Mercati contrastanti: ancora guadagni per la maggior parte delle criptovalute, correzioni per qualche altcoin

Domenica 2 settembre: forte momentum per i mercati delle criptovalute, sia negativo che positivo. Molti asset rimangono saldamente in crescita, mentre altri subiscono qualche correzione, come mostrano i dati di Coin360.

Market visualization

Grafico fornito da Coin360

Secondo i dati di CoinMarketCap, un Bitcoin (BTC) viene scambiato per circa 7.244$, in rialzo di quasi il 2,4% rispetto alla quotazione di ieri.

Dopo aver superato quota 7.000$ ad inizio settimana, la criptovaluta più famosa al mondo ha subito qualche calo il 29 agosto, per finire poi il giorno successivo a 6.827$. Da allora, l'asset è stato il protagonista di una scalata intermittente ma comunque abbastanza forte, raggiungendo i valori attuali.

Bitcoin’s 7-day price chart

Grafico settimanale del Bitcoin. Fonte: Coinmarketcap

Sul grafico settimanale, il Bitcoin è in rialzo dell'8,76%, mentre le sue perdite mensili ammontano al 4,6%.

Al momento della stesura di questo articolo, secondo i dati di CoinMarketCap, Ethereum (ETH) si assesta ad una quotazione di 292$. Dopo una settimana molto volatile, l'altcoin ha quasi raggiunto quota 300$, per poi scendere leggermente nelle ultime ore.

Il piano del Chicago Board Options Exchange (CBOE) di lanciare future sull'ETH entro fine 2018 trapelato questa settimana non ha avuto un impatto immediato sul prezzo dell'asset, anche se negli ultimi giorni il momentum positivo del mercato ne ha alimentato la crescita. Sul grafico settimanale, Ethereum è in rialzo del 5,8%, mentre le perdite mensili ammontano al 29,8%.

Ethereum’s 7-day price chart

Grafico settimanale di Ethereum. Fonte: Coinmarketcap

L'andamento del resto delle monete della top ten di CoinMarketCap è abbastanza contrastante. Sei di esse registrano solo guadagni marginali, con l'eccezione di Bitcoin Cash (BCH), che con un solido +12% ha raggiunto quota 629$. Dopo una settimana stagnante passata vicino ai 560$, pare che lo stress test effettuato ieri, 1 settembre, abbia aiutato la moneta a migliorare la sua quotazione.

Bitcoin Cash’s 7-day price chart

Grafico settimanale di Bitcoin Cash. Fonte:CoinMarketCap

EOS (EOS) e IOTA (MIOTA) perdono invece entrambe il 2,5%, finendo rispettivamente a 6,43$ e 0,72$.

Ugualmente contrastante è la situazione della top 20, dove Monero (XMR), DASH e Tron (TRX) sono tutte in perdita di circa il 2%. La migliore della classifica è NEO, che guadagna il 3,8%, finendo a quota 22,15$. Bene anche NEM, in rialzo del 3% con una quotazione di 0,11$.

Brusca correzione invece per Dogecoin (DOGE), che ha perso quasi il 19,6% rispetto a ieri, finendo a quota 0,004$. Dopo i guadagni del 30 agosto, ieri l'altcoin è schizzato del 40%. Gli esperti del settore hanno attribuito l'impressionante performance del DOGE all'imminente sviluppo infrastrutturale previsto per un progetto intitolato Dogethereum, la cui demo si terrà il 5 settembre.

Dogecoin’s 7-day price chart

Grafico settimanale di Dogecoin. Fonte: CoinMarketCap

La capitalizzazione complessiva del mercato si assesta a 236,4 mld di dollari, in rialzo di quasi 21 mld sul grafico settimanale.

7-day chart of the total market capitalization of all cryptocurrencies

Grafico della capitalizzazione complessiva del mercato. Fonte: CoinMarketCap