Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Litecoin, EOS, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 15 aprile

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Binance Research, braccio di ricerca del famoso exchange di criptovalute, ritiene che i mercati delle criptovalute abbiano toccato il loro bottom, dopo aver studiato i dati dal 2014 al 2019. Inoltre, la società ha rilevato che la partecipazione istituzionale totale nel mercato equivale a circa il 7% dell'offerta totale.

I fondi di dotazione stanno sfruttando al massimo il mercato ribassista delle criptovalute. Nel 2018, il 94% di essi ha stanziato del denaro per investimenti legati settore delle valute virtuali.

Sul fronte dei derivati, i dati del CME mostrano che nell'ultima settimana la partecipazione istituzionale nei future sul Bitcoin è diminuita. In data 9 aprile, il totale delle posizioni long detenute dagli investitori istituzionali era più basso dell'11% rispetto alla settimana precedente, mentre è stata rilevata una differenza ancora più marcata (-30%) nel caso delle posizioni short. In generale, il numero totale delle posizioni short e long aperte era rispettivamente di 4.177 e 3.267. Le posizioni short hanno subito un incremento tra il 2 e il 9 aprile, il che mostra che i ribassisti più aggressivi hanno deciso di aprirle durante il picco dei prezzi.

BTC/USD

Bitcoin (BTC) è rimbalzata dal supporto dei 4.914,11$, ma il momento rimane scarso. La crescita negli ultimi due giorni è stata davvero lenta, il che dimostra che i rialzisti non hanno alcuna fretta di spingere i prezzi più in alto. Tuttavia, entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è quasi in zona overbought. Ciò significa che il percorso con meno resistenza è quello che conduce verso la parte alta del grafico.

BTC/USD

Se la lentissima scalata dovesse continuare, allora dovremmo tenere d'occhio quota 5.404,82$. Una volta superata tale soglia, la coppia BTC/USD potrebbe raggiungere i 5.900$.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se la coppia comincerà a scendere dai livelli attuali, crollando sotto l'EMA a 20 giorni. Ciò attirerà parecchio profit booking da chi detiene posizioni long, e spingerà i rialzisti ad aprire nuove posizioni short. Sotto l'EMA a 20 giorni, la caduta può estendersi fino alla SMA a 50 giorni. Quindi, i trader possono alzare lo stop loss delle posizioni long rimanenti a 4.700$. Meglio essere cauti.

ETH/USD

Ethereum (ETH) sta di nuovo provando a superare la resistenza a 167,32$. In caso di successo, verrà completato un pattern a triangolo ascendente, che ha un target di 251,64$. La scalata potrebbe trovare resistenza a quota 187,98$ che, se superata, farà guadagnare parecchio momento alla criptovaluta.

ETH/USD

Al contrario, se la coppia ETH/USD non riesce a rimanere sopra 167,32$, potremmo riscontrare una forte pressione di vendita. Un breakdown dell'EMA a 20 giorni può trascinare il prezzo a livello della SMA a 50 giorni. Le medie mobili si stanno appiattendo, e l'RSI si sta gradualmente correggendo verso quota 50. Ciò fa pensare ad un consolidamento nel breve periodo. Nei prossimi giorni, dovremmo assistere ad una mossa decisiva: fino ad allora, consigliamo ai trader di proteggere le proprie posizioni long rimanenti con uno stop loss a 150$.

XRP/USD

Ripple (XRP) ha difeso il supporto della SMA a 50 giorni, ma sta trovando resistenza a livello dell'EMA a 20 giorni. La resistance line del canale discendente si trova appena sopra l'EMA. Se i rialzisti riusciranno a superarla, la valuta digitale potrebbe raggiungere quota 0,37835$. Se il prezzo si manterrà sopra il canale, avremo un segnale di un probabile cambio di trend.

XRP/USD

Tuttavia, se la coppia XRP/USD dovesse scendere sotto la SMA a 50 giorni, potrebbe crollare a 0,27795$. Entrambe le medie mobili sono piatte, e l'RSI è appena sotto quota 50. Ciò fa pensare ad un consolidamento nel breve periodo. Dato che la coppia non ha preso parte all'ultimo pullback, aspetteremo una conferma del cambio di trend prima di consigliare delle posizioni.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) ha recuperato nettamente dalla caduta dell'11 aprile, superando il range 272,41$ - 332,58$. Ci aspettiamo che incontri una forte resistenza nella zona 332$ - 363$ che, se superata, potrebbe condurre la criptovaluta a quota 451,32$. Dato che entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in zona positiva, i rialzisti sono in vantaggio.

BCH/USD

La coppia BCH/USD perderà forza se verrà respinta dalla resistenza, scendendo sotto l'EMA a 20 giorni. Il supporto principale si trova a quota 239$: se dovesse cedere, la coppia diventerà negativa. Attenderemo che si formi un setup d'acquisto affidabile prima di proporre delle posizioni long.

LTC/USD

Litecoin (LTC) ha difeso l'EMA negli ultimi tre giorni, il che è un segnale rialzista. Tuttavia, il rimbalzo da questo supporto ha trovato vendite a livelli più alti. Se i rialzisti non riusciranno a spingere i prezzi sopra la resistenza dei 91$ entro i prossimi giorni, i rialzisti proveranno di nuovo a riportare la valuta digitale sotto l'EMA.

LTC/USD

Se la coppia LTC/USD dovesse scendere sotto l'EMA a 20 giorni, potrebbe crollare a 62,450$. Anche la SMA a 50 giorni si trova a questo livello, perciò ci aspettiamo che regga. Se l'EMA a 20 giorni verrà difesa e la coppia supererà la zona di resistenza 91$ - 100$, verrà completato un pattern a rounding bottom, che ha dei target di 159$ e 180$.

EOS/USD

EOS sta cercando di far ripartire la sua risalita. Nella parte alta del grafico, i rialzisti troveranno resistenza a 6,0726$ e a livello della resistance line. Se entrambe le soglie verranno superate, l'impennata può estendersi a 6,8299$, che molto probabilmente sarà un ostacolo importante. Al momento, entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in territorio positivo. Ciò dimostra che i rialzisti sono in vantaggio.

EOS/USD

Al contrario, se la coppia EOS/USD scenderà dai livelli attuali, finendo sotto l'EMA a 20 giorni, potrebbe crollare nella zona di supporto 4,4930$ - 3,8723$. Ci aspettiamo che questo livello regga. Se così sarà, la coppia potrebbe rimanere range bound tra 4,4930$ e 6,8299$ per qualche giorno. Se invece la zona di supporto cederà, la valuta digitale potrebbe crollare verso i minimi.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) ha superato la linea di downtrend, e sta per raggiungere la resistenza dei 22$. Il pullback dal minimo dell'11 aprile indica forza. Ci aspettiamo che i rialzisti spingano il prezzo sopra i 22$, e che ritestino il massimo storico di 26,4732350$. Un breakout di tale valore sarebbe un segnale enorme per tutto il settore, dato che dimostrerà che i massimi registrati a gennaio 2018 possono essere superati.

BNB/USD

Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in zona positiva. Anche se siamo rialzisti, non abbiamo trovato un trade abbastanza vantaggioso. Attenderemo quindi che si formi un setup d'acquisto più affidabile. La nostra previsione rialzista non sarà valida se la coppia BNB/USD verrà respinta da una delle resistenze, finendo sotto 15,50$.

XLM/USD

Stellar (XLM) sta trovando resistenza a livello dell'EMA da ormai tre giorni. L'EMA a 20 giorni si è appiattita, e l'RSI è sceso a 50. Ciò indica un possibile consolidamento nel breve periodo.

XLM/USD

Tuttavia, se i rialzisti dovessero spingere il prezzo sopra l'EMA a 20 giorni, la coppia XLM/USD potrebbe raggiungere la linea di downtrend. Avremo un segnale di un possibile cambio di trend una volta superata la resistenza a 0,14861760$.

Al contrario, se i ribassisti riusciranno a far cambiare direzione alla criptovaluta dai livelli attuali, potrebbe scivolare fino alla SMA a 50 giorni. Diventerà negativa in caso di breakdown della linea di uptrend. Prima di consigliare eventuali posizioni long, attenderemo che si formi un setup d'acquisto più affidabile.

ADA/USD

Negli ultimi tre giorni, Cardano (ADA) ha difeso con successo l'EMA. Ciò è indice della presenza di acquisti a livello del supporto, ma i rialzisti non sono riusciti a portare più in alto i prezzi. Un breakout sopra la linea di downtrend sarà il primo segnale di forza.

ADA/USD

Fino ad allora, i ribassisti potrebbero provare di nuovo a trascinare la criptovaluta sotto l'EMA a 20 giorni. La zona tra l'EMA e gli 0,075920$ è un supporto critico. Se dovesse cedere, la coppia ADA/USD potrebbe crollare fino alla SMA a 50 giorni.

Tuttavia, entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è ancora in zona positiva. Ciò ci fa pensare che i rialzisti riusciranno molto probabilmente a difendere la zona di supporto. La coppia guadagnerà momento in caso di chiusura (fuso orario UTC) sopra 0,094256$. Al momento, rimaniamo neutrali.

TRX/USD

Tron (TRX) sta cercando di rimbalzare dalla SMA a 50 giorni. Attualmente, si trova vicino alla resistenza a 0,02815521$. Se i rialzisti riusciranno a superarla, sarà un segnale rialzista, perché perforando più volte una resistenza, questa si indebolisce.

TRX/USD

Sopra 0,02815521$, la coppia TRX/USD potrebbe trovare qualche resistenza a 0,03278079$, e successivamente a 0,0357668$, ma ci aspettiamo che entrambi questi livelli vengano superati. I target in caso di rialzi si trovano a 0,040$ e 0,0480$.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se la coppia cambierà direzione da 0,02815521$. Il supporto critico è rappresentato dalla SMA a 50 giorni, e una sua rottura potrebbe causare una caduta a quota 0,02094452$. Consigliamo ai trader di mantenere lo stop loss delle loro posizioni long a 0,0240$.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.