Cina: il Ministero dell'Informatica fonderà un comitato per fissare degli standard nel settore Blockchain

Stando ad un documento rilasciato in data 23 marzo, il Ministero cinese dell'Industria e dell'Informatica (CMIIT) ha pubblicato una lista di obiettivi per incoraggiare lo sviluppo e l'uniformazione del settore tecnologico, compreso quello della Blockchain.

Il documenta mira a "promuovere l'istituzione di un National Blockchain Distributed Accounting Technology Standardization Committee", sottolineando che il comitato si occuperà di proporre degli standard per quanto riguarda "architettura Blockchain di riferimento, specifiche sul formato dei dati, interoperabilità ed contratti intelligenti."

Il documento afferma inoltre che il Committee promuoverà la creazione e la presentazione di standard anche a livello internazionale.

Il 23 marzo, il CMIIT ha rilasciato anche un secondo annuncio, affermando di aver recentemente concluso un incontro con i più eminenti membri del settore industriale del paese per discutere della tecnologia Blockchain. Il comunicato spiega inoltre che l'ente governativo continuerà a studiare a fondo questo argomento.

A marzo di quest'anno, Cointelegraph aveva riportato che la Investment Association of China (IAC) pianifica di dare vita ad un "International Blockchain Investment Development Center". Il progetto mira a legare risorse locali ed internazionali, attirando in tal modo investimenti esteri. Alcuni funzionari cinesi, facendo riferimento ad un documento trapelato sulla questione, hanno inoltre rivelato che a maggio 2018 si terrà nel paese un incontro internazionale per discutere della tecnologia Blockchain.

Nonostante il governo del paese abbia più volte tentato di reprimere le criptovalute, sembra parecchio interessato alla tecnologia Blockchain. La Bank of China ha infatti presentato un brevetto per una soluzione di scalabilità per sistemi Blockchain, mentre JD.com, il distributore più importante del paese, ha annunciato il lancio di un incubatore per attirare progetti stranieri operanti nel settore.