Topco testerà la tecnologia blockchain di Mastercard per tracciare la provenienza dei cibi

Topco Associates, la più importante compagnia statunitense per la distribuzione di generi alimentari, pianifica di testare Wholechain, la piattaforma di tracciabilità sviluppata dalla società di logistica Envisible. Si tratta di un network basato su Provenance Solution, la soluzione blockchain di Mastercard.

Topco sfrutterà Wholechain per tracciare la provenienza e i movimenti di carne, pesce e altri prodotti.

La blockchain offre maggiore trasparenza per le supply chain dei cibi

La tecnologia blockchain ha trovato svariate applicazioni nel settore alimentare, anche da parte di numerose aziende di alto profilo.

Ad esempio questo mese Walmart, colosso statunitense della distribuzione, ha iniziato ad utilizzare la blockchain per tracciare le catene di distribuzione dei gamberi di provenienza indiana. Al tempo John Connelly, Presidente del the National Fisheries Institute, aveva commentato riguardo alla nuova iniziativa di Walmart:

"Poiché sono uno dei beni più venduti al mondo, i prodotti ittici godono di una complessa e ampia catena di distribuzione, che rende il test e lo sviluppo di programmi tecnologici per la tracciabilità un passo importante. È incoraggiante vedere come un leader della distribuzione come Walmart desideri partecipare al testing delle blockchain per prodotti ittici."

A giugno, Walmart China ha annunciato che avrebbe tracciato i movimenti dei cibi freschi sulla blockchain Thor di VeChain:

"Si prevede che grazie al sistema di tracciabilità di Walmart China, la carne fresca tracciabile costituirà il 50% delle vendite totali di carni fresche confezionate. Le verdure tracciabili rappresenteranno il 40% delle vendite totali di verdure confezionate. I prodotti ittici tracciabili rappresenteranno il 12,5% delle vendite totali di pesce. Tutto ciò entro la fine del 2020. "

Ad agosto anche Migros, la più grande catena di supermercati in Svizzera, ha annunciato l'utilizzo della blockchain di TE-Food per tracciare le supply chain degli alimenti, al fine di incrementare il livello di trasparenza per i clienti e semplificare il processo di richiamo dei prodotti.