L'exchange cinese BTCC annuncia la chiusura 'a tempo indeterminato' della propria mining pool

BTCC Pool, l'operazione di mining con sede a Hong Kong gestita dall'exchange cinese di criptovalute BTCC, chiuderà i battenti "a tempo indeterminato" entro la fine del mese. La notizia è stata confermata all'interno di un recente comunicato ufficiale.

BTCC Pool, le cui attività di mining hanno avuto inizio nel 2014, interromperà le proprie operazioni a causa di "modifiche di natura imprenditoriale": non sono stati tuttavia forniti ulteriori dettagli sulle circostanze che hanno portato a tale scelta.

In particolare, l'azienda ha affermato:

"Siamo spiacenti di annunciare che, a causa di modifiche di natura imprenditoriale, BTTC Pool disattiverà tutti i server di mining in data 15 novembre, e interromperà le operazioni a tempo indeterminato a partire dal 30 novembre".

Ciononostante BTCC ha espresso opinioni positive sul mercato, lasciando intendere che questa decisione potrebbe non essere permanente:

"Crediamo fermamente che le criptovalute e l'industria blockchain, rappresentate dal Bitcoin, continueranno a svilupparsi e a migliorare". [...] Ci rivedremo presto!"

Oggi il colosso cinese del mining Bitmain ha annunciato il rilascio di un nuovo dispositivo Antminer, basato su un più efficiente processo produttivo a 7 nanometri. La compagnia offrirà due modelli, Antminer S15 e T15, entrambi acquistabili a partire dall'8 novembre.

Nella giornata di ieri AMD, celebre produttore di semiconduttori con sede in California, ha stretto una collaborazione con sette importanti società operanti nel settore della tecnologia per la produzione di otto nuove configurazioni per il mining di criptovalute. Il prezzo dell'attrezzatura non è tuttavia stato ancora rivelato.