Il Core Dev Team di Ethereum è alla ricerca di un nuovo Hard Fork Coordinator

Durante l'ultimo Core Developer Meeting, gli sviluppatori di Ethereum (ETH) hanno discusso della necessità di assumere un nuovo coordinatore per gli aggiornamenti della rete.

Lo scorso mese infatti il vecchio coordinatore Afri Schoeden ha abbandonato tutti i progetti legati ad Ethereum dopo la pubblicazione di un commento controverso su Twitter. Nel proprio messaggio Schoeden criticava Serenity, l'ultimo aggiornamento della rete Ethereum che terminerà la transazione del network da un sistema di consenso Proof-of-Work (PoW) ad uno Proof-of-Stake (PoS). Il tweet, ora eliminato, recitava:

"Polkadot offre già quel che Serenity vorrebbe essere..."

Polkadot è un nuovo protocollo sviluppato da Parity Technologies, che mira a collegare fra loro blockchain differenti. 

A causa del suo allontanamento, gli sviluppatori di Ethereum sono ora alla ricerca di un nuovo candidato per ricoprire questo ruolo. Hudson Jameson, Community Relations Manager della Ethereum Foundation, ha definito in maniera più dettagliata il lavoro di coordinatore:

"Un Hard Fork Coordinator deve decidere le date entro le quali presentare le EIP [Ethereum Improvement Proposal], decidere quali EIP testare e implementare, e infine decidere il giorno della hard fork."

Jameson ha tuttavia sottolineato che non si tratta di un dittatore, bensì di una figura volta a considerare e suggerire possibili date di rilascio. 

In data 28 febbraio, gli aggiornamenti Constantinople e St. Petersburg di Ethereum sono stati implementati con successo nella rete. Le due migliorie sono divenute operative a partire dal blocco numero 7.280.000, come previsto dalla tabella di marcia condivisa dagli sviluppatori del progetto.