Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, IOTA: Analisi dei prezzi, 6 giugno

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC

Secondo Google Trends, nel 2018 le ricerche sul web della parola "Bitcoin" sono crollate di circa il 75%. Ciò dimostra che la maggior parte delle persone che cercano di guadagnare rapidamente hanno perso interesse per le criptovalute. Anche se non è una bella notizia per i trader a breve termine, è un'ottima cosa per gli investitori.

Mentre il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ritiene che bitcoin sia "oro digitale", il famoso short seller Jim Chanos non ama le criptovalute e ritiene non abbiano alcun utilizzo.

Qualsiasi nuova tecnologia dirompente avrà sempre a che fare con una schiera di scettici. È interessante notare che a Bitcoin è stato "fatto il funerale" già 300 volte, ma è ritornato sempre più forte di prima e questa volta non fa eccezione.

Le banche centrali di tutto il mondo sono minacciate dalle valute virtuali. Durante una discussione, i rappresentanti della Bank of Canada e della Banca Nazionale Svizzera hanno concordato che le criptovalute potrebbero significare la fine delle valute tradizionali in una "situazione di iperinflazione", o nel casi in cui le banche centrali non dovessero fare un buon lavoro.

Quindi, è meglio comprare adesso o aspettare ancora per prezzi migliori? Vediamo.

BTC/USD

Il 4 giugno, Bitcoin è cominciato a scendere dopo essersi avvicinato all'EMA a 20 giorni, ma ha trovato supporto a quota 7.433,34$ il giorno successivo. Oggi, i ribassisti stanno di nuovo difendendo la zona di resistenza compresa tra l'EMA a 20 giorni e i 7.941,68$.

https://www.tradingview.com/x/UVv3fmwo/

La coppia BTC/USD guadagnerà forza una volta superata quota 7.941,68$. Gli obbiettivi da raggiungere sono 8.500$, 9.000$ e 10.000$.

Nella parte inferiore del grafico possiamo individuare dei supporti a 7.317,6$, 7.106$ e 6.750$.

La SMA a 50 giorni si è appiattita e l'EMA a 20 giorni sta scendendo, mentre il grafico dell'RSI non riesce a superare quota 50: insieme, tutto ciò costituisce un segnale negativo.

Le nostre vedute cambieranno solo quando i prezzi supereranno l'EMA a 20 giorni. Fino ad allora, consigliamo di limitarsi ad osservarne l'andamento.

ETH/USD

Ethereum è rimasta vicino alla linea di resistenza del canale discendente per gli ultimi tre giorni, senza perdere troppa quota. Ciò incrementa le possibilità di un breakout dal canale.

https://www.tradingview.com/x/XKeTQczM/

I trader possono acquistare la criptovaluta una volta che i prezzi raggiungeranno i 630$, con uno stop loss sotto quota 570$. L'obbiettivo di questo trade è un'impennata a 745$. La SMA a 50 giorni è una resistenza lieve, che ci aspettiamo venga superata.

La coppia ETH/USD troverà supporto sulla trendline, ma se dovesse rientrare nel canale potrebbe di nuovo scivolare sul suo margine inferiore. Ecco perché consigliamo di aprire posizioni long solo quando i prezzi avranno chiaramente superato la linea di resistenza del canale.

XRP/USD

Ripple ha trovato supporto sull'EMA a 20 giorni, ma non ha mostrato nessun balzo significativo. L'appiattimento di entrambe le medie mobili è indice di una possibile consolidazione.

https://www.tradingview.com/x/NVLTMoyf/

La coppia XRP/USD diventerà positiva una volta superata la linea di downtrend del triangolo discendente, mentre diventerà negativa in caso di caduta sotto quota 0,45$.

Ai livelli correnti, non abbiamo individuato alcun trade vantaggioso.

BCH/USD

Bitcoin Cash è rimasta sopra l'EMA a 20 giorni per gli ultimi tre giorni, il che è un segnale positivo. L'EMA a 20 giorni, che prima puntava verso il basso, si sta appiattendo, mentre la SMA a 50 giorni continua a crescere, indice che il percorso più probabile per la criptovaluta è verso l'alto.

https://www.tradingview.com/x/BxmOenXb/

Storicamente, la SMA a 50 giorni non si è mai dimostrata una resistenza importante, quindi non pensiamo rappresenti un ostacolo particolarmente difficile da superare. Tuttavia, in prossimità dei 1.306,5585$ potrebbe trovarsi un'altra resistenza. Una volta superata, è molto probabile che si verifichi un retest dei 1.600$.

Nella parte bassa del grafico, la prima zona di supporto è compresa tra i 1.060$ e i 955$. La coppia BCH/USD diventerà negativa in caso di caduta sotto gli 878$.

Anche se siamo ottimisti, non abbiamo individuato alcun setup affidabile, quindi non abbiamo trade da consigliare.

EOS/USD

EOS ha difeso il supporto a quota 12,9870$. Attualmente sta trovando resistenza sulla SMA a 50 giorni. Entrambe le medie mobili stanno salendo, il che indica che nella parte superiore del grafico c'è meno resistenza. 

https://www.tradingview.com/x/OP87k3O4/

I trader possono aspettare che la coppia EOS/USD superi e rimanga sopra la SMA a 50 giorni per almeno quattro ore, per poi aprire posizioni long con un obbiettivo di 18,67$. Gli stop loss si possono impostare a 12,5$. Tali posizioni vanno chiuse nel caso in cui la valuta digitale non dovesse riuscire a superare quota 15,45$.

La volatilità potrebbe rimanere alta, poiché la valuta virtuale ha appena tagliato un traguardo importante. Quindi, consigliamo di adottare solo il 40% delle posizioni desiderate. Questo è un trade ad alto rischio.

LTC/USD

Per gli ultimi sette giorni, Litecoin si è consolidata in un range ristretto, tra i 115$ e i 127$. Potrebbe guadagnare momentum una volta superati i 127$. Il primo obbiettivo da raggiungere è quota 140$, vicino alla SMA a 50 giorni. Se questo livello verrà superato, la risalita potrà estendersi fino alla linea di downtrend del triangolo discendente.

https://www.tradingview.com/x/BWSJEwEI/

Se la coppia LTC/USD non dovesse riuscire a superare quota 127$, continuerà ad essere scambiata all'interno del range per qualche altro giorno.

Nella parte bassa del grafico, ci sono dei supporti in prossimità dei 115$ e 107$, sotto i quali la criptovaluta potrebbe diventare molto negativa.

Proponiamo di aprire posizioni long in caso di breakout sopra i 127$, con stop loss di 115$. Consigliamo di allocare solo il 50% delle posizioni desiderate, perché la valuta virtuale si trova ancora all'interno di un pattern ribassista a triangolo discendente.

ADA/USD

Ngli ultimi tre giorni, Cardano è rimasta vicina a quota 0,23$, ma non avendo mai chiuso al di sopra di tale soglia il trade consigliato nella nostra analisi precedente non è mai partito.

https://www.tradingview.com/x/uBOszdqF/

Le medie mobili si stanno appiattendo, indice di un'azione range bound nel breve periodo.

Anche una volta superati i 0,23$, la coppia ADA/USD potrebbe trovare resistenza a 0,263$ e 0,286$. Il supporto più vicino è invece a 0,17$.

Dato che il rapporto rischio/ricompensa non è molto vantaggioso, ritiriamo il trade proposto la volta scorsa: meglio attendere un'opportunità migliore.

XLM/USD

Stellar sta facendo fatica a superare quota 0,303$. Tuttavia, dopo aver raggiunto l'EMA a 20 giorni il 4 giugno, non ha perso troppo terreno.

https://www.tradingview.com/x/2zWV0LoH/

Suggeriamo di mantenere le posizioni long aperte il 3 giugno alzando gli stop loss a 0,27$, dato che l'appiattimento della SMA a 50 giorni e il calo dell'EMA costituiscono un segnale ribassista. Quindi, riduciamo il nostro rischio.

Se la coppia XLM/USD dovesse superare e chiudere sopra quota 0,303$, dovrebbe raggiungere la SMA a 50 giorni (0,346$) per poi spostarsi a quota 0,38$.

IOTA/USD

Anche se negli ultimi due giorni IOTA ha difeso il supporto critico di 1,63$, fa fatica a rimanere sopra l'EMA a 20 giorni, indice che ai livelli correnti non ci sono acquisti sufficienti.

https://www.tradingview.com/x/f7sCZ88B/

Entrambe le medie mobili si sono appiattite: ciò fa crescere le probabilità di una consolidazione della coppia IOTA/USD.

Il trend diventerà negativo solo in caso di rottura del supporto di 1,63$. Un eventuale balzo potrebbe raggiungere prima i 2$ e poi quota 2,2$.

I trader dovrebbero adottare posizioni long solo dopo un balzo significativo dal supporto chiave di 1,63$.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.