. Al momento, i rialzisti sono in una posizione di vantaggio, dato che entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in zona positiva.

EOS/USD

Negli ultimi due giorni, le candele del grafico di EOS hanno sviluppato un pattern Inside day. Ciò è indice di indecisione tra rialzisti e ribassisti. Se i rialzisti riusciranno a riaffermare la propria supremazia, potrebbe verificarsi un'impennata a 6,8299$. Un breakout di tale soglia potrebbe spingere i prezzi a quota 9,00$.

EOS/USD

Al contrario, se i ribassisti trascineranno la coppia EOS/USD sotto 5,78$, potremmo assistere ad un crollo sulla SMA a 50 giorni. Se anche questa dovesse cedere, il calo potrebbe estendersi fino a 4,4930$. Crediamo che questo supporto riuscirà a reggere. In tal caso, la criptovaluta rimarrà bloccata nel grosso range 4,4930$ - 6,8299$ per i prossimi giorni.

LTC/USD

Litecoin (LTC) si trova vicino alla soglia di breakout (91$) da ormai due giorni. Un range di trading così piccolo è spesso sinonimo di indecisione. Se il prezzo rimbalzerà da 84,3439$, proverà di nuovo a raggiungere quota 107$. Superata tale soglia, il prossimo target è a 158,91$.

LTC/USD

Al contrario, se la coppia LTC/USD non riuscirà a superare la prossima resistenza, rimarrà bloccata nel range per ancora qualche giorno. La coppia diventerà negativa in caso di breakdown della zona di supporto 84,3439$ - 74,6054$. Quindi, gli stop sulle posizioni long possono essere tenuti a 70$.

Attualmente, entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è sopra i 50, il che conferisce vantaggio ai rialzisti. Tuttavia, la divergenza negativa sviluppatasi sull'RSI è un campanello d'allarme.

BNB/USD

Anche se Binance Coin (BNB) non ha superato la linea di resistenza, non ha perso troppo terreno. Entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in zona overbought. Ciò dimostra che i rialzisti sono al comando.

BNB/USD

Un breakout della linea di resistenza potrebbe spingere la coppia BNB/USD a 40,2919564$. Se invece la coppia dovesse cambiare direzione dai livelli attuali, potrebbe scendere fino all'EMA a 20 giorni, che dovrebbe fornire supporto sufficiente. Sotto l'EMA, il prossimo supporto si trova a livello della SMA a 50 giorni: un eventuale breakdown di questa soglia significherebbe che sta per arrivare una correzione più profonda.

XLM/USD

Stellar (XLM) è stata respinta dalla resistenza a 0,147620$. Potrebbe ora scendere fino all'EMA a 20 giorni, che dovrebbe fare da supporto. Se la valuta digitale rimbalzerà dall'EMA, proverà di nuovo a superare la resistenza.

XLM/USD

Al contrario, se i rialzisti trascineranno la coppia XLM/USD sotto le medie mobili, potrebbe crollare a 0,88542$. La SMA a 50 giorni è piatta, e anche l'EMA a 20 giorni si sta appiattendo. Nei prossimi giorni potremmo quindi assistere ad un consolidamento.

Il trend diventerà rialzista solo in caso di breakout e chiusura (fuso orario UTC) sopra 0,14861760$. Il prossimo target da tenere d'occhio è 0,2246673$. Attenderemo che la resistenza venga superata prima di consigliare dei trade.

ADA/USD

Cardano (ADA) sta cercando di rimanere sopra le medie mobili da più di cinque giorni. Tuttavia, il mancato rimbalzo dal supporto è indice di scarsa domanda ai livelli più alti. Se i ribassisti riusciranno a portare la valuta digitale sotto le medie mobili, essa si indebolirà, e potrà crollare al prossimo supporto a 0,057898$.

ADA/USD

Al contrario, se la coppia ADA/USD rimbalzerà dalle medie mobili, i rialzisti proveranno di nuovo a superare la resistenza a 0,094256$. In caso di successo, verrà completato un pattern a rounding bottom che ha un target di 0,161275$. Perciò, manteniamo valida la proposta fornita nella scorsa analisi.

TRX/USD

Negli ultimi tre giorni, Tron (TRX) ha sempre superato quota 0,02815521$, facendo però fatica a mantenere tale valore. Il prezzo è fermo sulla soglia di breakout. Se i rialzisti riusciranno a mantenere la valuta digitale sopra 0,02815521$, potrebbe raggiungere il prossimo target a 0,040$. Se anche questa soglia verrà superata, il prossimo livello da tenere d'occhio sarà 0,050$. Quindi, i trader possono mantenere lo stop loss delle loro posizioni long a 0,0209$.

TRX/USD

Al contrario, se la coppia TRX/USD dovesse scendere sotto le medie mobili, perderebbe momento, crollando potenzialmente sul supporto a 0,0294452$. In tal caso, la coppia potrebbe restare nel range per qualche giorno. L'EMA a 20 giorni accenna un rialzo, e l'RSI è appena sopra i 50: i rialzisti sono quindi in lieve vantaggio.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.