Analisi dei prezzi, 31/08: BTC, ETH, XRP, BCH, LTC, BNB, EOS, BSV, XLM, ADA

Questa settimana, il popolare exchange di criptovalute Binance ha annunciato che adotterà un approccio particolarmente prudente: il progetto Venus rispetterà tutti i requisiti normativi. Questo manterrà l'azienda lontana dalle difficoltà che Facebook sta attualmente affrontando a causa di Libra.

La capitalizzazione complessiva di tutte le criptovaluta è scivolata sotto i 250 miliardi di dollari, ma da luglio ad oggi il mercato si è ripreso da situazioni simili già in svariate occasioni. Mike Novogratz è certo che il mercato rialzista di Bitcoin (BTC) sia ancora vivo e vegeto, e che quest'ultimo crollo è soltanto un ultimo consolidamento prima dell'ingresso degli investitori istituzionali.

Alan Howard, fondatore di Brevan Howard. pianifica la realizzazione di un fondo d'investimento in criptovalute dal valore di un miliardo di dollari. 

I trader dovrebbero sfruttare questa opportunità per andare long, oppure i prezzi potrebbero diminuire ancora? Scopriamolo analizzando i grafici.

BTC/USD

Il range di Bitcoin si è evoluto verso il basso. Ha infranto la sequenza di minimi sempre più bassi, scivolando al di sotto della support line del triangolo simmetrico. È presente un solido supporto a 9.080$, un livello critico al quale bisognerà prestare particolare attenzione.

Se il prezzo scivolasse e rimanesse per un periodo di tempo prolungato sotto quota 9.080$, il declino potrebbe estendersi fino a 7.451,63$. Un simile movimento intaccherebbe notevolmente il sentimento dei trader riguardo alla criptovaluta, ritardando una potenziale ripresa dell'uptrend.

BTC/USD

Entrambe le medie mobili hanno iniziato a spostarsi verso il basso e l'RSI è divenuto negativo: i ribassisti possiedono un chiaro vantaggio nel breve termine.

Il nostro punto di vista verrebbe invalidato nel caso in cui i rialzisti riuscissero a difendere ancora una volta quota 9.080$, facendo impennare la coppia BTC/USD fin sopra le medie mobili. Questo confermerebbe la solidità del supporto a 9.080$, che potrà essere utilizzato come punto di stop loss per i trade futuri.

A seconda dei movimenti dei prossimi giorni, potremmo suggerire l'apertura di posizioni long sopra gli 11.000$ oppure di attendere un breakout sopra la downtrend line, proprio come da noi consigliato nella nostra analisi precedente. Fino ad allora, i trader dovrebbero rimanere neutrali.

ETH/USD

Il valore di Ether (ETH) ha iniziato a diminuire dopo aver toccato la resistenza a 192,945$, scivolando fino al supporto a 174,461$. Entrambe le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è negativo: il mercato è ribassista. In basso, il prossimo supporto è posizionato a 150$.

ETH/USD

La nostra visione negativa sulla criptovaluta verrebbe invalidata nel caso in cui la coppia ETH/USD cambiasse direzione, impennando fino a superare i 192,945$. Un simile movimento indicherebbe che il breakdown è stato soltanto una bear trap. Tuttavia, poiché la criptovaluta non è riuscita a mantenere i livelli di supporto, revochiamo il nostro consiglio d'acquisto della nostra analisi precedente.

XRP/USD

Da due giorni a questa parte, XRP difende il supporto a 0,24508$. Tuttavia, l'incapacità della criptovaluta di ottenere una ripresa da questo supporto critico mostra la mancanza di un forte desiderio d'acquisto. Entrambe le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è negativo, i ribassisti controllano il mercato.

XRP/USD

Un breakdown sotto i 0,24508$ potrebbe portare ad un nuovo test del minimo annuale a 0,225$. Se anche questo supporto venisse infranto, il downtrend potrebbe continuare fino a 0,19$.

Al contrario, se il valore della coppia XRP/USD iniziasse ad aumentare fino a superare la EMA a 20 giorni, indicherebbe una probabile inversione del trend. Poiché attualmente il trend è ribassista, i trader dovrebbero rimanere in disparte e attenere ulteriori sviluppi.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) è scivolato al di sotto della trendline del canale ascendente. Attualmente è posizionato alla neckline del pattern head-and-shoulders (H&S): si tratta di un livello molto importante. Una chiusura al di sotto della neckline completerebbe il pattern H&S, uno sviluppo fortemente negativo.

BCH/USD

Se il pattern H&S venisse completato, il primo supporto chiave è posizionato a 166,98$. Se venisse infranto, il prossimo si trova molto più in basso, a 105$.

Tuttavia, dal 15 luglio ad oggi la coppia BCH/USD ha ottenuto un rimbalzo dalla neckline già due volte. Se riuscisse a superare entrambe le medie mobili, potremmo assistere ad un movimento verso i 360$. Attualmente non notiamo alcuna opportunità d'acquisto, pertanto sconsigliamo il trading di questa moneta.

LTC/USD

Il prezzo di Litecoin (LTC) è scivolato al di sotto del supporto a 69,92$, e potrebbe ora continuare il proprio declino fino a 58$. Il trend rimane ribassista, in quando entrambe le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è negativo.

LTC/USD

Se il supporto a 58$ venisse infranto, la coppia LTC/USD potrebbe crollare fino a 49,33$, vale a dire il ritracciamento Fibonacci 78,6% dell'intero rialzo. Poiché l'RSI mostra che la moneta è stata venduta in maniera eccessiva, prevediamo un relief rally fino a 69,9227$. Se questa resistenza venisse oltrepassata, la criptovaluta potrebbe persino raggiungere la downtrend line.

Al contrario, se la criptovaluta non riuscisse a superare quota 69,9227$, il downtrend riprenderebbe. Attenderemo la formazione di un reversal pattern prima di suggerire l'acquisto di questa moneta.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) è scivolato al di sotto del supporto a 24,1709$, un segnale ribassista. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è molto negativo: il mercato è nelle mani dei venditori. Il prezzo della criptovaluta potrebbe ora raggiungere il supporto a 18,3$.

BNB/USD

Dopo ogni breakout da un livello critico, avviene un nuovo test del livello del breakdown. Per tale motivo, prevediamo un nuovo test di quota 24,1709$ entro i prossimi giorni. In caso di successo, la coppia BNB/USD riprenderebbe il proprio movimento ribassista, che potrebbe estendersi fino a raggiungere 18,3$.

Tuttavia, nel caso in cui i rialzisti riuscissero a spingere il prezzo sopra i 24,1709$, un movimento verso la SMA a 50 giorni diverrebbe probabile. Poiché il sentimento è negativo, consigliamo ai trader di rimanere in disparte.

EOS/USD

EOS ha sfondato il supporto critico a 3,3$. Dopo un breakdown da un livello molto importante, il prezzo solitamente continua a diminuire, in quanto i possessori della criptovaluta si affrettano a chiudere le proprie posizioni. Tuttavia, la moneta ha trovato supporto a 3,06$: questo dimostra che i rialzisti non si sono lasciati prendere dal panico, e stanno sfruttando i prezzi inferiori per acquistare.

EOS/USD

Se la coppia EOS/USD riuscisse a tornare sopra i 3,3$, i rialzisti potrebbe spingere la moneta sopra la EMA a 20 giorni. In caso di successo, indicherebbe una probabile inversione del trend. Per tale motivo, manteniamo il consiglio di trade della nostra analisi precedente.

La nostra visione verrebbe invalidata nel caso in cui il prezzo iniziasse a spuntare verso il basso, partendo dai livelli correnti o dopo aver toccato la EMA a 20 giorni, scivolando sotto quota 3,06$. In tal caso, potremmo assistere ad un declino fino a 2,76$.

BSV/USD

Bitcoin SV (BSV) continua ad essere scambiato al di sotto della downtrend line e delle medie mobili: i ribassisti possiedono un chiaro vantaggio. I ribassisti hanno sfondato il supporto a 123$, ma non sono riusciti a mantenere il prezzo sotto questo livello: è chiaro che i prezzi inferiori stimolano la domanda per questa criptovaluta.

BSV/USD

Nei prossimi giorni, i rialzisti tenteranno di spingere la coppia BSV/USD sopra la SMA a 50 giorni. In caso di successo, la criptovaluta potrebbe toccare quota 188,69$. Oltrepassata la SMA, potremmo suggerire un trade.

Tuttavia, se il prezzo non riuscisse a superare le medie mobili, i ribassisti proveranno ancora una volta a spingere il prezzo fino al supporto a 107$.

XLM/USD

Stellar (XLM) ha ripreso il proprio downtrend, sfondando il supporto a 0,065$. Il prossimo supporto è posizionato a 0,058325$: se anche questo venisse infranto, il declino potrebbe estendersi fino a 0,05$. Poiché il prezzo ha raggiunto nuovi minimi annuali, annulliamo il consiglio d'acquisto della nostra analisi precedente.

XLM/USD

Entrambe le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è negativo: la via più probabile è verso il basso. La nostra opinione negativa verrebbe invalidata nel caso in cui i rialzisti a oltrepassare la resistenza a 0,065$. Se questo dovesse accadere, la coppia XLM/USD potrebbe impennare fino a 0,072545$. Attenderemo nuove opportunità d'acquisto prima di consigliare il trade di questa moneta.

ADA/USD

Cardano (ADA) ha raggiunto la decima posizione per capitalizzazione di mercato, e ha di conseguenza guadagnato un posto nella nostra analisi dei prezzi. Il trend rimane ribassista, in quanto le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è negativo. Notiamo tuttavia un falling wedge pattern e una divergenza rialzista nell'RSI: potremmo assistere ad un'inversione del trend.

ADA/USD

Un breakout sopra il wedge rappresenterebbe il primo segnale del termine del downtrend. Attenderemo che la coppia ADA/USD rimanga per qualche tempo sopra tale livello prima di consigliare l'apertura di posizioni long.

La nostra previsione verrebbe invalidata nel caso in cui, dopo aver toccato la EMA a 20 giorni, la criptovaluta scivolasse nuovamente al di sotto del wedge. Un simile movimento potrebbe portare ad un crollo a 0,035778$

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.