Il provider di regolamenti Forex CLS sta per concludere il test del suo servizio di pagamenti bancari

Secondo quanto riportato il 27 luglio da Financial News. Il colosso del regolamento Forex (FX) CLS è nella fase finale del test del suo servizio di pagamento blockchain diretto alle banche.

Il lancio del servizio è previsto in tarda estate, e pare che sette banche siano interessate ad utilizzarlo già dai primi mesi.

Il sistema è stato realizzato da CLS Group in collaborazione con IBM, e verrà incorporato nei sistemi informatici bancari per aumentare il livello di standardizzazione nei mercati valutari globali e ridurre i costi delle operazioni.

Al momento, i mercati valutari mancano di standardizzazione perché le istituzioni forex sono costrette a completare i processi di liquidazione manualmente, il che, come osserva il Financial times, comporta spesso costi più elevati.

CLS permetterà ai suoi membri di connettersi al servizio CLSNet via connessione diretta o intermedia, tramite il provider di messaggistica finanziaria SWIFT. Tuttavia, un portavoce di CLS ha chiarito che i clienti si affideranno al fornitore SWIFT solo nelle prime fasi, mentre l'hosting diretto di nodi sarà disponibile man mano che "il servizio continuerà a crescere e la DLT [distributed ledger technology] maturerà".

Anche se le banche pronte a testare il servizio sin da subito sono solo sette, secondo quanto riferito, sarebbero solo la metà di quelle che hanno inizialmente finanziato il progetto. Alan Marquard, Chief Strategist e Development Officer di CLS, ha rivelato che alcuni dei loro grandi membri del settore bancario sono diffidenti dal connettersi direttamente alla blockchain perché la tecnologia non è ancora stata testata abbastanza nel regolamento e nella custodia delle security.

Marquard ha spiegato che gli istituti bancari non possono "semplicemente installare la copia di un software", poiché devono prima "costruire conoscenze e know-how operativi" per garantire che i loro database dispongano di un'adeguata protezione della privacy.

CLS group, originariamente chiamato Continuous Linked Settlement , è un fornitore di servizi di regolamento Forex statunitense, che vanta membri di alto profilo come Goldman SachsJPMorganBarclays, e Citigroup. A maggio, la società ha investito 5 mln di dollari nel consorzio blockchain R3.

SWIFT, forte dei suoi 45 anni di esperienza nel fornire informazioni sulle transazioni alle istituzioni finanziarie, ha dichiarato che la sua sperimentazione per i trasferimenti bank-to-bank su blockchain è andata "estremamente bene".

A giugno, David Schwartz di Ripple (XRP) ha affermato che è improbabile che le banche implementino delle blockchain per elaborare i pagamenti internazionali, soprattutto a causa di problemi relativi a scalabilità e privacy.