Il servizio per pagamenti Square è alla ricerca di nuovi ingegneri: offre salari in Bitcoin

Square, piattaforma per pagamenti con sede negli Stati Uniti, pianifica di assumere nuovi ingegneri specializzati in criptovalute, offrendo loro pagamenti in monete digitali. La notizia è stata confermata su Twitter da Jack Dorsey, CEO di Square, in data 20 marzo.

In particolare, Dorsey ha scritto:

"Square sta assumendo 3-4 crypto-ingegneri e un designer per lavorare a tempo pieno sui contributi open source agli ecosistemi di Bitcoin e delle criptovalute. Potrete lavorare ovunque da casa, farete rapporto direttamente a me, e possiamo pure pagarvi in Bitcoin!"

Offrendo ai propri dipendenti la possibilità di ricevere lo stipendio sotto forma di monete digitali, l'azienda spera di "migliorare l'intero ecosistema delle criptovalute" e di contribuire attivamente all'adozione di Bitcoin (BTC).

Lo scorso anno Square ha registrato entrate in Bitcoin per un valore di oltre 166 milioni di dollari. Ciononostante, pare che i reali profitti delle operazioni siamo rimasti relativamente bassi.

A febbraio, durante un'intervista con il comico e presentatore statunitense Joe Rogan, Dorsey ha commentato che Bitcoin diverrà la criptovaluta nativa della rete:

"[Bitcoin] è nato su internet, è stato sviluppato su internet, è stato testato su internet... appartiene ad internet."