Le commissioni sul network di Ethereum continuano ad aumentare, con il valore medio a un record di 17,43$ per transazione stando ai dati di YCharts. Come già segnalato da Cointelegraph, nella giornata di lunedì le commissioni medie corrispondevano a circa 10,20$.

Il costo di 17,43$ per transazione rappresenta un massimo storico per le commissioni medie di Ether, battendo il record precedente di 12,54$ stabilito a settembre al culmine della mania DeFi. Al momento della stesura, i costi di transazione ETH sono diminuiti notevolmente, con un valore mediano di 1,50$ in base ai dati di EtherscanETH Gas Station e Gas Now.

Commissione media per le transazioni di ETH. Fonte: YCharts

La corsa al rendimento su diverse piattaforme DeFi ha contribuito al carico di transazioni, costituito perlopiù da trasferimenti di stablecoin, rendendo il network di Ethereum ancora più utilizzato rispetto a periodi precedenti. Di conseguenza, le commissioni medie sono salite alle stelle, spesso a scapito di alcuni utenti della DeFi.

Infatti, il picco di lunedì ha spinto Aavegotchi, un progetto NFT basato sulla DeFi, a posticipare il lancio del suo mainnet. Inoltre, il progetto ha dichiarato che potrebbe considerare un lancio “prima su L2”, probabilmente su Matic Network.

Il lancio di Ethereum 2.0, l’aggiornamento del network a un meccanismo di consenso Proof-of-Stake, dovrebbe migliorare la scalabilità della blockchain e ridurre i costi di transazione medi. Anche se il processo è già iniziato, qualcuno prevede che l’aggiornamento richiederà anni prima di raggiungere la completa attualizzazione. Alcuni commentatori sostengono che le soluzioni di scalabilità Layer-2 sono una scommessa migliore per contrastare i costi di transazione in aumento.

Il picco delle commissioni di lunedì coincide con un nuovo record per Ether, relativo al volume di trading in 24 ore per la prima volta superiore a 53 miliardi di dollari, secondo i dati di CoinMarketCap.

L’aumento dei costi di transazione e dei volumi di trading che ha interessato Ether precede il lancio dei future su ETH del CME, previsti per quest’anno. Nel 2017, quando il CME ha annunciato i suoi future su Bitcoin (BTC), il prezzo e le commissioni di BTC sono schizzati verso l’alto spinti dal crescente interesse da parte degli investitori.

Ether è ancora lontano 400$ dal suo ATH di 1.430$ raggiunto l’8 gennaio 2018. Nell’arco del 2020, il prezzo della seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato è aumentato di oltre il 660%.