Il 2 dicembre, Bitcoin (BTC) si trova nuovamente a livelli familiari dopo un altro attacco dei rialzisti respinto dalla resistenza a 60.000$.

Grafico orario di BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

“Non è cambiato nulla”

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView mostrano che BTC/USD è sceso sotto i 57.000$, tornando al punto di partenza in 24 ore.

Il giorno precedente, la coppia aveva toccato brevemente i 59.000$ all’apertura di Wall Street, livello perso dopo che un nuovo round di sviluppi macro ha sbilanciato il sentiment al ribasso.

Di conseguenza, Bitcoin ha seguito l’apparente reazione dei mercati azionari alle continue preoccupazioni circa la nuova variante di coronavirus omicron. L’S&P 500 ha concluso la giornata con una perdita dell’1,2%.

Mentre un senso di frustrazione pervade i mercati crypto, gli analisti hanno colto l’opportunità per riaffermare una prospettiva a più lungo termine.

È molto semplice. Rimango prudente/ribassista sotto i 60.000$, vorrei vedere questa zona trasformata in supporto,ha riassunto il collaboratore di Cointelegraph Michaël van de Poppe.

“Livelli da osservare per gli acquisti: le zone 53.000$-54.000$ e 47.000$-50.000$ per Bitcoin. Quando comprare altcoin? Dicembre. Non è cambiato nulla nelle ultime settimane.”

Questi target di acquisto sono stati accompagnati da previsioni rinnovate per il picco rialzista di questo ciclo, che da aprile di quest’anno collocano BTC/USD a un massimo di 400.000$:

Il noto analista TechDev, sottolineando i livelli Fibonacci sul grafico a due settimane, ha descritto giovedì come “un altro giorno in cui allargare l’immagine.

Open interest ancora vicino ai massimi storici

Sugli exchange, nel frattempo, l’open interest rimane una fonte di preoccupazione per via dell’enorme volume in relazione alla price action.

Correlato: Bitcoin manca lo ‘scenario peggiore’ per la prima volta con una chiusura mensile sotto i 57.000$

I dati della società di analitica on-chain Glassnode mostrano che l’open interest dei future su Bitcoin è vicino al secondo più alto livello nella storia, poco distante dal record di aprile.

Prima o poi, questo open interest verrà spazzato via in una direzione o nell’altra,ha commentato l’analista William Clemente.

Grafico della media mobile a 7 giorni dell’open interest dei future su Bitcoin.Fonte: William Clemente/Twitter

Mentre una price action ciclica caratterizza la settimana, il sentiment rimane a favore di un movimento decisivo al rialzo o al ribasso, risultando in un “reset” nel mercato dei derivati.

Nella giornata di giovedì, i funding rate rimangono prevalentemente neutrali sugli exchange.