Possibile affare da 13,2 mld di dollari per Disney, comprese quote negli exchange di criptovalute Korbit e Bitstamp

Due importanti exchange di criptovalute potrebbero presto finire sotto il controllo di Walt Disney Corp. grazie ad un affare del valore di 13 miliardi di dollari. A rivelarlo è stato il sito di notizie sudcoreano The Korea Herald il 17 aprile.

Citando una fonte appartenente al settore bancario, The Korea Herald ha rivelato che Jung-ju Kim, presidente del gigante dei giochi online NXC Corporation, ha intenzione di vendere la sua quota di controllo, pari al 98,6%.

NXC possiede il 47% di Nexon, il più grande sviluppatore di giochi della Corea del Sud, che a sua volta possiede delle partecipazioni nell'exchange di criptovalute sudcoreano Korbit e nella piattaforma europea Bitstamp attraverso una società controllata belga.

Secondo la fonte, Disney sarebbe l'acquirente più probabile per via di una presunta vicinanza tra Kim e l'azienda, ma tra i papabili compaiono anche il colosso cinese Tencent e la sudcoreana Kakao Corp.

Le azioni, il cui valore ammonta a 15.000 miliardi di won (circa 13,2 miliardi di dollari), conferirebbero a Disney un'importanza significativa nell'industria degli exchange di criptovalute.

Bitstamp è il più vecchio exchange ancora in attività, aperto inizialmente in Slovenia, mentre Korbit è stato lanciato nel 2013.

Né Nexos, né i due exchange hanno rilasciato commenti sui rumor.

Fino ad ora, Disney non è stata particolarmente attiva nel settore delle criptovalute: la sua blockchain Dragonchain rimane un progetto marginale, nonostante l'Initial Coin Offering (ICO) che nel 2017 raccolse 13 milioni di dollari.

Come segnalato da Cointelegraph, nella scorsa settimana si è assistito ad un altro importante investimento nel panorama sudcoreano degli exchange: la società madre della piattaforma Bithumb ha infatti ottenuto un investimento da 200 milioni di dollari da un fondo giapponese.