Riscrivere Satoshi: una compagnia e un'università mirano a realizzare un nuovo modello per criptovalute

Un'azienda operante nel settore delle criptovalute ha firmato un memorandum d'intesa con un'università negli Stati Uniti, allo scopo di realizzare il modello di moneta digitale ideato da Satoshi Nakamoto al lancio del network di Bitcoin, dieci anni fa.

SovereignWallet ha svelato che collaborerà con la Viterbi School of Engineering della University of Southern California per la realizzazione di questo progetto, intitolato MUI Meta-Blockchain.

Poiché i profitti associati al Bitcoin sono divenuti "altamente concentrati nelle mani di un ridotto numero di miner con grossi capitali [...] specialmente coloro in possesso di macchine estremamente potenti", questo progetto mira a dare vita al sistema monetario decentralizzato concepito da Friedrich Hayek nel lontano 1970. Nel suo libro "La Denazionalizzazione della Moneta", l'economista Premio Nobel ha proposto una piattaforma nella quale mercati e pubblico possono distribuire le proprie valute, in competizione diretta con il denaro distribuito dal governo.

SovereignWallet e gli ingegneri della University of Southern California pianificano la pubblicazione di un white paper, provvisoriamente intitolato "Rewriting Satoshi". La pubblicazione di questo documento è prevista per il dodicesimo anniversario della creazione del genesis block di Bitcoin: il 3 gennaio 2021.

Completare la visione di Satoshi

Secondo SovereignWallet, MUI Meta-Blockchain sarà il primo progetto ad adottare pienamente la filosofia di Nakamoto. Nonostante emettere nuove criptovalute su una blockchain possa sembrare semplice, la progettazione e distribuzione di un nuovo mainnet "richiede milioni di dollari e uno sviluppo tecnologico a lungo termine". Anche lanciare un token non è per nulla facile, in quanto scrivere codici sicuri per contratti intelligenti è un'abilità fuori dalla portata di gran parte del pubblico.

In un post sul proprio blog, nel quale viene spiegato il motivo di questo nuovo sistema monetario e quali benefici potrebbe apportare al mondo, il team di SovereignWallet afferma:

"Se chiunque può emettere denaro, modificandone la competitività del prezzo, allora possiamo adeguatamente correggere le differenze economiche regionali e i vantaggi di determinate aziende, dando vita ad una società nella quale la ricchezza viene distribuita in maniera più uniforme."

SovereignWallet È DISPONIBILE QUI

MUI-Meta Blockchain porterebbe alla realizzazione di una stable coin basata sul sistema Algorithmic Central Bank e sulla tecnologia crittografica decentralizzata. Quando tutti i servizi di SovereignWallet verranno infine combinati, l'obiettivo sarà quello di assicurare che "sia semplice per chiunque coniare le proprie valute comunitarie, ancorate alle monete stabili": tutto questo senza dover costruire da zero la propria blockchain.

Sul proprio portale in rete, SovereignWallet descrive questo approccio ibrido "Blockchain 3.0", vale a dire un network che sfrutta i recenti progressi della tecnologia blockchain per risolvere alcuni dei problemi scaturiti nel corso delle prime due iterazioni: alti requisiti energetici, bassa velocità di transazione e timori legati alla sicurezza dei contratti intelligenti.

L'era dell'autodeterminazione finanziaria

SovereignWallet afferma che MUI Meta-Blockchain è l'ultimo passo verso la realizzazione di un'era di autodeterminazione finanziaria.

Come riportato lo scorso anno proprio da Cointelegraph, la piattaforma ha già svelato una vasta gamma di prodotti, che consentiranno di costruire i blocchi necessari alla concretizzazione di MUI Meta-Blockchain.

Il primo fra questi prodotti è l'eponimo SovereignWallet, con il quale trasferire fondi, afferma l'azienda, è semplice come inviare un messaggio di testo. Un'apposita criptovaluta, conosciuta con il nome di token MUI, alimenta l'intero ecosistema. La compagnia spiega che si tratta di una moneta differente dagli altri asset, in quanto il suo valore viene protetto dal sistema Algorithmic Central Bank, progettato per offrire una stabilizzazione automatica del prezzo.

Nel complesso l'obiettivo di SovereignWallet non è soltanto una distribuzione più equa della ricchezza, ma anche l'inclusione finanziaria: dare vita ad un ecosistema nel quale centinaia di milioni di persone, senza accesso ad un conto bancario, possano realizzare criptovalute che si adattano perfettamente alle proprie necessità. Oltre a ridurre i ritardi associati ai trasferimenti di denaro, un problema molto comune nel mercato obbligazionario, la compagnia spera di ridurre le spese associate a questo genere di transazioni.

Scopri di più su SovereignWallet

Avviso. Cointelegraph non sostiene alcun contenuto o prodotto presente su questa pagina. Sebbene puntiamo ad offrire quante più informazioni possibili, i lettori dovrebbero comunque effettuare ricerche approfondite e assumersi le responsabilità delle proprie azioni. Questo articolo non può essere considerato un consiglio d'investimento.