Mercati delle criptovalute in lieve rialzo: bitcoin sfiora quota 7.700$

Anche se i mercati delle criptovalute sono ancora in calo rispetto al mese scorso, nella giornata di oggi, 7 giugno, quasi tutte le dieci monete più popolari hanno registrato guadagni.

Market visualization from Coin360

Visualizzazione dei mercati, Coin360

Bitcoin (BTC) è ben al di sopra della soglia dei 7.600$ e ed è prossimo ai 7.700$, con una quotazione di 7.690$. La criptovaluta più famosa al mondo è in rialzo di quasi il 2,3% rispetto alla giornata di ieri, dopo aver registrato un minimo infrasettimanale di quasi 7.400$.

Il chiarimento ufficiale rilasciato ieri dal presidente della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, secondo cui bitcoin non sarebbe considerato una security, potrebbe aver contribuito in qualche modo a rafforzare la fiducia del mercato.

Lo status normativo di Bitcoin è evidentemente più definito di quello degli altcoin Ethereum (ETH) e Ripple (XRP). I rappresentanti delle due monete hanno categoricamente rifiutato la classificazione di security, sebbene il loro status normativo agli occhi della SEC non sia ancora chiaro.

Bitcoin price chart from Cointelegraph’s Bitcoin Price Index

Grafico del prezzo di Bitcoin. Fonte: Indice dei prezzi di Cointelegraph

Ethereum (ETH) ha registrato guadagni sensibilmente inferiori (1,3% circa), ed al momento è scambiato intorno ai 606$. Dopo aver segnato il minimo di 571$ qualche giorno fa, la moneta ha di nuovo superato la soglia psicologica dei 600$.

Ethereum price chart from Cointelegraph’s Ethereum Price Index

Grafico del prezzo di Bitcoin. Fonte: Indice dei prezzi di Cointelegraph

La maggior parte delle prime dieci monete per capitalizzazione di mercato mostra lievi oscillazioni, comprese tra il 2 e il 3%, come evidenziato nei dati di CoinMarketCap. Tra esse, solo Cardano (ADA) è in rosso, in calo di quasi l'1% rispetto a ieri, con un valore di 0,21$.

L'altcoin EOS segna il rialzo più alto della top ten, 4,5%, e attualmente è scambiato a 14,20$. EOS è al quinto posto della classifica di CoinMarketCap, con una capitalizzazione di mercato di oltre 12,7 miliardi di dollari.

Ieri, la società di analisi Trefis ha annunciato di aver abbassato le previsioni dei prezzi di bitcoin per la fine dell'anno da 15.000$ a 12.500$, basandosi sullo studio dei fondamentali della domanda e dell'offerta nei mercati BTC. Trefis ha sottolineato significative riduzioni dei volumi complessivi delle transazioni BTC in tutti gli exchange di criptovalute, e poco tempo fa ha attribuito la colpa del fenomeno al rilascio dei BTC di Mt.Gox negli exchange.

Al momento della stesura di questo articolo, i dati di CoinMarketCap relativi al volume commerciale di BTC segnano un valore di 4,69 miliardi, decisamente inferiore rispetto ai 7,41 miliardi del mese scorso.

Nonostante i mercati rimangono fiacchi, gli esponenti istituzionali si stanno facendo strada nel settore delle criptovalute. Ieri, Susquehanna International Group, una delle più grandi società finanziarie al mondo, ha rivelato che introdurrà il trading di criptovalute tra i servizi offerti ai suoi clienti, inizialmente sotto forma di futures di bitcoin.

Questa settimana ci sono state novità importanti anche per quanto riguarda il tema regolamentazioni. Ieri, la piattaforma di pagamento peer-to-peer Circle Internet Financial Ltd., ha rivelato di aver richiesto sia una licenza bancaria federale che la certificazione di intermediario presso la SEC. Poco prima anche Coinbase, uno dei più importanti exchange degli Stati Uniti, ha avviato il proprio processo per diventare un intermediario certificato SEC, attraverso l'acquisizione di tre società finanziarie.

La capitalizzazione totale di mercato è di 346 mld di dollari, in rialzo di 10 mld rispetto alla settimana scorsa.