Circle Trade raddoppia l'importo minimo per i trade di Bitcoin a 500.000$, secondo il CEO il volume delle transazioni aumenterà

Come riportato il 23 aprile da Business Insider, la piattaforma di exchange over-the-counter (OTC) Circle Trade, finanziata da Goldman Sachs, ha deciso di raddoppiare l'importo minimo per i trade di Bitcoin, portandolo a 500.000$.

Il CEO di Circle Jeremy Allaire, ha svelato che la decisione contrasta con la riduzione dei volumi registrata da Bitcoin e dalle altre criptovalute nel primo trimestre del 2018.

Intervistato da Business Insider, Allaire ha dichiarato che l'importo medio delle transazioni è di 1 mln di dollari, anche se sono "di routine" transazioni di oltre 100 mln di dollari, cifra che secondo lui è "destinata ad aumentare".

Quest'anno Circle ha fatto parlare di sé nell'industria delle criptovalute, soprattutto per l'acquisizione dell'importante exchange Poloniex, avvenuta a febbraio.

I gestori degli exchange OTC vedono dei vantaggi nell'offrire a chi investe cifre elevate un metodo per interagire con Bitcoin "all'ingrosso", cosa che gli exchange tradizionali, dotati di una liquidità inferiore, non possono fare.

"Se ho 5 mln di dollari, non posso usarli su GDAX", avrebbe dichiarato una fonte anonima a Business Insider.

La settimana scorsa, Cointelegraph ha riportato dei rumor secondo cui la società di investimenti più grande del Brasile avrebbe intenzione di aprire un proprio exchange OTC.

Dopo aver toccato i 9.000$ il 21 aprile, Bitcoin continua a suscitare ottimismo: gli insider del settore prevedono che a breve segnerà un nuovo record, che qualcuno crede possa essere di ben $250,000.