Ethereum e Proof of Stake: Vitalik Buterin propone staking reward più alti

Su GitHub, il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha proposto di introdurre una ricompensa più alta con l'imminente implementazione dell'algoritmo proof-of-stake (PoS) sulla blockchain di Ethereum.

Secondo la proposta, con lo staking di 134.217.728 ETH verranno emessi 2.097.152 ETH, determinando un rendimento annuale per gli staker dell'1,56%. L'attuale riserva circolante della moneta è pari 105.764.762 ETH, il che significa che la quantità di ether citata da Buterin nel post equivale al massimo teorico.

Nella proposta, viene inoltre stimato il rendimento annuale per diverse quantità di ether. Ad esempio, con un totale di un solo milione di ETH in staking, il ritorno annuo sale al 18,1%. La comunità di reddit sembra aver raccolto positivamente la proposta, definendola più appropriata della precedente.

Il ricercatore di Ethereum Justin Drake ha stimato che, dopo l'implementazione della PoS e dello sharding, chi convalida le transazioni dovrebbe ricevere un rendimento base di circa il 3,2%. Questo numero equivale a circa l'1% della riserva totale.

Tuttavia, l'imminente implementazione della Ethereum Improvement Proposal 1559 prevede che una parte delle commissioni di transazione venga bruciata. Pertanto, Drake stima che con 1000 ETH spesi come gas per ogni shard ogni anno, l'inflazione sarebbe equivalente a circa lo 0,5%.

Come segnalato da Cointelegraph, in precedenza Buterin ha dichiarato che le future blockchain con sharding basate su proof-of-stake saranno "migliaia di volte più efficienti".

A marzo, il cofondatore di Ethereum ha inoltre dichiarato che la comunità cripto dovrebbe abbandonare l'individualismo che ha caratterizzato i primi anni del settore, ma al contrario sfruttare le tecnologie decentralizzate per dare vita a sistemi nuovi, innovativi ed equi, che possano avere un forte impatto sociale.