Anche se Bitcoin (BTC) è scivolato nuovamente sotto i 50.000$, Mike McGlone, senior commodity strategist di Bloomberg Intelligence, ha affermato che sempre più investitori sposteranno il proprio capitale nei mercati di Bitcoin e dell’oro nella seconda metà del 2021.

L’analista finanziario ha citato i rendimenti costantemente minori offerti dai Treasury USA a 30 anni per spiegare la sua previsione rialzista. A suo avviso, se il tasso di rendimento rimarrà sotto il 2%, potrebbe rafforzare la fase di price discovery per Bitcoin e offrire un vantaggio competitivo per i beni rifugio tradizionali come l’oro:

“Bitcoin, oro e bond a lungo termine in crescita nella seconda metà del 2021? Il rendimento dei Treasury USA a 30 anni sotto il 2% ha implicazioni rialziste per l’oro e Bitcoin. A differenza del mercato azionario, la vecchia riserva di valore analogica e la nuova versione digitale condividono correzioni sostanziali…”

Il commento di McGlone si riferisce alla correzione minima dell’indice S&P 500 nella prima metà del 2021 (H1), che aumenta le probabilità di una contrazione più significativa nell’H2.

A sua volta, libera nuovo capitale per altri mercati con un enorme potenziale rialzista, come quello di Bitcoin.

Indice Bitcoin, oro e bond USA vs. indice dei rendimenti totali dell’S&P 500. Fonte: Bloomberg Intelligence

"La crescita o la perdita del 10% dell’S&P 500 nell’H2 offre un semplice modello binomiale,ha scritto l’analista di Bloomberg a luglio in una nota di ricerca.

"Se sale, sarà circa 3x la norma annuale dal 1928 e spingerà il Bloomberg Galaxy Crypto Index sopra il guadagno nell’H1 di circa l’80%. Se scende, i rendimenti dei bond faranno probabilmente lo stesso e Bitcoin potrebbe essere un principale beneficiario.”

Bitcoin raggiungerà un nuovo massimo storico?

L’interferenza senza precedenti della Federal Reserve nel mercato obbligazionario dopo il crollo di marzo 2020 ha spinto al ribasso i tassi. Gli investitori istituzionali che idealmente cercano rendimenti annuali del 5% in questo mercato per contrastare le pressioni inflazionistiche sono passati ai bond a breve termine, alcuni dei quali offrono rendimenti negativi.

Nel frattempo, anche i rendimenti dei Treasury a più lungo termine sono precipitati a minimi record. Questo ha costretto gli investitori a cercare alternative nelle parti più rischiose dei mercati finanziari, investimenti non relativi al debito con rendimenti più alti come Bitcoin.

La rottura della soglia del 2% nel 2020 ha preceduto il crollo risk-off e ha gettato le basi per il rally di Bitcoin verso i nuovi massimi di quest’anno,” spiega la ricerca di Bloomberg.

Rendimenti dei Treasury USA a 30 anni vs. prezzo di Bitcoin. Fonte: TradingView

Tapering e Jackson Hole

I commenti di McGlone sui bond e sulla correlazione di Bitcoin arrivano mentre Jerome Powell, presidente della Federal Reserve, si prepara al suo discorso durante il vertice a Jackson Hole di questa settimana, in genere uno degli eventi economici più influenti.

I tentativi della Fed di ridurre il suo piano di acquisto di bond da 120 miliardi di dollari al mese dovrebbero essere un tema dominante durante l’incontro (virtuale). Gli investitori analizzeranno le parole di Powell per qualsiasi indizio su come e quando la banca centrale statunitense inizierà il suo programma di tapering.

Nella riunione del 27-28 luglio, i funzionari della Fed hanno concordato di iniziare a rilassare la loro politica di acquisto di bond con l’arrivo di uno scenario più ottimistico per la crescita economica e il mercato del lavoro.

Tuttavia, il rendimento dei Treasury a 30 anni è rimasto a livelli minimi dopo la notizia, mentre circolavano report secondo cui gli investitori anticipavano altre recessioni economiche dovute alla diffusione della variante Delta del COVID-19.

Molti clienti non hanno capito particolarmente come i mercati dei tassi si sono mossi, e questo è risultato in un grado di cautela che solitamente non vediamo,ha spiegato Guneet Dhingra, head of U.S. interest rate strategy di Morgan Stanley, al Financial Times.

Correlato: Sviluppo rialzista sul grafico settimanale di Bitcoin suggerisce un target a 225.000$

Dopo la prospettiva della Fed rilasciata il 18 agosto, il prezzo di Bitcoin è aumentato oltre il 14% raggiungendo un massimo intoccato da tre mesi a 50.784$.

Grafico giornaliero di Bitcoin. Fonte: TradingView

Il 23 agosto, BTC/USD è scivolato sotto i 50.000$ spinto dalla vendita di realizzo, segnando un minimo locale a 48.338$.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo appartengono unicamente all’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista di Cointelegraph.com. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi. Dovresti condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.