Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, Cardano, NEO, EOS: Analisi dei prezzi, 16 febbraio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi scambio o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dal servizio di exchange HitBTC.

Dopo una massiccia svendita generale ad inizio anno, le criptovalute sembrano essere tornate alla ribalta. Tra le monete principali, Litecoin è quella ad aver guadagnato le maggiori attenzioni, in particolare dopo l'annuncio di una fantomatica fork in data 18 febbraio.

Al tempo stesso Western Union, una delle più antiche società di trasferimento di denaro, ha confermato di star lavorando ad un sistema di transazione basato sulla Blockchain di Ripple.

George Soros, che in precedenti interviste ha descritto il mercato delle criptovalute come la "tipica bolla", ha investito in Overstock attraverso il suo fondo d'investimento. Overstock è una delle aziende maggiormente favorevoli riguardo alle criptovalute, ed il valore delle sue azioni è cresciuto a dismisura quando il prezzo delle monete digitali è arrivato alle stelle.

Questo mostra che anche le imprese tradizionali stanno lentamente riconoscendo il valore della tecnologia Blockchain.

Tuttavia alcuni veterani sembrano ancora scettici riguardo alle criptovalute: l'ultimo ad esprimere la propria opinione a riguardo è stato il vicepresidente di Berkshire Hathaway Charlie Munger, che ha definito il Bitcoin "totalmente idiota".

Cionondimeno, se un'attività offre opportunità di guadagno, perché non sfruttarla? Diamo quindi un'occhiata ad alcuni interessanti movimenti di oggi.

BTC/USD

Il nostro consiglio riguardo ad una posizione long per il Bitcoin si è rivelato valito il 15 febbraio. I trader che ci seguono regolarmente dovrebbero aver aperto le loro posizioni tra i 9.500$ ed i 9.700$. Secondo le nostre previsioni, una volta superata la resistenza superiore, la criptovaluta avrebbe subito un'impennata verso la SMA a 50 giorni. Ma i movimenti di prezzi sopra i 9.500$ non sembrano incoraggianti.

BTC

Preferiamo breakout che guadagnano velocemente uno slancio una volta superata l'area di resistenza. In questo caso, la coppia BTC/USD sta affrontando una forte pressione di vendita lungo la linea di resistenza, come mostrato nel grafico.

Se la criptovaluta riuscisse a rimanere sui 9.500$ e a superare la linea di resistenza, è probabile che continuerà ad essere scambiata all'interno del canale ascendente, raggiungendo la SMA a 50 giorni: a questo punto i trader potranno trarre profitto dal 50% delle proprie posizioni, mantenendo la restante parte attiva con frequenti aggiornamenti dello stop loss ed un target di circa 12.500$

Finché continuerà a sostare all'interno del canale discendente, il Bitcoin continuerà ad essere a rischio di tendenze ribassiste. Per ridurre i rischi, consigliamo di incrementare la stop loss a 8.600$ per metà delle proprie posizioni, e mantenere il resto sul livello menzionato precedentemente di 7.800$.   

ETH/USD

Ethereum ha attivato il nostro livello d'acquisto in data 14 febbraio. Non è tuttavia riuscito ad estendere il proprio pullback, con piccoli range di scambio sia nella giornata di ieri (15 febbraio) che in quella odierna (16 febbraio).

ETH

Nonostante la coppia ETH/USD non abbia ceduto terreno, sembra avere difficoltà a muoversi verso l'alto. Il nostro obiettivo primario era un movimento verso la SMA a 50 giorni, al momento vicina ai 1.000$, seguito da un rialzo a 1.050$.

La stop loss rimane a 775$, perché per logica non riusciamo a trovare livelli di stop loss più alti.

BCH/USD

Bitcoin Cash ha superato l'area di resistenza, attivando i nostri livelli d'acquisto nella giornata di oggi, a quota 1.400$. Ci aspettiamo una rialzo verso la SMA a 50 giorni a 1.818$, seguito da un movimento verso 2.000$.

BCH

Uscire dalla linea di downtrend e dalla EMA a 20 giorni è un segno di rialzo. Tuttavia, se il valore delle altre criptovalute dovesse abbassarsi, la coppia BCH/USD potrebbe avere difficoltà a muoversi verso l'alto.

Manteniamo quindi la stop loss a 1.100$, sotto la quale è probabile un ripiego a 854$.

XRP/USD

Ripple ha superato i nostri livelli suggeriti d'acquisto in data 14 febbraio. Ma contrariamente alla nostra opinione, il 15 febbraio la criptovaluta si è inserita in un range abbastanza ristretto.

XPR

La coppia XRP/USD continua ad essere scambiata al di sopra della EMA a 20 giorni: ci aspettiamo uno slancio ed un veloce raggiungimento di quota 1,5$, quando i trader potranno trarre profitti dal 50% delle proprie posizioni. Le rimanenti stop loss vanno aggiornate di volta in volta, con un target di 1,74$.

La nostra visione rialzista verrebbe invalidata se la criptovaluta dovesse scendere sotto la stop loss di 0,86$.         

XLM/USD

Stellar è uscita dal canale discendente, attivando i nostri livelli d'acquisto a 0,45$. Poiché i mercati hanno rifiutato il break sotto i 0,41$, ci aspettiamo movimenti verso i livelli di resistenza superiori a 0,63$.

XLM

Finché la coppia XLM/USD continuerà a rimanere sopra la EMA a 20 giorni ed il livello di 0,41$, un'impennata verso 0,63$ è molto probabile.

Consigliamo quindi di mantenere le proprie posizioni, con stop loss suggerita a 0,30$ sul prezzo di chiusura giornaliero (UTC).

LTC/USD

Nella giornata di ieri (15 febbraio), il Litecoin ha continuato la propria scalata verso l'alto, superando la resistenza superiore di 214,483$. I nostri lettori sono in posizioni long sin da quota 180$. Avevamo previsto un'impennata verso i 242$: la criptovaluta ha raggiunto livello 239,705$, molto vicino al nostro target.

LTC

Siamo convinti che, finché la coppia LTC/USD rimarrà al di sopra del livello di 214,483$, essa potrebbe raggiungere il target di 242$. Una volta superato questo target, è probabile che il prezzo raggiunga i 270$ e successivamente i 307$.

I trader dovrebbero dunque trarre profitto da metà delle posizioni a 240$ e continuare ad aggiornare lo stop loss sulle restanti posizioni.

Attualmente consigliamo di portare lo stop loss al break even. Evitiamo di perdere soldi in questo trade.

ADA/BTC

Cardano ha completato un breakdown dal pattern ribassista a triangolo discendente. A 0.00003700 troviamo un ultimo supporto, al disotto del quale è probabile assistere ad una discesa fino a 0.0000246.

ADA

La coppia ADA/BTC rimarrà negativa fin quanto il trading avverrà al disotto della resistenza di 0.00004070.

La criptovaluta dovrebbe tornare positiva se riuscirà a rompere la downtrend line del triangolo discendente.

NEO/USD

La nostra posizione long su NEO a 121$, consigliata in una precedente analisi, è stata completata con successo giorno 14 febbraio.

NEO

Giorno 15 febbraio abbiamo assistito al fallimento del trend ribassista nel riportare la coppia NEO/USD al disotto del supporto di 120,33$. Ciò significa che la tendenza rialzista sta offrendo supporto ai livelli più bassi.

Il nostro target è una mossa verso la downtrend line del triangolo discendente. Consigliamo di portare lo stop loss da 100$ a 107$, in modo da non restare incastrati nel trade se il prezzo dovesse scendere al disotto dei 120,33$.

EOS/USD

EOS sta trovando reistenza nell'EMA a 20 giorni. In un eventuale salita al di sopra di questo livello, è probabile che troverà resistenza nella downtrend line. Proprio sopra la downtrend line troviamo l'SMA a 50 giorni.

EOS

Dato che riscontriamo una confluenza di resistenze nella fascia da 9,8$ a 10,7$, non consigliamo di iniziare nessun trade. Gli ordini di acquisto dovrebbero essere aperti non appena la coppia EOS/USD avrà rotto questa zona di resistenza.

I dati di mercato sono stati forniti dal servizio di exchange HitBTCi grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.