Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 17 aprile

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Questo mese la dominance di Bitcoin è aumentata, raggiungendo il 52,3%: tali dati suggeriscono che l'attenzione è nuovamente tornata su Bitcoin, dopo l'iniziale crescita delle altre criptovalute. Finché il leader rimarrà forte, la ripresa procede sulla buona strada.

LedgerX, piattaforma statunitense regolamentata per il trading di derivati in criptovaluta, pianifica il lancio di contratti future fisici basati sul Bitcoin per piccoli investitori. L'azienda spiega che attualmente la capitalizzazione di Bitcoin equivale a quella di una grande azienda, pertanto è improbabile un grosso interessamento da parte delle istituzioni: per tale motivo hanno deciso di concentrarsi su un pubblico più generale.

Corporate Traveller, una delle più importanti agenzie di viaggi del Regno Unito, ha iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin (BTC) e Bitcoin Cash (BCH).

La ripresa dei mercati ha anche permesso a Binance di incrementare i propri profitti trimestrali del 66%, indicando che i trader si stanno nuovamente interessando al settore delle criptovalute. Se la ripresa dovesse continuare, è probabile che anche gli investitori fino ad ora rimasti in disparte faranno il proprio ingresso nel mercato.

BTC/USD

Bitcoin (BTC) ha nuovamente registrato un rimbalzo dal supporto a 4.914,11$. Si tratta di un segnale positivo, che mostra come i rialzisti siano disposti ad acquistare la moneta ai livelli più bassi. Entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è fortemente positivo: il trend è decisamente positivo, e il prezzo potrebbe persino superare la resistenza a 5.404,82$.

In caso di successo, la criptovaluta potrebbe impennare prima a 5.674,84, e successivamente a 5.900$: questo livello rappresenterà un duro ostacolo da superare.

BTC/USD

Se, contrariamente alla nostra previsione, i rialzisti non riuscissero a spingere la coppia BTC/USD sopra i 5.404,82$, la moneta potrebbe rimanere per qualche giorno range bound fra 4.871,16 e 5.404,82$.

Il trend si indebolirebbe sotto i 4.871,16: un simile movimento potrebbe far scivolare la criptovaluta sotto la SMA a 50 giorni. I trader dovrebbero pertanto difendere le proprie posizioni long con uno stop loss a 4.700$.

ETH/USD

Rimasto sopra quota 167,32$ per quattro giorni consecutivi ma incapace di ottenere un breakout, Ethereum (ETH) è scivolato sotto la EMA a 20 giorni. I ribassisti non sono tuttavia riusciti a sfruttare appieno questo movimento, e la moneta ha ottenuto una ripresa il giorno successivo: questo dimostra un forte desiderio d'acquisto ai livelli più bassi.

ETH/USD

Ora i rialzisti tenteranno di spingere nuovamente il prezzo sopra i 167,32$. Nel caso in cui la coppia ETH/USD riuscisse a superare tale resistenza, potremmo assistere ad un movimento verso i 187,98$. Oltrepassato tale livello, la criptovaluta otterrà un notevole slancio verso l'alto: il target di questo pattern è un breakout dal triangolo ascendente, a 251,64$.

In basso è presente un supporto a 156,42$, sotto il quale potremmo assistere ad un crollo alla SMA a 50 giorni. Entrambe le medie mobili sono in leggero aumento, indicando un lieve vantaggio da parte dei rialzisti. I trader dovrebbero pertanto difendere le proprie posizioni long con uno stop loss a 150$. Nei prossimi tre o quattro giorni assisteremo ad un movimento decisivo.

XRP/USD

Ripple (XRP) è scivolato sotto la SMA a 50 giorni ma ha trovato acquirenti ai livelli inferiori, ottenendo una ripresa il giorno successivo. Si tratta di un segnale positivo, che dimostra come i rialzisti siano disposti a difendere la SMA.

XRP/USD

I rialzisti tenteranno di spingere la coppia XRP/USD sopra la prossima resistenza: in caso di successo, potremmo assistere ad un movimento verso quota 0,37835$. Suggeriamo di aprire nuove posizioni long nel caso in cui la moneta superasse i 0.33108$, sostenendo tale livello per almeno due giorni. Lo stop loss di questo trade andrebbe mantenuto a 0,30$.

Sopra i 0,37835$, la criptovaluta potrebbe dare inizio ad un nuovo uptrend e impennare fino a 0,55$. I livelli a 0,40$ e 0,45$ potrebbero rappresentare delle resistenze, ma a nostro parere verranno superati.

La nostra visione rialzista verrebbe invalidata nel caso in cui la moneta scivolasse al di sotto della SMA a 50 giorni. In tal caso, un crollo a 0,27795$ diverrebbe possibile.

BCH/USD

L'impennata del 15 aprile di Bitcoin Cash (BCH) ha incontrato un muro a 335,62$: i rialzisti non sono più riusciti ad oltrepassare questo livello. Al tempo stesso la criptovaluta non ha perso molto terreno, indicando che gli acquirenti non sono ancora disposti a confermare i propri profitti. Più a lungo il prezzo si manterrà attorno ai 332,58 e maggiori saranno le probabilità di un breakout. Entrambe le medie mobili sono in aumento e l'RSI è fortemente positivo: la via più probabile è verso l'alto.

BCH/USD

Ciononostante, nel caso in cui la coppia BCH/USD non riuscisse a superare la prossima resistenza, potrebbe rimanere per qualche giorno range bound fra 272,41$ e 332,58$. La coppia diverrebbe negativa al di sotto del supporto a 272,41$. Attenderemo il superamento di quota 363,30$ prima di consigliare il trading di questa moneta.

EOS/USD

EOS continua a rimanere sopra la EMA a 20 giorni, un segnale molto favorevole. Entrambe le medie mobili sono in aumento e l'RSI è in positivo: attualmente sono i rialzisti a guidare il mercato.

EOS/USD

Nel caso in cui la coppia EOS/USD superasse quota 5,6602$, potremmo assistere ad un movimento verso i 6,0726$. La resistance line si trova vicino a questo livello, e potrebbe rappresentare un ostacolo: se i rialzisti riuscissero a superarla, potremmo assistere ad un movimento verso la resistenza a 6,8299$.

Se, contrariamente alle nostre previsioni, la coppia dovesse cambiare direzione e scivolare sotto i 5$, il declino potrebbe estendersi fino all'area di supporto compresa fra i 4,4930$ e i 3,8723$. Non troviamo opportunità d'acquisto affidabili ai livelli correnti: la nostra opinione sulla criptovaluta rimane neutrale.

LTC/USD

Litecoin (LTC) fatica ad ottenere un rialzo partendo dalla EMA a 20 giorni, dimostrando una mancanza di acquirenti ai livelli più alti. I ribassisti stanno ora tentando di spingere il prezzo al di sotto della EMA e di quota 74$. In caso di successo, la correzione potrebbe estendersi fino alla SMA a 50 giorni. Prevediamo un solido supporto attorno ai 62$: se venisse infranto, il trend diverrebbe negativo.

LTC/USD

Attualmente la EMA si sta appiattendo e l'RSI leggermente in positivo: prevediamo la formazione di un range nel breve termine. La coppia LTC/USD potrebbe tuttavia ottenere una forte ripresa, superando le resistenze a 91$ e 100$. Un simile movimento potrebbe portare ad un'impennata a 159$, o persino 180$.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) rimane molto forte. Negli ultimi quattro giorni la moneta si è mantenuta sopra la EMA, un segnale molto favorevole. Entrambe le medie mobili sono in aumento e l'RSI è positivo: al momento i rialzisti sono alla guida del mercato.

BNB/USD

In caso di breakout sopra i 22,1026$, potremmo assistere ad un nuovo test del massimo storico a 26.4732$. In caso di successo, la fiducia in questa criptovaluta aumenterebbe ulteriormente.

Al contrario, un ribasso dai livelli correnti potrebbe portare ad un crollo fino alla EMA a 20 giorni. Se anche tale livello venisse infranto, il prossimo supporto si trova alla SMA a 50 giorni. La divergenza negativa dell'RSI è tuttavia l'unico fattore che indica ad una correzione: finché il prezzo rimarrà sopra la SMA, la nostra opinione sulla coppia BNB/USD sarà rialzista.

Se tuttavia il supporto alla SMA dovesse reggere, potremmo assistere ad una correzione ben più profonda. Ai livelli correnti non è presente alcuna configurazione d'acquisto affidabile, e per il momento sconsigliamo il suo acquisto.

XLM/USD

Da cinque giorni a questa parte, Stellar (XLM) è bloccato fra la EMA e la SMA. La EMA si è appiattita e l'RSI è praticamente neutrale, incrementando le probabilità di un consolidamento a breve termine.

XLM/USD

Se la coppia XLM/USD scivolasse sotto la EMA a 50 giorni, il declino potrebbe estendersi fino alla uptrend line. Un breakdown da questo supporto renderebbe il trend ribassista.

Al contrario, un breakout sopra la EMA a 20 giorni potrebbe far impennare il prezzo fino alla downtrend line e successivamente a 0,14861760$. Prevediamo l'inizio di un nuovo uptrend sopra tale livello, ma per adesso la nostra opinione sulla moneta rimane neutrale.

ADA/USD

Cardano (ADA) fatica ad ottenere un rimbalzo dalla EMA a 20 giorni. Il prezzo continua infatti a correggersi alle medie mobili, mostrando una mancanza d'interesse ai livelli più alti. Dopo i recenti movimenti, la EMA si sta appiattendo e l'RSI è neutrale: nel breve termine assisteremo alla formazione di un range.

ADA/USD

La coppia ADA/USD perderà il proprio slancio in caso di breakdown al di sotto della EMA e del supporto a 0,075920$. Un ulteriore ribasso potrebbe estendere il declino fino alla SMA a 50 giorni.

Al contrario, se la moneta riuscisse ad oltrepassare la downtrend line, potremmo assistere ad un movimento fino a quota 0,094256$. Nonostante non sia perfetto, abbiamo notato la formazione di un pattern cup and handle, che si completerà proprio con una chiusura sopra 0,094256$. Attualmente non sono presenti buone opportunità d'acquisto, e sconsigliamo il trading di questa moneta.

TRX/USD

Tron (TRX) non è stato capace di superare quota 0,02815521$, rimanendo bloccato fra questo livello e 0,02525724$. Entrambe le medie mobili sono piatte e l'RSI è neutrale: nei prossimi giorni assisteremo a movimenti range bound.

TRX/USD

La coppia TRX/USD diverrà molto più forte sopra quota 0,02815521$. Nel caso in cui il prezzo riuscisse a sostenere tale livello, potremmo assistere ad un'impennata prima a 0,03278079$ e successivamente a 0,03575668$.

D'altra parte, un breakdown al di sotto della SMA a 50 giorni potrebbe far scivolare il prezzo a 0,02094452$, o persino a 0,01830$. I trader dovrebbero pertanto proteggere le proprie posizioni long con uno stop loss a 0,0240$.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.