Il colosso giapponese della finanza SBI ha investito in Templum, piattaforma per la creazione di ICO regolamentate

Secondo un comunicato stampa pubblicato in data 25 aprile, il colosso giapponese della finanza SBI Holdings ha investito nell'azienda fintech Templum, operante nel campo delle offerte regolamentate di token.

Il finanziamento di SBI Holdings ha concluso una raccolta fondi dal valore di 10 milioni di dollari, che Templum utilizzerà per attirare investitori istituzionali e riconosciuti. SBI non ha tuttavia rivelato l'esatta quantità di denaro investita nell'azienda.

Stando a quanto riportato sul portale ufficiale dell'azienda, Templum offre "soluzioni a norma di legge per Tokenized Asset Offering (Initial Coin Offering di security) e conseguente trading secondario".

Al momento SBI è alla guida di un consorzio composto da 61 banche, a lavoro su un'applicazione mobile per pagamenti locali basata sulla tecnologia di Ripple.

Lo scorso autunno l'azienda ha annunciato il lancio del proprio exchange di criptovalute in collaborazione con Huobi. Tuttavia a marzo di quest'anno i piani sono stati rimandati per migliorare la sicurezza del servizio.

Sempre a marzo, SBI Holdings si è ampliata ulteriormente nel settore delle criptovalute acquistando il 40% delle azioni di CoolBitX, società di portafogli hardware con sede in Taiwan.