Un wallet di criptovalute promette di rendere il trasferimento di fondi semplice come "l'invio di un messaggio di testo"

La società dietro ad "uno dei wallet di criptovalute mobile più sicuri al mondo" sostiene che la sua piattaforma offra funzionalità di livello bancario per proteggere i token, garantendo allo stesso tempo che completare una transazione sia facile come "inviare un messaggio".

SovereignWallet afferma che uno dei suoi principali obiettivi è la promozione dell'inclusione finanziaria, consentendo a chi non ha accesso ai servizi bancari di base di creare un account per criptovalute direttamente dai loro smartphone. Tramite il suo wallet, è possibile inviare facilmente sia Ethereum che il proprio token di utility, e gli utenti ricevono notifiche al completamento delle transazioni. In futuro è previsto il supporto ad altre criptovalute.

Secondo il white paper, la piattaforma spera di combattere gli alti costi associati all'invio di rimesse in tutto il mondo. Il documento cita una ricerca della Banca Mondiale, secondo cui nel 2014 oltre 250 milioni di migranti avrebbero inviato 583 miliardi di dollari alle loro famiglie, andando spesso incontro a tasse "esorbitanti". SovereignWallet afferma che il suo servizio potrebbe rivelarsi più rapido rispetto ai metodi convenzionali di invio di rimesse, permettendo agli utenti di godere di "commissioni relativamente più basse". 

Tra le caratteristiche dell'app SovereignWallet vi è anche una chat sicura. Attraverso la crittografia end-to-end, la piattaforma garantisce che le conversazioni tra due o più persone "rimarranno private". Le cronologie delle chat non sono archiviate sul server e i messaggi che vengono inviati per errore possono essere eliminati rapidamente.

Infrastruttura revitalizzante

SovereignWallet sostiene che, anche se la tecnologia blockchain è sicura, l'infrastruttura che la supporta non lo è, creando il rischio di gravi violazioni e compromettendo la fiducia nella crittografia. La società afferma che il suo team ha alle spalle più di 20 anni di esperienza nello sviluppo di prodotti sicuri per banche e governi.

La piattaforma sostiene di far parte della blockchain 3.0, poiché sfrutta gli ultimi progressi in questa tecnologia. Oltre a offrire notevoli miglioramenti in termini di smart contract, scalabilità, interoperabilità e sostenibilità, SovereignWallet sostiene che questa ultima generazione aiuta ad eliminare vari problemi, come la lentezza delle transazioni, gli esosi costi energetici, gli errori di programmazione e i difetti di sicurezza negli smart contract. Essendo decentralizzata, tutti i dati restano in mano agli utenti.

Il suo ecosistema è basato su un nuovo token compatibile con lo standard ERC-20, noto come MUI. SovereignWallet afferma che il token è stato progettato per cercare di eliminare la volatilità che si vede in molte criptovalute, che di fatto le rende inadatte come riserva di valore e poco pratiche per un uso quotidiano. Illustrando il motivo per il quale lo status quo deve cambiare, il suo team ha scritto in un post sul blog: "Se tieni i tuoi averi sotto forma di criptovaluta potresti diventare ricco in una settimana e poi non riuscire a pagare l'affitto in quella seguente".

La compagnia ritiene inoltre che gli exchange centralizzati siano una "bomba ad orologeria destinata ad esplodere". Non solo alcuni di loro sono già stati danneggiati da attacchi importanti a causa delle loro misure di sicurezza inadeguate, ma SovereignWallet afferma che queste istituzioni continuano a detenere la maggior parte delle criptovalute in circolazione.

Un ecosistema per il futuro

Recentemente, la compagnia ha aggiunto il supporto ai token AirSwap (AST), 0x Protocol (ZRX) e OmiseGo (OMG) al proprio wallet. Ora questi token possono essere trasferiti tramite l'interfaccia di SovereignWallet.

Oltre alle rimesse e alla messaggistica istantanea, SovereignWallet lavorerà per aiutare le startup emergenti ad implementare correttamente la propria ICO. Col tempo, la piattaforma offrirà anche un exchange decentralizzato.

La compagnia sta tenendo una vendita di token, progettata per finanziare il completamento della propria app. La seconda fase, durante la quale verranno offerti al pubblico i token MUI, comincerà il 5 settembre alle 10:00 KST e si concluderà poco prima della mezzanotte del 30 settembre. Verranno venduti un totale di 50 mln di token MUI, con un exchange rate di 1 ETH per 5000 MUI.

Seokgu Yun è il fondatore e CTO di SovereignWallet, mentre la co-fondatrice Frances Kim ha assunto l'incarico di COO.

La società è stata fondata nel 2015 e il team spera di riuscire a raggiungere le centinaia di milioni di persone che hanno uno smartphone ma che non hanno accesso ai servizi finanziari di base, creando nuove opportunità e alimentando la crescita economica.