Pare che la CFTC stia discutendo con Facebook riguardo al lancio di GlobalCoin

Secondo quanto recentemente riportato dal portale d'informazione Financial Times (FT), pare che la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti abbia avviato delle trattative con Facebook per discutere del lancio della sua nuova criptovaluta.

Citando le parole di J. Christopher Giancarlo, l'attuale presidente della CFTC, il Financial Times svela che Facebook sta tentando di addolcire il panorama normativo in vista del lancio di GlobalCoin, previsto per il prossimo anno.

"Siamo interessati a comprende meglio [questa moneta]", ha affermato Giancarlo, sottolineando che per il momento non è stata ancora approvata alcuna autorizzazione formale. "Possiamo agire soltanto sulle applicazioni, e attualmente non abbiamo davanti nulla di concreto."

Già a dicembre dello scorso anno si erano diffuse in rete le prime voci secondo le quali Facebook stesse lavorando ad una criptovalute per il servizio di messaggistica WhatsApp. Ulteriori notizie sono poi emerse a febbraio, confermando che si sarebbe trattata di una stablecoin ancorata al valore di varie monete tradizionali.

A maggio, alcune fonti vicine alla compagnia hanno svelato che Facebook ha avviato delle trattative con i popolari network di pagamento Visa e MasterCard, al fine di ottenere un finanziamento da un miliardo di dollari per la criptovaluta. Pare inoltre che il colosso dei social network abbia contattato gli exchange CoinbaseGemini, per organizzare il lancio della moneta e possibili soluzioni di liquidità.

Nessuna delle parti interessate ha ancora ufficialmente confermato o negato tali notizie.