Bitcoin, Ripple, Ethereum, Bitcoin Cash, EOS, Stellar, Litecoin, TRON, Bitcoin SV, Cardano: Analisi dei prezzi, 18 gennaio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Secondo Sterling Witzke, collaboratrice presso Winklevoss Capital, gli investitori istituzionali sono molto interessati al settore delle criptovalute, ma non sono ancora pronti a compiere il grande passo. Un ambiente normativo sfavorevole e una generale mancanza di sicurezza: a suo parere sono questi i due fattori principali che impediscono l'avvento delle grandi istituzioni

Al tempo stesso le aziende stanno tentando svariati approcci per promuovere l'utilizzo su larga scala delle monete digitali. A tal proposito Coinme, produttore di sportelli automatici per criptovalute, ha stretto una collaborazione con Coinstar, azienda specializzata in macchine per il conteggio di monete e banconote. Grazie a questa iniziativa, sarà presto possibile negli Stati Uniti acquistare Bitcoin direttamente dai distributori Coinstar.

Infine un gruppo di ricercatori, provenienti da sette delle più importanti università degli Stati Uniti, ha annunciato il lancio di Unit-e: la criptovaluta alla base di una nuova "rete decentralizzata per pagamenti, scalabile a livello globale".

BTC/USD

Negli ultimi giorni la volatilità di Bitcoin (BTC) si è molto ridotta, ma prevediamo una risoluzione di tale range nei prossimi giorni. Le medie mobili si sono quasi appiattite, ma l'RSI è ancora negativo: la via più probabile è verso il basso.

BTC/USD

Un breakdown sotto i 3.473,47$ potrebbe spingere la coppia BTC/USD verso un nuovo minimo annuale, a 3.236,09$. Se al contrario i rialzisti riuscissero a spingere il prezzo sopra le medie mobili, potremmo assistere ad un'impennata a 4.000$. Prevediamo una forte resistenza nell'area compresa fra 4.000$ e 4.255$.

Superata anche questa resistenza, la criptovalute potrebbe dare inizio ad un nuovo uptrend. Attenderemo la formazione di nuove configurazioni d'acquisto prima di consigliare il trading di questa moneta: fino ad allora, meglio rimanere in disparte e attendere.

XRP/USD

L'incapacità di Ripple (XRP) di superare le medie mobili porterà a delle vendite. Un breakdown sotto i 0,31121$ potrebbe portare ad un declino fino a 0,27795$.

XRP/USD

Il trend rimane ribassista, in quanto la coppia XRP/USD continua ad essere scambiata all'interno di un canale discendente. Le medie mobili puntano leggermente verso il basso e l'RSI è negativo: i venditori sono chiaramente in vantaggio.

Il primo segnale d'inversione del trend sarà un breakout sopra la downtrend line. Un simile movimento potrebbe spingere il prezzo a 0,4$, e successivamente alla resistance line del canale. Attualmente non troviamo alcuna configurazione d'acquisto affidabile, pertanto sconsigliamo l'apertura di nuove posizioni long.

ETH/USD

Da quattro giorni i rialzisti difendono il supporto alla SMA, senza tuttavia riuscire a spingere Ethereum (ETH) sopra la EMA.

ETH/USD

La EMA a 20 giorni è in calo e l'RSI è negativo, suggerendo che attualmente il mercato è nelle mani dei ribassisti. Un breakdown sotto i 116,3$ incrementerebbe le probabilità di un crollo a 100$, e successivamente a 83$.

Se al contrario la moneta dovesse registrare un rialzo, un breakout sopra i 140$ potrebbe spingere la coppia ETH/USD verso la resistenza a 167,32$. Attenderemo la conferma dell'inversione del trend prima di consigliare lo scambio di questa criptovaluta.

BCH/USD

Negli ultimi tre giorni la volatilità di Bitcoin Cash (BCH) si è notevolmente ridotta, mostrando una mancanza d'interesse da parte sia degli acquirenti che dei venditori.

BCH/USD

Un ritorno in massa degli acquirenti potrebbe spingere la coppia BCH/USD sopra le medie mobili: un simile movimento incrementerebbe le probabilità di un'impennata a 177,3$.

Al contrario, nel caso in cui i ribassisti spingessero la moneta sotto i 121,3$, potremmo assistere ad un declino prima a 100$ e successivamente a 73,5$.

EOS/USD

Nonostante EOS continui ad essere scambiato all'interno di un range compreso fra 2,3093$ e 3,2081$, i rialzisti faticano a spingere il prezzo sopra la EMA a 20 giorni.

EOS/USD

Un breakdown dal range e dal supporto a 2,1733$ potrebbe spingere la coppia EOS/USD verso i 1,7746$, o persino fino al recente minimo a 1,55$.

Al contrario, se il valore della moneta dovesse superare la EMA, la criptovaluta potrebbe raggiungere il limite superiore del range. Entrambe le medie mobili sono piatte e l'RSI è soltanto leggermente negativo: prevediamo un consolidamento.

XLM/USD

Il range infragiornaliero di Stellar (XLM) si è ristretto ancor di più. È presente un forte equilibrio fra rialzisti e ribassisti.

XLM/USD

Un breakdown sotto quota 0,010235190$ incrementerebbe le probabilità di un nuovo test del supporto a 0,09285498$, sotto al quale assisteremmo ad una ripresa del downtrend.

Nel caso in cui i rialzisti riuscissero invece a spingere la coppia XLM/USD sopra la EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni, un movimento fino a 0,13427050$ diverrebbe possibile. Infine, un breakout da questo livello indicherebbe un'imminente inversione del trend. Attualmente non troviamo alcun pattern d'acquisto, e per tale motivo sconsigliamo lo scambio di questa moneta.

LTC/USD

Litecoin (LTC) continua ad essere scambiato fra le due medie mobili. È tuttavia improbabile che un range tanto ristretto duri ancora a lungo.

LTC/USD

Dopo questo periodo di bassa volatilità, prevediamo un'espansione del range nei prossimi giorni. Impossibile prevedere la direzione di tale movimento, in quanto le medie mobili sono piatte e l'RSI è soltanto leggermente in positivo.

Se la coppia LTC/USD riuscisse a superare la EMA a 20 giorni, potrebbe tentare un movimento a 36,428$, e successivamente a 40,784$. Al contrario, nel caso in cui i ribassisti spingessero la moneta sotto l'area di supporto compresa fra 27,701$ e 29,349$, potremmo assistere ad un crollo a 23,090$. Le proprie posizioni long andrebbero pertanto difese con uno stop loss a 27,5$.

TRX/USD

Da due giorni a questa parte Tron (TRX) viene scambiato fra il massimo e il minimo infragiornaliero del 15 gennaio.

TRX/USD

Una chiusura al di sopra dell'area di resistenza compresa fra 0,02733572$ e 0,0281552$ potrebbe dar inizio ad un nuovo uptrend, che spingerebbe la coppia TRX/USD a 0,04$.

D'altra parte, se il prezzo scivolasse sotto la EMA a 20 giorni, il declino potrebbe estendersi fino a 0,0211344$, e successivamente a 0,0183$. I trader dovrebbero pertanto procedere con l'acquisto attorno a quota 0,0183$, oppure al superamento della resistenza a 0,0281552$.

All'interno del range non è presente alcun trade affidabile.

BSV/USD

Non sta accadendo molto nel mercato di Bitcoin SV (BSV), ancora bloccato in un range compreso fra 74,022$ e 88,722$.

BSV/USD

Un breakdown da tale intervallo potrebbe portare ad un nuovo test di quota 65,031$. Un ulteriore ribasso porterebbe alla chiusura di svariate posizioni long, facendo scivolare la coppia BSV/USD a 57$, o persino a 38,528$.

Il primo segnale di ripresa sarà un movimento al di sopra delle medie mobili. Fino ad allora, i trader dovrebbero rimanere in disparte e attendere.

ADA/USD

Nonostante Cardano (ADA) abbia ottenuto una chiusura al di sopra della EMA a 20 giorni, non abbiamo ancora assistito ad un decisivo movimento verso l'alto. Attualmente i rialzisti faticano a mantenere la moneta sopra la media mobile.

ADA/USD

Entrambe le medie mobili sono piatte e l'RSI è neutrale: prevediamo un periodo di consolidamento nel breve termine.

In basso, i livelli ai quali bisognerà prestare attenzione si trovano a 0,4$ e 0,036815$. In alto, è invece presente un duro ostacolo a 0,051468$: se tale livello venisse superato, la coppia ADA/USD potrebbe ottenere uno slancio fino alla resistance line del canale ascendente.

Ciononostante, ai livelli correnti non notiamo alcuna configurazione rialzista: la nostra opinione sulla moneta rimane neutrale.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.