Parere dell'esperto: Il prossimo capitolo dell'industria Blockchain è il consolidamento del mercato

Nei nostri "Parere dell'esperto", leader d'opinione all'interno e all'esterno dell'industria delle criptovalute esprimono le proprie opinioni, condividono le proprie esperienze ed offrono consulenze professionali. La rubrica "Parere dell'esperto" può trattare di qualsiasi argomento, dalla tecnologia Blockchain ai finanziamenti ICO, dalle modalità di tassazione all'adozione di criptovalute nei vari settori dell'economia.

Il mercato delle criptovalute rispecchia i boom del mercato tradizionale, ma con una velocità così vertiginosa da farlo sembrare più una scommessa sui cavalli che una compravendita di azioni. Il ritmo veloce rende il trading divertente, avvincente e straziante, ma non è completamente imprevedibile.

Ciò che è interessante è che le società Blockchain sono riuscite a condensare tendenze del mercato di decenni in pochi anni. Secondo una ricerca pubblicata da Morgan Stanley, Bitcoin e le altre rispettive criptovalute stanno seguendo il comportamento avuto dal Nasdaq durante la bolla dot-com, ma con una velocità 15 volte superiore.

Quindi, cosa c'è nel futuro del mercato delle criptovalute?

Tutti d'accordo sul consolidamento

Charles Hoskinson, fondatore di Cardano e cofondatore di Ethereum, ci aveva azzeccato. Nella caduta iniziale del mercato altcoin, Hoskinson ha visto quello che molti analisti ora confermano: un mercato saturo che non è stato in grado di sostenere la crescente concorrenza e il calo di interesse.

Durante un'intervista rilasciata alla CNBC, Hoskinson ha dichiarato: "Molte di queste iniziative non hanno solide basi o una buona tecnologia, ma solo progetti non realistici: finiranno per imbattersi in un muro che non riusciranno a superare."

Il mercato delle aziende cloud può essere un buon indicatore di ciò che possiamo aspettarci in seguito. Basta associare le compagnie Blockchain come Ethereum, Cardano e Stellar alle grandi piattaforme cloud come Salesforce, Microsoft e Oracle nei primi anni 2000.

All'inizio del "cloud", questi pionieri hanno creato piattaforme basate sul nuovo concetto di accesso al server remoto. Dopo che tale tecnologia ha raggiunto l'adozione mainstream, ha scatenato una mania di creazione di applicazioni cloud, non diversa da quella dei token di utility che abbiamo visto con ERC20. Una volta saturato l'ecosistema con vari strumenti e applicazioni, le aziende iniziarono a mangiarsi a vicenda. Le piattaforme più grandi hanno creato reti di applicazioni native combinate con API che hanno consentito l'adozione di altri strumenti cloud di successo. Tuttavia, le tecnologie più deboli nell'ecosistema cloud sono state o eclissate e uccise dalla concorrenza, oppure sono state acquistate da altre società che volevano assorbirne tecnologia, brevetti e innovazione.

Se l'ecosistema Blockchain dovesse percorrere la stessa strada, ma a con una velocità 15 volte superiore, è probabile che vedremo una versione più breve di questo ciclo di consolidamento.

Vediamo alcune delle acquisizioni più importanti:

Dando un'occhiata alle compagnie che stanno sviluppando o esplorando la propria tecnologia Distributed Ledger (DLT), si notano alcuni nomi familiari. Se le piattaforme Blockchain attuali non iniziano a consumare il mercato, giganti come IBMOracleMicrosoft o Accenture cominceranno a divorarlo.

Cosa rappresenta tutto ciò per i pionieri di Blockchain, per i nuovi arrivati e per le ICO?

Per le piattaforme Blockchain top-tier

Il consolidamento è un test critico per qualsiasi piattaforma. Solo le migliori sopravvivranno e in genere sono quelle dotate dell'ecosistema di applicazioni più robusto. Oggi molte piattaforme si stanno dedicando a Initial Coin Offering (ICO) e a ulteriori integrazioni con i token di utility e di valuta. Un'interfaccia pulita, partnership strategiche e alta adattabilità distingueranno le migliori.

Per le compagnie già finanziate ma ancora agli inizi

Avere soldi in banca non rende una società invincibile. Nel prossimo anno si scoprirà se le ICO del 2017 e del 2018 saranno capaci di realizzare i prodotti promessi. Come affermato da Hoskinson, quelle con fondamenta deboli probabilmente collasseranno. Tuttavia, quelle che hanno un prodotto forte potrebbero avere problemi di marketing. Ogni società finanziata dovrebbe pianificare sia di migliorare il proprio prodotto sia di costruire una solida rete di sostenitori.

Quello delle Blockchain è un settore dove se non si cresce e si emerge, si muore. Le aziende devono prepararsi ad avere una strategia di uscita (come un'acquisizione), o avere piani di costruzione, acquisto e partnership per continuare a crescere.

Per le compagnie in ICO e Pre-ICO

La raccolta di fondi tramite ICO è sempre più popolare, e ciò genera competizione. Mentre alcuni grandi nomi prosperano, altri stanno avendo difficoltà a raggiungere i loro obiettivi. A marzo, dei miliardi di dollari raccolti in fondi ICO, più della metà è andata a tre società: Telegram, Petro e Dragon Coin. Gli scarti sono stati divisi tra i rimanenti 86 progetti. Al momento, gli investitori stanno facendo scommesse più ponderate. Sempre meno ICO raggiungono i loro obiettivi di raccolta fondi. Di conseguenza, molti progetti sono in letargo, operano su una timeline più ampia o falliscono a titolo definitivo.

Le aziende che stanno avviando il loro processo di ICO dovrebbero concentrarsi a elaborare un messaggio di marketing in grado di farsi notare. Hanno spesso bisogno di ottenere supporto da partner, venture capitalist e altre entità della comunità cripto che hanno una presenza attiva negli exchange e familiarità con brand affermati.

Il consolidamento del mercato Blockchain è estremamente salutare

Il consolidamento riflette un mercato più maturo che sta ripulendo la sua immagine di "selvaggio west". Nei prossimi mesi, le compagnie che si affermeranno contribuiranno a stimolare l'adozione pubblica. Un ecosistema più snello produrrà progetti più mirati che attrarranno imprese e privati. Si spera che tutto ciò porrà fine anche ai progetti scam e alle monete "pump and dump".

I punti di vista e le opinioni presenti all'interno di questo articolo appartengono esclusivamente all'autore, e non rappresentano necessariamente i pareri di Cointelegraph.

Ben Noble è socio fondatore di MarketBlok, una società di marketing e PR per le tecnologie Blockchain. Prima di lavorare nel mondo delle criptovalute, Ben era un esperto professionista di marketing per i servizi basati su cloud.