Tom Lee: fra tre giorni, Bakkt 'migliorerà la fiducia delle istituzioni nelle criptovalute'

Secondo Tom Lee, fondatore di Fundstrat Global Advisors, l'imminente lancio della piattaforma per il trading istituzionale Bakkt incrementerà notevolmente la fiducia riposta in Bitcoin (BTC) e nelle altre criptovalute.

Bakkt avrà un effetto positivo su Bitcoin

In un recente messaggio su Twitter, Tom Lee ha affermato che il lancio di Bakkt avrà un effetto molto positivo sul settore delle criptovalute. La piattaforma diverrà ufficialmente attiva a partire dal 23 settembre, e sarà la prima ad offrire contratti future fisici basati su Bitcoin: questo significa che gli investitori, che hanno iniziato a depositare i propri fondi già a partire dal 6 settembre, riceveranno i pagamenti direttamente in Bitcoin e non in denaro tradizionale.

Tuttavia, nonostante il clamore e le aspettative della comunità, le prestazioni di Bitcoin non sembrano essere affatto migliorate. Nel corso della giornata di ieri il prezzo della criptovaluta ha toccato un minimo di 9.862$, e la successiva ripresa non è riuscita ad oltrepassare la barriera dei 10.300$.

Lee appare comunque fiducioso sui futuri movimenti a breve termine:

"Sono molto positivo riguardo a Bakkt e alla sua abilità di migliorare la fiducia delle istituzioni nei confronti delle criptovalute."

Crollo di Bitcoin legato al rollover dei contratti sul CME?

Quest'ultima contrazione di Bitcoin potrebbe essere legata ad un rollover dei contratti future su Bitcoin presenti sul Chicago Mercantile Exchange: scadenza dei future e date di rollover hanno infatti sempre avuto effetti negativi sul mercato di Bitcoin.

Recentemente anche il popolare exchange di criptovalute Binance ha lanciato due nuove piattaforme dedicate al trading di future. Il successo è stato immediato: nonostante l'azienda abbia consentito l'accesso ad un numero limitato di utenti, il volume giornaliero di trading ha superato i 150 milioni di dollari.