Bakkt, la piattaforma creata dal gestore della Borsa di New York, completa un round di finanziamento da 182,5 mln di dollari

La piattaforma di asset digitali Bakkt, creata dal gestore della Borsa di New York (NYSE), ha annunciato il completamento del suo primo round di finanziamento in un post sul suo blog ufficiale.

Secondo il post, la piattaforma di Intercontinental Exchange (ICE) pensata per gli investitori istituzionali ha ufficialmente raccolto 182,5 milioni di dollari da un totale di 12 partner e investitori.

Tra questi compaiono nomi di spicco sia del settore della finanza tradizionale che del settore fintech, tra cui ICE, Boston Consulting Group, Galaxy Digital, Goldfinch Partners, Alan Howard, Horizons Ventures, la divisione venture capital di Microsoft e Pantera Capital.

Bakkt ha inoltre annunciato di essere al lavoro con le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti, in primo luogo con la Commodity Futures Trading Commission (CFTC), per ottenere "l'approvazione regolamentare per l'archiviazione e la consegna fisica di Bitcoin", aggiungendo:

"Abbiamo presentato le nostre domande e le tempistiche per l'approvazione dipendono ora dal processo di revisione normativa."

Sempre nella giornata di oggi, ICE ha pubblicato un ulteriore annuncio in cui afferma che, all'inizio del 2019, verrà pubblicata una "timeline aggiornata per il trading, l'archiviazione e la compensazione dei contratti future giornalieri Bakkt Bitcoin (USD).” Alla fine di novembre, la tanto attesa piattaforma di asset digitali ha dichiarato che la data di lancio a cui stavano puntando, salvo approvazione della CFTC, fosse il 24 gennaio 2019.

Ad agosto, ICE annunciò per la prima volta la creazione di "un ecosistema globale aperto e regolamentato per gli asset digitali" basato sull'architettura cloud di Microsoft, come riportò Cointelegraph all'epoca.

Numerosi esperti e analisti dell'industria di criptovalute e blockchain credono che l'imminente lancio della piattaforma Bakkt possa rappresentare uno dei principali fattori che aiuteranno i mercati delle criptovalute a rimbalzare dall'attuale periodo ribassista.