Bitcoin, Ethereum, Ripple, EOS, Litecoin, Bitcoin Cash, Stellar, TRON, Binance Coin, Bitcoin SV: Analisi dei prezzi, 27 febbraio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Il 25 febbraio, come confermato dal CEO di Binance Changpeng Zhao, gli investitori di Binance Launchpad hanno terminato i token Fetch.AI (FET) nel tempo record di 22 secondi. Questo è un segnale rialzista. Dimostra che l'interesse degli investitori per le initial coin offering (ICO) sta tornando.

Sebbene il settore delle criptovalute si trovi in un mercato ribassista da ormai più di un anno, le principali borse e banche del mondo continuano a lanciare servizi relativi agli asset digitali. La banca svizzera Julius Baer, ​​che gestisce circa 381,6 miliardi di asset, ha in programma di lanciare dei servizi basati su criptovalute per i suoi clienti.

Tuttavia, questi cambiamenti nel settore non sono ancora stati sufficienti per ricevere l'approvazione dal leggendario investitore Warren Buffet, che in una recente intervista rilasciata alla CNBC, ha etichettato il Bitcoin come "un'illusione".

BTC/USD

Negli ultimi due giorni, il Bitcoin (BTC) non è riuscito a rimbalzare dall'EMA a 20 giorni. Questo è un segnale di nervosismo tra gli acquirenti. Il mancato rialzo attirerà la liquidazione di varie posizioni long in mano ai rialzisti, e l'apertura di posizioni short da parte dei ribassisti. Un breakdown sotto la linea di downtrend e la SMA a 50 giorni potrebbe causare un crollo fino alla zona di supporto 3.355$ - 3.236,09$.

Se la valuta digitale dovesse scendere abbastanza da registrare un nuovo minimo annuale, allora il downtrend riprenderà. Pertanto, i trader posso mantenere lo stop loss delle loro posizioni appena al di sotto dei 3236,09$.

BTC/USD

Al contrario, se la coppia BTC/USD dovesse guadagnare terreno, potrebbe verificarsi un'impennata verso il margine superiore del range, ossia 4.255$. Un eventuale superamento di questa resistenza genererebbe una formazione a doppio bottom, che ha un target minimo di 5.273,91$. Una volta che il prezzo si sarà mantenuto sopra i 4.255$, molti dei trader che stavano aspettando la conferma di un bottom potrebbero salire a bordo.

Entrambe le medie mobili sono piatte, e l'RSI è vicino ai 50. Quindi, i trader dovrebbero attendere un breakout sopra i 4.255$ prima di incrementare le loro posizioni.

ETH/USD

Ethereum (ETH) si è stabilizzata a livello dell'EMA a 20 giorni. I rialzisti stanno cercando di spingere i prezzi più in alto, ma negli ultimi due giorni non sono riusciti a superare quota 145$. Un breakout sopra tale resistenza potrebbe portare la criptovaluta a quota 167,32$. Quindi, consigliamo ai trader di mantenere le proprie posizioni long con uno stop loss di 125$.

ETH/USD

Al contrario, un breakdown dell'EMA a 20 giorni può far finire la coppia ETH/USD sulla SMA a 50 giorni, e successivamente a 116,30$. Entrambe le medie mobili sono piatte, e l'RSI è in zona positiva. Ciò fa pensare ad una consolidazione nel breve periodo, che terminerà quando i rialzisti supereranno la prossima resistenza o i ribassisti abbatteranno il supporto più vicino.

XRP/USD

Il 25 febbraio, Ripple (XRP) è rimbalzata dal supporto, superando 0,33108$. I ribassisti hanno poi spinto di nuovo i prezzi verso le medie mobili.

XRP/USD

Attualmente, i rialzisti stanno cercando di difendere le medie mobili. In caso di successo, proveranno di nuovo a superare quota 0,33108$. Con un'eventuale chiusura al di sopra di tale soglia, la coppia XRP/USD guadagnerebbe momento. Il livello chiave da tenere d'occhio è 0,40$.

Tuttavia, se il prezzo dovesse scendere sotto le medie mobili, potrebbe scivolare fino al prossimo supporto a 0,27795$, e successivamente a 0,24508$. I trader possono proteggere le loro posizioni long con uno stop loss appena sotto 0,27795$.

EOS/USD

Negli ultimi tre giorni, EOS ha provato a rimbalzare dall'EMA. Se dovesse riuscirci, proverà di nuovo a superare la resistenza a 3,8723$. Così facendo, potrebbe finire a quota 4,493$. Questa volta, crediamo che i rialzisti riescano a superare la resistenza e raggiungere i 6$. Quindi, consigliamo ai trader di mantenere le proprie posizioni long con stop loss a 2,90$.

EOS/USD

Scendendo sotto l'EMA a 20 giorni e la zona di supporto a 3,2081$, la coppia EOS/USD si indebolirebbe. In caso di breakdown, il prossimo supporto si troverebbe a livello della SMA a 50 giorni. Dato che entrambe le medie mobili si stanno appiattendo e l'RSI è appena in zona positiva, la criptovaluta potrebbe entrare in una fase di consolidamento per qualche giorno.

LTC/USD

Negli ultimi due giorni, Litecoin (LTC) è rimasta al di sopra dell'EMA, senza però riuscire a superare la resistenza a 47,2460$. L'EMA a 20 giorni si sta appiattendo, e l'RSI è quasi a quota 50, il che fa pensare ad un consolidamento nel breve periodo.

LTC/USDIl recupero riprenderà quando i rialzisti riusciranno a scavalcare la soglia dei 47,2460$. I prossimi livelli da tenere d'occhio sono 53$ e 60$. Quindi, consigliamo ai trader di mantenere le loro posizioni long con stop loss a 40$.

La nostra previsione non sarà valida se la coppia LTC/USD finirà sotto l'EMA a 20 giorni, scivolando verso la SMA a 50 giorni.

BCH/USD

Negli ultimi due giorni, il supporto di Bitcoin Cash (BCH) che si trova nei pressi delle medie mobili ha retto. Tuttavia, la criptovaluta non è riuscita ad andare oltre l'EMA a 20 giorni.

BCH/USD

Un eventuale breakdown delle medie mobili potrebbe attirare parecchie vendite, che farebbero crollare il prezzo fino a 105$. Se nemmeno questo livello dovesse reggere, il prossimo supporto si troverebbe molto più in basso, a 73,50$. Quindi, i trader che hanno posizioni long possono mantenere lo stop loss a 116$.

La coppia BCH/USD guadagnerà momento una volta superata quota 160$. Le medie mobili piatte e l'RSI in zona 50 fanno pensare alla formazione di un range.

XLM/USD

Stellar (XLM) si trova al di sopra della linea di downtrend da due giorni, senza però rimbalzare in modo convincente dal supporto. Ciò è segnale di una scarsa domanda.

XLM/USD

La coppia XLM/USD mostrerà forza quando i rialzisti riusciranno a spingerla sopra quota 0,10$. Una volta superata questa soglia, potrebbe impennarsi fino alla resistenza a 0,13427050$. Se per allora il sentment generale sarà rimasto positivo, potremo suggerire un trade a breve termine.

Ma se la valuta digitale dovesse scendere dai livelli attuali, finendo al di sotto della linea di downtrend, potrebbe scivolare a 0,0750$, e successivamente al minimo di 0,07256747$

TRX/USD

Il range giornaliero di Tron (TRX) si sta via via restringendo. Ciò dimostra che i rialzisti e i ribassisti stanno aspettando dei segnali, prima di intraprendere un'azione decisiva.

TRX/USD

Il prezzo è perlopiù fermo tra 0,0230$ e 0,02815521$. Se i rialzisti riusciranno a superare la prossima resistenza, potrebbe partire un nuovo uptrend. Perciò, potremmo suggerire delle posizioni long una volta che la coppia TRX/USD sarà uscita dal range in modo abbastanza convincente.

Tuttavia, un breakdown da quota 0,0230$ potrebbe attirare ulteriori vendite, capaci di trascinare il prezzo della criptovaluta a quota 0,.02113440$, e successivamente a 0,01830000$.

BNB/USD

I rialzisti stanno cercando di far reggere l'EMA a 20 giorni, mentre i ribassisti stanno difendendo la zona 10$ - 12$, dove Binance Coin (BNB) potrebbe consolidarsi. 

BNB/USD

Entrambe le medie mobili sono in crescita, e l'RSI è in territorio positivo. Ciò dimostra che il trend è rialzista. In un uptrend, finché il supporto più forte non cede, i pullback dovrebbero essere visti come un'opportunità d'acquisto.

Se la coppia BNB/USD si manterrà sopra i 10$, potremmo consigliare di aprire delle piccole posizioni, da incrementare una volta superata quota 12$. La nostra previsione rialzista non sarà valida se i ribassisti trascineranno la coppia al di sotto dell'EMA a 20 giorni. Il prossimo livello da osservare è la SMA a 50 giorni.

BSV/USD

Negli ultimi due giorni, Bitcoin SV ha superato la resistenza a 71,412$. Tuttavia, i rialzisti stanno avendo difficoltà a mantenersi a questi livelli. I ribassisti stanno cercando di riportare i prezzi sotto la SMA a 50 giorni.

BSV/USD

La coppia BSV/USD è in una posizione critica. Scendendo sotto le medie mobili, può scivolare fino alla zona di supporto 58$ - 60$. Invece, se i rialzisti riusciranno a difendere i 71,412$, la coppia può raggiungere quota 90$, e successivamente 102,58$.

Le medie mobili stanno quasi per completare un crossover rialzista, il che è un segnale positivo. I trader possono acquistare sopra 78$, con stop loss a 60$. Il target è quota 102$. Tuttavia, se la coppia dovesse far fatica a superare i 90$, consigliamo di confermare parte dei profitti e di alzare lo stop loss delle posizioni rimanenti fino alla soglia di breakeven. Dato che il rapporto rischio/ricompensa non è molto attraente, consigliamo di utilizzare il 40% delle solite posizioni.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.