L'exchange Bithump porterà le criptovalute nei sistemi di pagamento di 8000 negozi sudcoreani entro il 2019

Il principale exchange della Corea del Sud Bithumb ha annunciato il 26 marzo che consentirà ai suoi utenti di pagare in criptovalute in 8.000 punti vendita fisici entro la fine del 2018.

Per la prima volta, Bithumb collaborerà con il fornitore di servizi di pagamento digitale Korea Pay per facilitare gli acquisti dei suoi utenti.

Secondo il comunicato stampa dell'azienda, il lancio del progetto è previsto per giugno, ed entro fine anno raggiungerà 8.000 esercizi commerciali: "Attraverso questa partnership, le aziende si concentreranno a migliorare la soddisfazione e la comodità dei clienti nella vita di tutti i giorni".

Korea Pay gestisce i pagamenti di oltre 200 attività di franchising, per un totale di 300 miliardi di won (279 milioni di dollari) all'anno.

All'inizio di questo mese, Bithump aveva già avuto a che fare con i pagamenti offline, avendo stretto una partnership con alcune aziende per fornire terminali di pagamento che accettano criptovalute a diversi ristoranti e bar.

Inoltre, l'exchange aveva anche rivelato di aver intenzione di espandersi al di fuori dei confini coreani, avendo firmato un accordo con BitPay per facilitare i pagamenti transfrontalieri usando Bitcoin.

Bithumb è attualmente al sesto posto nella classifica degli exchange di CoinMarketCap per volume di transazioni, totalizzando circa 682 milioni di dollari di scambi nelle ultime 24 ore.