Dall’inizio della settimana, Ether (ETH) ha guadagnato più del 17%: questo incremento sembra essere collegato al maggior utilizzo delle stablecoin e alla crescita delle applicazioni DeFi.

Come segnalato da Cointelegraph, l’utilizzo del network di Ethereum ha sorpassato quello di Bitcoin, raddoppiando il volume regolato nel corso del 2019.

Un altro fattore possibilmente rialzista in secondo piano è il testnet finale di Ethereum 2.0 pianificato per il 4 agosto. Sembra che questo evento abbia diffuso il buon umore tra gli investitori, nonostante l’attuale aumento delle commissioni in gas. Durante la scorsa settimana, gli investitori si sono precipitati nei mercati di opzioni, spingendo l’open interest di Ether a un record di 230 milioni di dollari.

Open interest delle opzioni su ETH. Fonte: Skew

Curiosamente, alcune di queste opzioni hanno raggiunto un impressionante strike di 720$ per la scadenza del 25 dicembre, piuttosto ottimista considerando che il target richiederebbe un’ulteriore crescita del 160%.

Oggi sono state scambiate 6.000 di queste opzioni call, e altre 6.000 opzioni call per la scadenza del 25 settembre, con strike compresi tra 400$ e 880$. Queste operazioni hanno aggiunto un valore di oltre 3,2 milioni di dollari all’open interest.

Sembra improbabile che Ether riesca a superare i 400$ entro la scadenza

Quali sono esattamente le probabilità delle scommesse attuali secondo il modello di pricing delle opzioni Black & Scholes? L’exchange Deribit presenta queste informazioni come ‘delta’, le probabilità percentuali per ogni strike, prendendo in considerazione l’attuale volatilità implicita.

Delta delle opzioni call su ETH per il 25 dicembre. Fonte: Deribit

Secondo i dati riportati sopra, lo strike di 400$ per dicembre ha una probabilità del 34%, mentre lo strike più scambiato di 720$ ha una probabilità piuttosto ridotta, di appena l’11%, secondo il modello di pricing delle opzioni.

Per questo motivo, il prezzo pagato per ogni contratto a 720$ è stato di circa 0,025 Ether. Le 6.050 opzioni scambiate oggi sono costate agli acquirenti solo 42.000$, ma hanno aumentato l’open interest di 1,7$ milioni.

La scadenza di settembre ha ancora meno probabilità

A distanza di poco più di due mesi dalla scadenza di settembre, le probabilità di ETH a 400$ sono ancora meno, nonostante l’ottimismo dei trader.

Delta delle opzioni call su ETH per il 25 settembre. Fonte: Deribit

Lo stesso strike di 400$ mostra una probabilità del 18% secondo il modello Black & Scholes, mentre quella dell’incredibile strike di 720$ è solo del 3%.

Come illustrato sopra, queste opzioni con scadenza a settembre sono quotate a meno di 0,03 ETH ciascuna quindi non dovrebbero avere lo stesso peso degli strike ottimisti più modesti.

I rapporti put-call possono essere ingannevoli

Gli investitori dovrebbero prestare meno attenzione ai titoli che indicano massimi storici per l’open interest e concentrarsi di più sui prezzi pagati per queste opzioni. Questi strike poco probabili sopra 400$ influenzano anche gli indicatori, tra cui il rapporto put/call.

Rapporto put/call delle opzioni su ETH. Fonte: Skew

Il 22 luglio, l’open interest put/call di ETH era 0,84, favorendo le opzioni call del 16%. Nonostante la lettura rialzista, questo numero potrebbe essere stato gonfiato dalle opzioni call out of the money (OTM), con probabilità minime.

I mercati dei future offrono indicatori migliori

Un metodo migliore per valutare l'appetito degli investitori professionisti è il contango. Questo comporta il misurare il premio dei contratti future a lungo termine contro il prezzo attuale di Ether (ETH).

Base annua dei future su ETH. Fonte: Skew

Un indicatore di questo tipo, conosciuto anche come base, ha raggiunto di recente un notevole tasso annuo del 12%. I periodi sostenuti sopra il 10% non sono frequenti, e gli ultimi risalgono all’8 marzo, appena prima della sostanziale correzione di Ether durante il Bloody Monday, quando Bitcoin è sceso sotto gli 8.000$.

Nonostante le probabilità, gli ottimisti potrebbero aver visto giusto

L’eccessivo ottimismo causato dal crescente settore della DeFi sta portando gli investitori a comprare aggressivamente opzioni call con probabilità piuttosto scarse?

Molto probabilmente sì, ma al momento non c’è modo di accertare se strike maggiori di 400$ per le scadenze di settembre e dicembre sono fuori discussione.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo appartengono unicamente all’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista e le opinioni di Cointelegraph. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi. Dovresti condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.