Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, Cardano, IOTA, EOS: Analisi dei prezzi, 28 aprile

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Dan Morehead, CEO del fondo d'investimento in criptovalute Pantera Capital, crede che entro dieci anni la capitalizzazione complessiva di mercato possa raggiungere i 40 bilioni di dollari. Al momento la capitalizzazione di mercato è di 421 miliardi.

Morehead ha ancora una volta ribadito la propria visione rialzista sul Bitcoin, affermando che in questo momento il prezzo della criptovaluta è talmente favorevole che è come se stesse "implorando" di essere acquistata.

Un'opinione simile è stata espressa anche da John Pfeffer, un collaboratore di Pfeffer Capital, che durante una conferenza a New York ha definito il Bitcoin un'ottima opportunità d'investimento. Secondo l'uomo, la criptovaluta potrebbe un giorno rimpiazzare l'oro o diventare la moneta mondiale di riserva. Questo potrebbe portare ad un'incredibile impennata dei prezzi, fino a 700.000$.

All'altro capo dello spettro troviamo invece Bill Harris, vecchio CEO di PayPal, il quale crede che il Bitcoin sia una frode, e che il suo valore non dovrebbe essere affatto così alto.

Il periodo di ribasso dei mercati ha influenzato anche i volumi di scambio. La quantità di criptovalute commerciate ogni giorno è fortemente diminuita: da 17 miliardi di dollari a dicembre dello scorso anno a 7,4 miliardi nella prima metà di aprile.

Questo mostra che numerosi partecipanti sono rimasti scottati dal brusco declino dei prezzi, abbandonando definitivamente mercato. Ciononostante, molti esperti prevedono che l'avvento del denaro istituzionale possa compensare tale perdita.

BTC/USD

Dopo essere sceso al di sotto della trendline, il Bitcoin ha trovato supporto d'acquisto alla EMA a 20 giorni. Se grazie ad un rimbalzo la criptovaluta riuscisse a superare la trendline, i rialzisti potrebbero tentare ancora una volta di superare quota 10.000$. Le posizioni long da noi consigliate sono ancora valide, in quanto la moneta non ha mai toccato il nostro stop loss posizionato al breakeven.

BTC/USD

Se i ribassisti riuscissero a difendere la trendline, la coppia BTC/USD potrebbe scendere al di sotto della EMA a 20 giorni. In caso di declino, il livello ad 8.000$ rappresenterà un forte supporto per questa criptovaluta. Se non dovesse tuttavia reggere, potremmo assistere ad un nuovo test di quota 6.800$.

Otterremo un quadro migliore tra qualche giorno. Fino ad allora, consigliamo di mantenere il proprio stop loss al breakeven.

ETH/USD

Ethereum ha mantenuto il supporto alla trendline. In questo momento la criptovaluta sta tentando di superare la resistenza superiore a 745$.

ETH/USD

Se i rialzisti riusciranno a sfondare il muro della resistenza, il prezzo della coppia ETH/USD potrebbe impennare fino a quota 900$. Una volta superati i 745$, consigliamo di aprire posizioni long alla prima opportunità.

Se tuttavia la ripresa non riuscisse a superare la resistenza superiore, la moneta potrebbe consolidarsi per qualche giorno in un intervallo compreso tra 600$ e 745$. Dopodiché, se tale range dovesse risolversi con un movimento verso l'alto, si avrà una continuazione della ripresa; in caso contrario, la criptovaluta potrebbe scivolare ancora una volta a quota 500$.

BCH/USD

I trader acquistano Bitcoin Cash attorno a quota 1.200$. Al momento non possediamo alcuna posizione per questa criptovaluta, in quanto dovremmo aver già ottenuto profitti completi dalle nostre posizioni precedenti.

BCH/USD

La coppia BCH/USD tenterà ancora una volta di superare il muro dei 1.600$. In caso di successo, lo slancio potrebbe estendersi fino a 1.800$, se non addirittura 2.000$.

Ma se i rialzisti non riuscissero a superare la resistenza superiore, la criptovalute diverrebbe range bound per qualche giorno tra 1.200$ e 1.600$.

Attenderemo migliori configurazioni d'acquisto prima di consigliare il trading di questa moneta.

XRP/USD

Ripple è sceso sotto la trendline, ma ha trovato supporto alla EMA a 20 giorni. In questo momento la criptovaluta sta tentando di superare nuovamente la trendline, con un movimento verso 0,9377$. In caso di successo, le possibilità di un breakout e di un'impennata verso quota 1,08$ incrementerebbero esponenzialmente.

XRP/USD

I ribassisti contrasteranno qualsiasi tentativo di rialzo alla trendline. Se la coppia XRP/USD non riuscisse a superare tale livello, segnalerebbe una mancanza di supporto d'acquisto. In questo caso la criptovaluta potrebbe scendere sotto la EMA a 20 giorni, per poi crollare verso la SMA a 50 giorni.

Al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisto, pertanto sconsigliamo l'apertura di posizioni long.

XLM/USD

In data 25 aprile, Stellar è sceso al di sotto del range, ma ha trovato un forte supporto alla EMA a 20 giorni, che ha nuovamente spingo la criptovaluta verso la resistenza superiore a 0,4$.

XLM/USD

Il prossimo target si trova a 0,45$, e sopra di esso a 0,47$. La coppia XLM/USD sta formando un pattern a fondo arrotondato, che si completerà con un breakout sopra i 0,48$. Il target di questo pattern è a 0,78$, con resistente minori a 0,63$ e 0,66$.

Ma se i prezzi non riuscissero a superare la resistenza superiore, potremmo assistere ad un leggero calo, dando vita ad una formazione "cup and handle".

Ma queste sono solo possibilità, dovrebbero attendere la formazione di un quadro più chiaro prima di effettuare qualsiasi trade.

LTC/USD

Al momento la posizione sul Litecoin da noi consigliata è in perdita. Ci aspettavamo un'impennata fino al superamento di quota 160$, tuttavia dopo il breakout dalla resistenza superiore in data 24 aprile, la criptovaluta è nuovamente scivolata verso il basso.

LTC/USD

Il lato positivo è che la coppia LTC/USD sta trovando supporto d'acquisto alla downtrend line, e le medie mobili stanno per completare un crossover rialzista. Il prezzo sta tentando un rimbalzo dai forti livelli di supporto: in caso di successo, non è da escludere un'impennata fino a 180$.

Ma se la criptovaluta scendesse sotto quota 141$, è possibile un nuovo crollo fino a 120$. Consigliamo pertanto di mantenere il proprio stop loss a 140$.

ADA/BTC

Dopo non essere riuscito a superare la resistenza superiore, il Cardano è sceso fino alla EMA a 20 giorni, dove ha trovato supporto. Al momento i rialzisti stanno tentando di superare quota 0,00003445: in caso di successo, prevediamo un'impennata fino a 0,000045.

ADA/BTC

Tuttavia, in caso di fallimento, la coppia ADA/BTC rimarrebbe per qualche giorno range bound tra 0,000029 e 0,00003445. Un breakdown da questo intervallo potrebbe far scivolare la criptovalute fino alla SMA a 50 giorni.

Consigliamo di attendere un breakout prima di aprire nuove posizioni long. Otterremo un quadro più chiaro nei prossimi giorni.

IOTA/USD

Il prezzo di IOTA è più che raddoppiato dal minimo di 0,9150$ raggiunto in data 6 aprile. Questo ha spinto la criptovaluta tra le prime nove in termini di capitalizzazione di mercato: ecco perché è tornata nelle nostre analisi.

IOTA/USD

Dopo un lungo downtrend, la coppia IOTA/USD ha iniziato a formare una base. Al momento la moneta viene scambiata in un range estremamente ampio, compreso tra 0,9150$ e 2,2117$.

Negli ultimi giorni i rialzisti hanno tentato un breakout dal range. In caso di successo, potremmo assistere all'inizio di un nuovo uptrend.

Sono tuttavia presenti forti resistenze a 2,62$ e 3,14$, che potrebbero frenare il rialzo. Suggeriamo di osservare con attenzione i movimenti successivi al breakout prima di aprire nuove posizioni.

Se il breakout dovesse fallire, la criptovaluta potrebbe scivolare fino alla EMA a 20 giorni, e ancora più in basso alla SMA a 50 giorni.

EOS/USD

EOS continua i propri movimenti verso l'alto. Ha superato la resistenza superiore a 16$ e si avvicina al massimo di 18,67$, raggiunto quest'anno in data 13 gennaio. Al momento i nostri lettori non dovrebbero avere alcuna posizione, in quanto avevamo consigliato di chiudere il trade e ottenere dei profitti.

EOS/USD

Il trend è chiaramente rialzista. Entrambe le medie mobili si sono spostate verso l'alto, mentre il grafico RSI mostra come la criptovaluta sia stata acquistata in maniera eccessiva: è presente una forte richiesta per la coppia EOS/USD.

Ciononostante, ci aspettiamo una forte resistenza a quota 18,67$. Attenderemo una fase di consolidamento o un calo attorno ai 16$ prima di consigliare nuove posizioni.

La linea inferiore del canale discendente dovrebbe rappresentare un forte supporto per questa moneta.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC . I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.