Dopo un controverso messaggio su Twitter, Afri Schoeden di Parity Technologies abbandona Ethereum

Afri Schoeden, Release Manager dell'azienda blockchain Parity Technologies, ha abbandonato tutti i progetti legati ad Ethereum dopo la pubblicazione di un commento controverso su Twitter.

Nel proprio messaggio Schoeden criticava Serenity, anche conosciuto con il nome di "Ethereum 2.0": si tratta dell'ultimo aggiornamento di Ethereum, che terminerà la transazione della rete da un sistema di consenso Proof-of-Work (PoW) ad uno Proof-of-Stake (PoS). Il tweet, ora eliminato, recitava:

"Polkadot offre già quel che Serenity vorrebbe essere..."

Polkadot è il nuovo protocollo di Parity, che mira a collegare fra loro blockchain differenti. Durante un'intervista recentemente pubblicata sul portale d'informazione BreakerMag, Schoeden ha svelato che non lavorerà più "su Ethereum o su progetti legati ad Ethereum", ma continuerà a rimanere in Parity:

"Polkadot non è in diretta competizione con Ethereum, ma al contrario chain come Ethereum sono da sempre parte integrante della visione di Polkadot. Il mio tweet non era incentrato su Polkadot, bensì su Serenity: a mio parere il programma di distribuzione è troppo lento, e ho paura che una volta implementato sarà assolutamente irrilevante. Sembra che la gente non abbia capito cosa intendessi, la colpa è soltanto mia per non essere stato più chiaro.

In seguito al controverso messaggio su Twitter, alcuni utenti avevano infatti accusato lo sviluppatore di "tradimento", e di aver tentato di "sabotare" Ethereum dall'interno a causa di un conflitto di interessi. Schoeden ha spiegato che sono stati proprio questi messaggi a costringerlo ad abbandonare Ethereum:

"Non ho abbandonato i social media, ho abbandonato Ethereum. Non sono scomparso, mi sono soltanto allontanato dalla comunità. Non mi occuperò più di coordinare hard fork, costruire testnet o contribuire in altri modi. Non lavoro su Polkadot, non l'ho mai fatto: ho lavorato su Ethereum. Non odiavo Ethereum, lo amavo."

Questo mese abbiamo assistito al lancio della versione pre-release di Ethereum 2.0. "Si tratta del primo rilascio di una serie di aggiornamenti settimanali, che avverranno nel corso del mese di febbraio", avevano spiegato gli sviluppatori sulla pagina di GitHub dedicata ad Ethereum. "La versione 0.1 della Phase 0 è relativamente completa dal punto di vista delle funzioni, e quasi stabile."

A gennaio, l'implementazione dell'aggiornamento Constantinople era stato posticipato a causa di una grave falla nella sicurezza: tale vulnerabilità consentiva di rubare criptovalute richiedendo ripetutamente fondi ad un contratto intelligente.