Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, IOTA, TRON: Analisi dei prezzi, 25 luglio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Gli investitori istituzionali e l'approvazione di un exchange traded fund (ETF) basato su criptovalute da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti sono i due possibili fattori che potrebbero accelerare il recupero delle criptovalute.

La SEC ha deciso di posticipare la decisione sull'autorizzazione per l'ETF sul bitcoin di Direxion fino a settembre. Tuttavia, molti appassionati sperano che la domanda presentata dagli asset manager VanEck e SolidX possa invece vedere la luce nelle prossime settimane.

Intanto, l'asset manager di San Francisco Bitwise ha deciso di buttarsi nella mischia proponendo un ETF che traccerebbe un totale di 10 criptovalute. Mentre gli altri ETF per i quali è stata fatta domanda si limitano solo al bitcoin, il Bitwise HOLD 10 Cryptocurrency Index traccerebbe più criptovalute, arrivando così a coprire circa l'80 percento della capitalizzazione complessiva del mercato.

Quindi, con queste aspettative positive, quante sono le probabilità di assistere ad una replica dell'impennata dello scorso anno? Molto poche.

Crediamo che sarà una lenta scalata verso l'alto, con diversi pit-stop in mezzo. Pertanto, i trader devono accontentarsi e riscuotere profitti parziali a intervalli regolari. Vediamo quali sono i livelli da tenere d'occhio.

BTC/USD

Il 23 luglio, bitcoin ha chiuso sopra la linea di downtrend del canale discendente. Il giorno seguente, ha superato i 7.750$, raggiungendo quota 8.500$, come previsto nella nostra analisi precedente.https://www.tradingview.com/x/fSB6mtrg/

Considerando la netta impennata dai minimi, ci aspettiamo che la coppia BTC/USD debba fare i conti con una resistenza tenace proprio sulla soglia degli 8.500$.

Se i rialzisti forniranno supporto alla trendline o a 7.750$, potremmo assistere ad un altro tentativo di abbattere il muro degli 8.566,4$. Se dovesse fallire, allora i trader potranno riscuotere una parte dei profitti vicino a quota 8.400$.

Al contrario, nel caso in cui venga superata tale soglia, la valuta digitale potrebbe raggiungere i 10.000$. In questo caso è quindi consigliabile mantenere le posizioni aperte a quota 6.650$ e alzare lo stop loss a 7.200$. Così facendo il trade sarà a rischio zero ed una parte dei profitti verrà bloccata.

La criptovaluta perderà slancio se i ribassisti la trascineranno sotto i 7.750$.

ETH/USD

Il pullback di Ethereum si è fermato sulla SMA a 50 giorni. Attualmente, i prezzi sono tornati a livello dell'EMA a 20 giorni, che dovrebbe offrire del supporto. Più in basso, il prossimo supporto è rappresentato dalla trendline.

https://www.tradingview.com/x/VK39dhVr/

Se la coppia ETH/USD dovesse scendere al di sotto della trendline, potrebbe scivolare a 440$ o, ancora più giù, al supporto di 404,99$. Un'eventuale rottura potrebbe di tale supporto potrebbe estendere la caduta fino a 358$. Quindi, consigliamo di mantenere lo stop loss delle proprie posizioni a 400$.

Superando la soglia dei 500$, invece, la criptovaluta potrebbe raggiungere quota 600$, con una lieve resistenza in prossimità dei 550$.

XRP/USD

Ripple sembra debole: continua a rimanere vicina al supporto critico di 0,4242$. Ciò dimostra che gli acquirenti non sono disposti a farsi avanti nemmeno a questo livello.

https://www.tradingview.com/x/wwqgqv5S/

Un eventuale breakdown di tale supporto equivarrebbe ad uno sviluppo negativo, che potrebbe causare un crollo a 0,33$.

Nella parte superiore del grafico, la zona compresa tra 0,51978$ - 0,5627$ continuerà a fare da resistenza. Avremo un'opinione positiva della coppia XRP/USD solo quando supererà quota 0,5627$. Fino ad allora, consigliamo di concentrarsi su altre criptovalute.

BCH/USD

Nonostante il 24 luglio Bitcoin Cash abbia chiuso sopra 838,9139$, non è riuscita ad estendere i suoi guadagni. Attualmente sta affrontando la resistenza della linea di downtrend.

https://www.tradingview.com/x/A51nlslH/

Le medie mobili stanno per completare un crossover rialzista, il che è un segnale positivo. Nella parte inferiore del grafico, invece, crediamo che l'EMA a 20 giorni sia un supporto abbastanza solido. Tuttavia, se i ribassisti dovessero riuscire ad infrangerla, la coppia BCH/USD potrebbe scivolare a 670$.

La moneta guadagnerà slancio una volta superati i 935$.

Dato che il prezzo si trova al di sopra di entrambe le medie mobili, consigliamo di mantenere le proprie posizioni long con stop loss sotto i 650$.

EOS/USD

EOS continua a consolidarsi tra i 6,8926$ e i 9,4456$. Se i rialzisti riusciranno a fare uscire la criptovaluta da questo range, partirà un nuovo trend, che ha come target 11,64$. Superando anche questo livello, il trend potrebbe estendersi fino ai 14$. 

https://www.tradingview.com/x/DiEUpkJv/

Quindi, i trader possono acquistare il 40% delle posizioni desiderate nel caso in cui la criptovaluta si manterrà al di sopra dei 9,4456$ per almeno quattro ore.

Se, una volta superato il range, la coppia EOS/USD dovesse far fatica a scavalcare quota 11,64$, consigliamo di chiudere le posizioni.

Le nostre vedute rialziste verranno invalidate se la valuta virtuale scenderà sotto quota 6,8926$.

LTC/USD

Litecoin continua ad essere scambiata in un intervallo compreso tra i 74,074$ e i 91,146$. Negli ultimi due giorni, i tentativi di breakout dei rialzisti sono stati bloccati dai ribassisti.

https://www.tradingview.com/x/e8bC4h6J/

L'EMA a 20 giorni sta gradualmente virando verso l'alto, ma la SMA a 50 giorni continua a calare. Il primo segnale rialzista si avrà con una chiusura al di sopra dei 91,146$, che potrebbe portare la coppia LTC/USD fino alla resistenza di 107$.

La linea di downtrend a lungo termine si trova proprio a questo livello, e sarà una forte resistenza.

Quindi, avremo delle opinioni positive su questa valuta digitale solo una volta superati i 107$. Fino ad allora, consigliamo di limitarsi ad osservarne l'andamento.

ADA/USD

Negli ultimi quattro giorni, Cardano si è consolidata tra 0,153807$ e 0,18617$. Crediamo che ci sarà un breakout o un breakdown da tale range entro qualche giorno.

https://www.tradingview.com/x/aomYngNF/

Un breakout potrebbe portare la coppia ADA/USD a 0,23$, mentre un breakdown potrebbe risultare in un retest del minimo di 0,13$.

Dato che le medie mobili hanno completato un crossover rialzista, consigliamo di tenere aperte le proprie posizioni long senza ritoccarne lo stop loss.

XLM/USD

Negli ultimi quattro giorni, Stellar si è consolidata vicino alla resistenza di 0,31312212$, senza perdere troppo terreno, il che è un segnale positivo.

https://www.tradingview.com/x/R6v3rntL/

Un breakout sopra  0,31312212$ potrebbe portare la coppia XLM/USD a 0,38$, dove molti trader potrebbero riscuotere i loro profitti. Quindi, gli investitori dovrebbero fare lo stesso, ma solo con una parte delle loro posizioni, limitandosi ad alzare lo stop loss delle posizioni rimanenti. Il nostro target è 0,477$.

Le nostre vedute rialziste verranno invalidate nel caso in cui i ribassisti difenderanno la soglia di 0,31412212$ e spingeranno i prezzi sotto gli 0,2544$. Quindi, suggeriamo agli investitori di alzare gli stop loss delle loro posizioni appena sopra la SMA a 50 giorni.

IOTA/USD

Il 24 luglio, i ribassisti hanno provato a trascinare IOTA sotto il supporto critico di 0,9150$, ma i rialzisti hanno difeso la soglia di 0,90$.

https://www.tradingview.com/x/LsHLPcwh/

Il pullback che ne è risultato sta ora trovando resistenza in prossimità dall'EMA a 20 giorni. Quando questo livello verrà superato, è possibile che si raggiunga la SMA a 50 giorni.

La coppia IOTA/USD troverà forte resistenza prima sulla linea di downtrend del triangolo discendente e poi a 1,33$. Il trend cambierà solo se i prezzi supereranno quest'ultimo livello.

L'RSI ha formato una divergenza positiva, il che è un segnale rialzista. Quindi, consigliamo di mantenere le proprie posizioni long con lo stop loss a 0,8850$.

TRX/USD

Anche se il 24 luglio Tron è scesa sotto 0,03275$, è riuscita a rimanere al di sopra del minimo del 12 luglio di 0,03100749$. Tuttavia, il pullback continua a trovare resistenza vicino alla SMA a 50 giorni. 

https://www.tradingview.com/x/1wevCsLP/

L'RSI ha formato una divergenza positiva, che aumenta le probabilità di un'impennata a 0,056$. Tale mossa verrà confermata una volta che la coppia TRX/USD supererà la SMA a 50 giorni.

Tali vedute rialziste verranno invalidate se i ribassisti riusciranno a far scendere la criptovaluta sotto 0,031$. Prima di valutare dei trade su questa coppia, attenderemo la formazione di una configurazione d'acquisto favorevole.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.