Auchan espande il suo sistema di tracking blockchain in Italia

Secondo quanto riportato dall'agenzia di notizie statunitense Cision PRWeb, il colosso dei supermercati Auchan sta espandendo la sua soluzione blockchain TE-FOOD anche in Italia.

Il gruppo francese, che secondo l'articolo è la 13° catena di prodotti alimentari al mondo e opera in ben 17 paesi, ha esteso la soluzione FoodChain di TE-FOOD ad altre cinque nazioni.

FoodChain è il ledger delle informazioni sulla tracciabilità internazionale di TE-FOOD, implementato per la prima volta da Auchan nella sua divisione in Vietnam. Dopo un periodo di test durato 18 mesi, la società ha deciso di implementare il sistema anche in Francia, Italia, Spagna, Portogallo e Senegal.

Il sistema di monitoraggio basato su blockchain permette di tracciare il ciclo di produzione di diverse categorie di prodotti e di registrare i dati sulla qualità degli alimenti e le relative informazioni logistiche. I consumatori Auchan saranno in grado di controllare l'origine e il ciclo produttivo dei prodotti tramite i loro smartphone, accendendo ai dati registrati su FoodChain mediante la scansione di un codice QR.

Secondo l'articolo, la soluzione blockchain di TE-FOOD implementata da Auchan sarebbe il più grande programma di tracciabilità del cibo al mondo, vantando oltre 6.000 clienti, tra cui importanti giganti del settore alimentare come AEON, CP Group e Lotte Mart.

A metà novembre, anche Carrefour ha rivelato di essere al lavoro su una piattaforma di tracciabilità alimentare basata su Hyperledger, che servirà per tracciare la filiera del pollame in Spagna.

A settembre, il gigante britannico Walmart e la sua divisione Sam's Club, un club di vendita al dettaglio riservato agli abbonati, hanno anche annunciato che richiederanno ai fornitori di verdure a foglia verde di implementare un sistema di tracciamento da farm-to-store basato su blockchain.

Secondo un esperto di fintech, nei prossimi dieci anni il valore di mercato della blockchain nel settore retail sarà 29 volte maggiore.