Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Stellar, Litecoin, Cardano, Monero, IOTA: Analisi dei prezzi, 21 settembre

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Michael Novogratz, fondatore della società per la gestione di criptovalute Galaxy Digital, ha recentemente dichiarato che a suo parere l'inversione di tendenza dei mercati è imminente. Crede inoltre che numerose istituzioni potrebbero iniziare ad investire nel settore, facendo impennare i prezzi.

Noi condividiamo questa opinione, ma si tratterà di una lenta ascesa: non assisteremo agli incrementi verticali registrati lo scorso anno.

Il declino dei mercati non ha turbato neanche Tim Draper, celebre investitore miliardario: dal suo punto di vista si tratta di un'ottima opportunità d'acquisto, rimanendo fedele alla propria previsione che il Bitcoin raggiungerà quota 250.000$ entro il 2022. L'attacco informatico ai danni dell'exchange giapponese di criptovalute Zaif non ha inoltre portato a delle vendite in preda al panico, mostrando che al momento le notizie negative faticano ad influenzare i mercati.

La Securities and Exchange Commission (SEC) ha annunciato di avere bisogno di altro tempo per poter emettere una sentenza riguardo all'applicazione Exchange-Traded Fund (ETF) di VanEck e SolidX, il cui prezzo ha iniziato a salire non appena la notizia è divenuta pubblica.

Quando il valore di una classe di asset non crolla in seguito ad un annuncio negativo, ma al contrario aumenta dopo una buova notizia, indica che gli investitori sono alla ricerca di ragioni per acquistare. Ma bando alle ciance: i mercati delle criptovalute hanno finalmente trovato un fondo? Scopriamolo!

BTC/USD

Il Bitcoin ha superato entrambe le medie mobili. Il prezzo dovrebbe ora continuare a salire fino a raggiungere la downtrend line del triangolo discendente, che rappresenterà una forte resistenza. La criptovaluta è stata respinta da questo livello già in quattro diverse occasioni, registrando di volta in volta massimi minori.

BTC/USD

Questa sequenza verrà interrotta se i rialzisti riusciranno a spingere la criptovaluta al di sopra del massimo precedente, a quota 7413,46$. Tale mossa invaliderà il triangolo discendente, un segnale favorevole. La divergenza positivo dell'RSI è un'altra indicazione dell'accumulo al supporto.

L'area compresa tra 5.900$ e 6.075$ ha resistito per ben cinque volte da febbraio di quest'anno ad oggi, rendendolo un supporto formidabile. I trader dovrebbero attendere una chiusura al di sopra dei 6.600$ ed acquistare il 50% delle posizioni desiderate in una fascia di prezzo compresa tra i 6.600$ e 6.750$.

Non vogliamo comprare l'intera allocazione ai livelli correnti, poiché la downtrend line del triangolo discendente porterà certamente a delle vendite. Tuttavia, poiché i prezzi hanno ottenuto un rimbalzo dai minimi, vogliamo comunque aprire delle posizioni parziali. Lo stop loss iniziale può essere mantenuto a 5.900$.

Se la coppia BTC/USD faticherà a superare la downtrend line del triangolo, i trader possono spostare più in alto il proprio stop loss. Aggiungeremo il restante 50% delle posizioni soltanto una volta superata la downtrend line. I target si trovano a 7413,46$ e 8566,4$. La nostra visione rialzista verrebbe invalidata nel caso in cui il prezzo dovesse scendere sotto l'area critica di supporto.

ETH/USD

Ethereum non ha partecipato al pullback generale. Continua a stagnare al di sotto della SMA a 50 giorni e all'interno del triangolo discendente.

ETH/USD

La EMA a 20 giorni si è appiattita, e l'RSI sta lentamente spostando verso l'alto: questo mostra che la pressione di vendita è diminuita.

Se i rialzisti riusciranno a superare la downtrend line del triangolo discendente e la SMA a 50 giorni, probabilmente assisteremo ad un'inversione del trend. Consigliamo di attendere tale breakout prima di procedere con l'apertura di posizioni long.

Al contrario, se la coppia ETH/USD non riuscisse a superare la SMA, potrebbe rimanere range bound ed entrare in una bottoming formation.

XRP/USD

Ripple ha registrato un'impennata di oltre il 184% in appena quattro giorni. Con questa mossa, ha superato la downtrend line in maniera estremamente convincente, dando inizio ad un nuovo trend rialzista.

XRP/USD

Le medie mobili hanno completato un crossover rialzista, e l'RSI è in positivo per la prima volta da aprile di quest'anno. Nonostante siano tutti segnali favorevoli, non tenteremo di inseguire ulteriormente questa impennata.

I trader dovrebbero attendere il termine dell'impennata prima di procedere con l'acquisto di nuove posizioni, poiché ai livelli correnti gli stop loss andrebbero posizionati molto più in basso. Pertanto, nonostante la nostra visione per la coppia XRP/USD rimanga rialzista, al momento sconsigliamo l'apertura di posizioni long.

In alto, il livello importante al quale bisognerà prestare attenzione è 0,70$, che rappresenterà una forte resistenza. In caso di correzione, la downtrend line rappresenterà un solido supporto.

BCH/USD

Proprio come molte altre criptovalute, anche Bitcoin Cash ha ottenuto dei rialzi. Ha superato la EMA a 20 giorni, e si sta ora spostando verso la SMA a 50 giorni, posizionata appena sotto la resistance line del canale discendente.

BCH/USD

Un breakout da questo canale indicherebbe una probabile inversione del trend. In alto, i livelli ai quali bisognerà prestare attenzione si trovano a 660$ e 880$.

Se non riuscirà a superare il canale, la coppia BCH/USD potrebbe rimanere intrappolata tra 400$ e la resistance line del canale stesso. I trader dovrebbe aprire nuove posizioni soltanto una volta confermato il breakout: fine ad allora il trend rimarrà ribassista.

EOS/USD

EOS ha superato entrambe le medie mobili e la resistenza superiore a 5,65$, dando inizio ad un movimento verso quota 6,8299$.

EOS/USD

Le medie mobili hanno quasi completato un crossover rialzista e l'RSI è ora in positivo, incrementando le probabilità di un'inversione del trend.

La moneta potrebbe affrontare delle vendite nell'area compresa tra 6,829$ e 7,324$. Se questa zona venisse superata, lo slancio potrebbe estendersi fino ad 8$. I trader dovrebbero pertanto mantenere le proprie posizioni long, con uno stop loss a 4,4$ da spostare di volta in volta verso l'alto, seguendo i movimenti della coppia EOS/USD.

XLM/USD

Negli ultimi due giorni Stellar ha ottenuto un incredibile rialzo, ottenendo un breakout dal range per la prima volta dall'11 settembre. Il target di tale rialzo si trova a 0,3157$, con una resistenza minore alla downtrend line.

XLM/USD

Già in due occasioni la coppia XLM/USD ha ottenuto un incremento verticale dopo aver superato la SMA a 50 giorni. Al momento entrambe le medie mobili si trovano sull'orlo di un crossover rialzista, e l'RSI si trova in territorio positivo.

Un breakout dalla downtrend line del triangolo discendente renderebbe inoltre invalido il pattern ribassista, un segnale positivo. I trader dovrebbero pertanto aprire posizioni long in caso di chiusura sopra 0,255$, con uno stop loss a 0,18$. I target si trovano a 0,3157$ e 0,36$. Se ancora una volta la moneta faticherà a superare la downtrend line, i trader dovrebbero avvicinare i propri stop.

LTC/USD

Il Litecoin ha superato la downtrend line e la EMA a 20 giorni, e sta al momento affrontando una resistenza alla SMA a 50 giorni. La moneta non supera la SMA sin dal 16 maggio di quest'anno: un breakout da tale livello indicherebbe una probabile inversione del trend.

LTC/USD

Il livello a cui bisognerà prestare attenzione si trova a 69,279$. Se la coppia LTC/USD riuscisse a superare tale resistenza, completerà una formazione double bottom, il cui target è posizionato a 89$.

Suggeriamo l'apertura di posizioni long in caso di chiusura al di sopra di quota 69,279$. Gli stop loss iniziali possono essere piazzati a 49$ e incrementati in seguito.

ADA/USD

Cardano ha superato la EMA a 20 giorni, chiudendo attorno alla SMA a 50 giorni. Nel caso in cui i rialzisti riuscissero a spingere i prezzi al di sopra della SMA, il pullback potrebbe estendersi fino a 0,1118$.

ADA/USD

Le medie mobili si stanno appiattendo, e l'RSI è quasi in positivo. Questo incrementerà le probabilità di ulteriori movimenti verso l'alto.

In basso, la coppia ADA/USD troverà supporto alla EMA a 20 giorni e a 0,071$. Al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisto affidabile: attenderemo qualche giorno prima di suggerire l'apertura di posizioni long.

XMR/USD

Dal 17 al 19 settembre i rialzisti hanno difeso la SMA a 50 giorni di Monero, ottenendo infine un breakout dalla downtrend line. È presente una resistenza minore a 122,6$, superata la quale un'impennata a 140$ diverrebbe probabile.

XMR/USD

La EMA a 20 giorni è in aumento, mentre la SMA si è appiattita. L'RSI è ora positiva. Questi segnali indicano che la via più facile è verso l'alto. I trader dovrebbero pertanto mantenere gli stop loss per le proprie posizioni a 100$: meglio ridurre al minimo i rischi di questo trade.

In basso, la coppia XMR/USD possiede dei supporti alla EMA a 20 giorni, alla SMA a 50 giorni e alla trendline del triangolo.

IOTA/USD

IOTA ha ottenuto un rialzo fino al limite superiore del range, compreso tra 0,5$ e 0,6190$, dove sta tuttavia affrontando una resistenza da parte della SMA a 50 giorni e della downtrend line.

IOTA/USD

La EMA a 20 giorni si è appiattita, e l'RSI è quasi neutrale: la pressione di vendita a breve termine si è ridotta. Nel caso in cui i rialzisti riuscissero a superare la resistenza superiore, un'impennata a 0,7448$ e successivamente a 0,8152$ diverrebbe probabile.

L'incapacità di superare quota 0,6170$ potrebbe invece estendere la permanenza nel range. I trader dovrebbero mantenere le proprie posizioni long per la coppia IOTA/USD, con uno stop loss a 0,46$.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.