Facebook svelerà la "Libra Association" e lancerà la testnet nella prossima settimana

Secondo quanto riportato da The Block, il 18 giugno il colosso dei social media Facebook presenterà la Libra Association, che si occuperà della gestione dell'omonima criptovaluta "Libra".

Secondo il rapporto, la società svelerà la Libra Association - che avrà sede a Ginevra - insieme ai suoi dodici partner, presentandola come l'entità responsabile della supervisione del progetto della criptovaluta Libra. Inoltre, durante l'evento, la compagnia dovrebbe lanciare la testnet della sua blockchain.

The Block sostiene di aver visionato un post sul blog di Facebook (che però non viene specificato nell'articolo), dal quale avrebbe appreso che l'asset Libra sarà ospitato sull'apposita Libra Blockchain e supportato dalla Libra Reserve. Secondo l'azienda, la Libra Reserve sarebbe un deposito di asset reali capaci di conferire al token "stabilità, bassa inflazione, accettazione globale e fungibilità".

The Block osserva inoltre che il software su cui è basato il network sarà open source e distribuito sotto licenza Apache 2.0. Il colosso americano spera che l'iniziativa possa aiutare le persone senza accesso al sistema finanziario. Infine, secondo il rapporto, la società ha anche dichiarato che intende concentrarsi sulla conformità normativa:

"Collaborare e innovare con il settore finanziario, compresi i regolatori e gli esperti in una varietà di settori, è l'unico modo per garantire che alla base di questo nuovo sistema ci sia un framework sostenibile, sicuro e affidabile."

Come segnalato da Cointelegraph qualche settimana fa, molte fonti credono che Facebook possa lanciare la sua criptovaluta proprio il 18 giugno.

Inoltre, si vocifera che il progetto dell'azienda abbia ricevuto finanziamenti da diverse società, che avrebbero contribuito con circa 10 milioni di dollari ognuna: tra esse, ci sarebbero anche i colossi Visa, Mastercard, PayPalUber.