I costi di transazione di Bitcoin (BTC) si sono quasi triplicati nel giro di tre giorni, passando in media da 3,52$ a 10,20$.

Secondo l’aggregatore di dati sul mercato crypto Glassnode, al momento le commissioni rappresentano il 22,25% dei ricavi generati dai miner di Bitcoin, mentre il restante 77,75% arriva dal block reward. La quota di entrate provenienti dalle commissioni si trova attualmente al livello più alto da gennaio 2018. Nel mese precedente al massimo storico di Bitcoin, le entrate da commissioni hanno raggiunto una quota pari quasi al 45%.

“La percentuale di ricavi generati dai miner di #Bitcoin provenienti da commissioni è salita al 22,25% nell’ultima ora (MA a 24 ore). È il livello più alto registrato da gennaio 2018.”

Il recente picco segue una crescita negli ultimi giorni delle commissioni giornaliere medie di Bitcoin, arrivando a doppia cifra in dollari per l’unica occasione oltre al periodo compreso tra novembre 2017 e gennaio 2018.

Nonostante la quota per i miner di Bitcoin sia triplicata nell’ultimo mese, i miner di Ethereum (ETH) continuano a incassare più commissioni. Recentemente, i costi di transazione di Ethereum hanno superato quelli di Bitcoin per il periodo di tempo più lungo in assoluto, a causa dell’uso di stablecoin e dell’esplosione della finanza decentralizzata (DeFi) sviluppata sul suo network.

Commissioni giornaliere di Ethereum e Bitcoin. Fonte: Messari

Dopo aver superato Bitcoin per la prima volta il 6 giugno, le entrate da commissioni di Ethereum hanno superato quelle di Bitcoin fino al 22 ottobre, con due eccezioni momentanee a fine luglio e inizio agosto.

Anche se la scorsa settimana Bitcoin ha reclamato temporaneamente la posizione dominante in termini di commissioni, i costi di transazione di Ethereum sono tornati a superare quelli della prima criptovaluta dal 25 ottobre. Secondo i dati di Messari, al momento della stesura le commissioni di Ethereum hanno totalizzato 1,74 milioni di dollari nelle ultime 24 ore, rispetto a Bitcoin con 1,54 milioni di dollari.

Recentemente, la Ethereum Improvement Proposal (EIP)-1559 di Vitalik Buterin è oggetto di molte discussioni come una potenziale soluzione per ridurre le commissioni. Sebbene i sondaggi suggeriscano il supporto della comunità per la proposta, i miner sembrano fortemente contrari a causa dell’impatto che l’aggiornamento potrebbe avere sulle loro entrate.