Analisi dei prezzi 02/08: BTC, ETH, XRP, LTC, BCH, BNB, EOS, BSV, XLM, ADA

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Secondo Tom Lee, fondatore di Fundstrat Global Advisors, quest'anno Bitcoin raggiungerà un valore di 20.000$. A suo parere infatti, a causa dell'incremento di liquidità causato dal taglio ai tassi d'interesse, una considerevole quantità di denaro di sposterà verso i fondi di copertura: questa situazione apporterà notevoli benefici alla principale criptovaluta. 

Opinione condivisa anche dalla società di ricerca Delphi Digital, secondo la quale nel panorama macroeconomico si sta pian piano formando una "tempesta perfetta" che avrà come conseguenza un significativo incremento del prezzo di Bitcoin.

Anthony Pompliano, fondatore dell'azienda per la gestione dei beni digitali Morgan Creek Digital Assets, ha persino affermato che in futuro le banche centrali acquisteranno Bitcoin per proteggere i propri fondi dai rischi legati al dollaro statunitense.

Infine Raoul Pal, vecchio dirigente di Goldman Sachs UK, ritiene che i profitti che potrebbe essere possibile generare acquistando in questo momento Bitcoin superano di gran lunga i rischi. L'uomo crede infatti che la capitalizzazione di mercato della principale criptovaluta possa raggiungere un valore di 8.000 miliardi di dollari, nonostante attualmente oscilli attorno ai 200 miliardi.

BTC/USD

Per la prima volta dal 14 luglio, Bitcoin (BTC) ha superato la EMA a 20 giorni. Si tratta di un segnale positivo ma potrebbe incontrare un duro ostacolo alla SMA a 50 giorni, sopra la quale la crescita potrebbe estendersi fino alla downtrend line. Prevediamo un muro di vendite alla downtrend line, ma se anche questo livello venisse superato potremmo assistere ad un nuovo test di quota 13.973$. I trader dovrebbero pertanto procedere con l'apertura di nuove posizioni, come consigliato nella nostra analisi precedente.

BTC

Se tuttavia i rialzisti non riuscissero a spingere la coppia BTC/USD al di sopra della downtrend line, consigliamo di confermare dei profitti parziali e di incrementare lo stop loss fino al breakeven. I trader dovrebbero tuttavia essere consapevoli che, nel caso in cui il prezzo non riuscisse ad oltrepassare la downtrend line, è presente una piccola possibilità che si formi un pattern ribassista a triangolo discendente, il cui target è posizionato sotto i 9.080$.

ETH/USD

Ether (ETH) ha tentato di ottenere un rimbalzo, con scarsi risultati: questo dimostra una mancanza di domanda ai livelli più alti. I rialzisti potrebbero incontrare una resistenza alla EMA a 20 giorni, e sopra di essa a quota 235,70$. Se tuttavia questo livello venisse superato, potremmo assistere ad un'impennata verso quota 320,84$, con una resistenza minore rappresentata dalla SMA a 50 giorni. I trader possono pertanto procedere con l'apertura di posizioni long, come consigliato nella nostra analisi precedente.

ETH

La nostra visione positiva verrebbe invalidata nel caso in cui la coppia ETH/USD, dopo aver raggiunto la EMA o quota 235,70$, scivoli al di sotto della uptrend line. Un breakdown sotto i 192,94$ sarebbe inizio a nuovi movimenti negativi. In basso, il prossimo supporto è posizionato a 149,93$.

La EMA a 20 giorni si sta appiattendo e l'RSI è quasi divenuto neutrale: prevediamo la formazione di un range. Otterremo maggiori informazioni sui futuri movimenti della criptovaluta nei prossimi giorni.

XRP/USD

Ancora una volta XRP non è riuscito ad oltrepassare la EMA a 20 giorni, un segnale ribassista che dimostra la mancanza di acquirenti ai livelli più alti. Entrambe le medie mobili hanno iniziato a puntare verso il basso e l'RSI è negativo: attualmente sono i venditori a controllare il mercato.

XRP

In basso è presente un supporto a 0,30$, e sotto di esso a 0,277$. Un breakdown da questo livello risulterebbe molto negativo per la criptovaluta, e potrebbe far scivolare il prezzo a 0,19$.

Al contrario, se la coppia XRP/USD riuscisse a superare la EMA a 20 giorni, il movimento verso l'alto potrebbe estendersi fin sopra quota 0,342$. Consigliamo ai trader di attendere che il prezzo diventi positivo prima di procedere con l'acquisto.

LTC/USD

In data 31 luglio, Litecoin (LTC) ha oltrepassato la downtrend line e la EMA a 20 giorni: un segnale molto positivo che indica una probabile inversione del trend. Crediamo che il downtrend sia terminato, ma a nostro parere l'uptrend inizierà soltanto sopra i 105,67$.

LTC

La EMA a 20 giorni si è appiattita e l'RSI è soltanto leggermente negativo: prevediamo un consolidamento nel breve termine. La nostra visione verrebbe invalidata nel caso in cui la coppia LTC/USD ottenesse una chiusura sopra quota 105,67$, in quanto un simile movimento potrebbe avere come conseguenza un'impennata fino a 140,34$.

Al contrario, se il prezzo dovesse scivolare sotto la EMA a 20 giorni, i ribassisti tenterebbero di spingere il prezzo nuovamente sotto gli 83,54$. E se l'area di supporto compresa fra 76,71$ e 83,54$ venisse infranta, il trend della criptovaluta diverrebbe negativo. Attenderemo che i rialzisti confermino il proprio controllo sul mercato prima di consigliare il trading di questa moneta.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) fatica ad oltrepassare la resistenza a 345,80$: in caso di successo si completerebbe il pattern a triangolo ascendente, un segnale decisamente positivo. Poiché si tratta di un pattern affidabile, i trader possono procedere con l'apertura di posizioni long, come suggerito in una nostra analisi precedente.

Il target di questo movimento è posizionato a 440,37$.

BCH

Tuttavia, per quanto riguarda i movimenti a lungo termine, abbiamo notato lo sviluppo di un pattern head-and-shoulders ribassista, che si completerà con un breakdown sotto i 227,70$. Se i rialzisti non riuscissero a spingere il prezzo sopra i 345,90$, la coppia BCH/USD rischia di scivolare al di sotto della uptrend line. Se questo dovesse accadere, potremmo assistere ad un crollo prima a 251,23$ e successivamente a 227,70$.

Attualmente la criptovaluta si trova ad un livello critico, otterremo maggiori informazioni sui movimenti futuri nei prossimi giorni.

BNB/USD

Il valore di Binance Coin (BNB) è aumentato fino a raggiungere la uptrend line. Se i rialzisti riuscissero ad oltrepassare questo livello, si tratterebbe di un segnale fortemente positivo. Il superamento di quota 32,6$ avrebbe come conseguenza la ripresa dell'uptrend, che potrebbe portare il prezzo della moneta fino al massimo storico di 39,59$.

Suggeriamo l'apertura di posizioni long nel caso in cui il prezzo si mantenesse sopra la uptrend line per almeno tre giorni.

BNB

Binance Coin è stata senz'ombra di dubbio una delle migliori criptovalute del 2019, e prevediamo un'estensione della sua bull run se il sentimento generale dovesse migliorare. Se tuttavia i rialzisti non riuscissero a mantenere la coppia BNB/USD sopra la uptrend line, il prezzo potrebbe tornare a 24,17$. Se anche questo supporto venisse infranto, il trend diverrebbe ribassista e la moneta potrebbe scivolare fino al prossimo supporto, posizionato a 18,3$.

EOS/USD

Da qualche tempo EOS viene scambiato vicino alla EMA a 20 giorni. Il supporto della uptrend line è posizionato appena sotto i livelli correnti. Se il prezzo riuscisse ad ottenere un rimbalzo dalla uptrend line e a superare quota 4,8719$, assisteremmo al completamento del pattern a triangolo ascendente, il cui target è posizionato a 6,4438$.

EOS

Al contrario, se la coppia EOS/USD scivolasse al di sotto della uptrend line, il declino potrebbe estendersi fino a 3,8723$ o persino a 3,3$. Potrebbe anche accadere che, nel caso in cui non riuscisse ad oltrepassare la resistenza a 4,8719$, la criptovaluta rimanga range bound per almeno qualche giorno.

Le medie mobili sono piatte, il che suggerisce un probabile consolidamento nel breve termine. Prevediamo un movimento decisivo nei prossimi giorni.

BSV/USD

Bitcoin SV (BSV) sta tentando di oltrepassare la EMA a 20 giorni e la resistance line del triangolo ascendente, posizionata poco sopra. Una chiusura al di sopra del canale indicherebbe una possibile fine del downtrend.

BSV

Entrambe le medie mobili si stanno appiattendo e l'RSI è neutrale: a nostro parere la coppia BSV/USD rimarrà range bound per almeno qualche giorno. I limiti di tale intervallo sono posizionati a 136,89$ e 188,69$.

Un breakout al di sopra del range potrebbe spingere il prezzo fino al massimo storico di 255,62$, mentre un breakdown potrebbe avere come conseguenza un crollo a 107$. Attualmente non troviamo alcuna opportunità d'acquisto affidabile, pertanto suggeriamo ai trader di rimanere in disparte e attendere ulteriori sviluppi.

XLM/USD

La volatilità di Stellar (XLM) è fortemente diminuita negli ultimi cinque giorni, in quanto il prezzo è rimasto confinato all'interno di un piccolo range: questo dimostra una forte indecisione tra acquirenti e venditori. Prevediamo un incremento della volatilità nei prossimi giorni, difficile dire verso quale direzione.

XLM

Le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è negativo: i ribassisti sono in vantaggio. Per tale motivo, crediamo che la coppia XLM/USD potrebbe scivolare sotto quota 0,072454$ e dare inizio ad un nuovo downtrend.

Tuttavia 0,072454$ rappresenta un supporto estremamente solido, che verrà difeso dai rialzisti in maniera particolarmente aggressiva. Il primo segnale positivo sarà il superamento della EMA a 20 giorni, ma la criptovaluta potrebbe ottenere un notevole slancio verso l'alto sopra i 0,10$. I movimenti futuri sono ancora incerti, la nostra opinione rimane neutrale.

ADA/USD

Cardano (ADA) è scivolato al di sotto del triangolo simmetrico. Si tratta di un segnale negativo, ma potrebbe trattarsi di una bear trap.

ADA

In caso di chiusura sotto il triangolo, la coppia ADA/USD potrebbe scivolare fino al target del pattern, posizionato a 0,041$. È presente un supporto a 0,0501579$, ma potrebbe non reggere perché entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo: i ribassisti sono chiaramente in vantaggio.

Al contrario, nel caso in cui la coppia cambiasse direzione e ottenesse un breakout al di sopra del triangolo, confermerebbe che quest'ultima contrazione è stata soltanto una bear trap. A questo punto il prezzo potrebbe impennare fino alla SMA a 50 giorni. Per il momento manteniamo il consiglio d'acquisto della nostra analisi precedente, ma potremmo revocarlo nel caso in cui il prezzo rimanesse bloccato sotto il triangolo.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.