Bloomberg Terminal integra l'indice delle criptovalute dell'exchange Huobi

Da oggi Bloomberg Terminal, un servizio a pagamento per il monitoraggio dei dati finanziari, includerà l'indice delle criptovalute dell'exchange Huobi.

Il portale elencherà anche nove coppie valutarie con USDT: Bitcoin (BTC), Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum Classic (ETC), Ripple (XRP), Dash, EOS, e ZCash.

L'Indice Huobi 10, progettato dal Gruppo Huobi, è calcolato utilizzando la classificazione degli asset e un metodo basato su media ponderata, ed è in grado di tenere traccia delle prestazioni dei dieci asset più scambiati sulla piattaforma.

Il comunicato stampa sottolinea che l'aggiunta di un indice delle criptovalute all'interno di Bloomberg Terminal dimostra che le criptovalute si stanno diffondendo anche nel mercato finanziario tradizionale. Cheng Huixin, Associate CEO del Gruppo Huobi, ha dichiarato che "l'indice riflette la tendenza generale del mercato" e che "gli investimenti indicizzati possono diversificare i rischi e sono un metodo di investimento maturo e razionale".

Attualmente, Huobi è il terzo exchange di criptovalute al mondo in termini di volume di transazioni giornaliere, che secondo CoinMarketCap nelle ultime 24 ore ammontano a 517 mln di dollari.

A maggio, Bloomberg ha stretto una partnership con Galaxy Digital Management, la banca d'affari di Mike Novogratz, per rilasciare il Bloomberg Galaxy Crypto Index (BGCI), che tiene traccia delle prime dieci valute della "porzione più grande e più liquida del mercato delle criptovalute".

Qualche settimana fa, Huobi ha annunciato la creazione di una piattaforma di trading di criptovalute negli Stati Uniti tramite HUBS, una società di nuova costituzione con sede a San Francisco. Qualche giorno prima, l'exchange aveva anche annunciato il lancio della propria blockchain pubblica, l'Huobi Chain Project (HCP), che verrà finanziata con un fondo di sviluppo da 100 mln di dollari.