Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin, EOS, Bitcoin Cash, Binance Coin, Stellar, Tron, Cardano: Analisi dei prezzi, 18 marzo

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Il cofondatore di Ethereum (ETH) Joseph Lubin crede che tra un paio di decenni l'economia globale sarà 10 volte più grande, e costituita principalmente dalla tecnologia blockchain. Secondo lui, l'attuale condizione del settore è simile all'uso delle e-mail nel 1983, che all'epoca venivano utilizzate solo da pochissimi utenti.

Tyler e Cameron Winklevoss hanno accolto positivamente la presunta stablecoin di Facebook. Inoltre, i due fondatori dell'exchange Gemini hanno affermato che le criptovalute avranno un impatto ancora più rivoluzionario delle piattaforme di social network.

Gradualmente, sempre più attori tradizionali stanno riconoscendo il potere della tecnologia blockchain e delle criptovalute. 

Questi sviluppi sono positivi per il futuro. Tuttavia, i prezzi devono ancora rispondere al miglioramento dei fondamentali. Cosa ci dicono i grafici? Scopriamolo.

BTC/USD

Anche se il Bitcoin (BTC) ha superato la resistenza psicologica dei 4.000$, sta facendo molta fatica a rimanere sopra tale soglia. Ciò ci indica che i trader tendono a riscuotere i loro profitti a livelli più alti. Senza una chiusura sopra i 4.000$, ci aspettiamo una lieve correzione verso l'EMA a 20 giorni.

Se la valuta digitale si riprenderà in modo netto da uno dei supporti, superando i 4.000$, potrebbe raggiungere quota 4.255$, che rappresenta un ostacolo importante. Un'eventuale chiusura sopra i 4.255$ completerebbe un pattern a doppio bottom, che ha un target di 5.273,91$.

Attualmente, entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in zona positiva.

BTC/USD

La nostra previsione rialzista non sarà valida se la coppia BTC/USD scenderà sotto le medie mobili. Una caduta sotto la SMA a 50 giorni potrebbe far crollare la coppia a 3.355$.Sotto questa soglia, il prossimo supporto si trova a 3.236,09$. Se i ribassisti faranno segnare un nuovo minimo annuale alla criptovaluta, allora il downtrend riprenderà.

I trader possono mantenere lo stop loss sulle posizioni long sotto i 3.236,09$. Li alzeremo presto per ridurre il rischio. Potremmo consigliare di aggiungere nuove posizioni in caso di chiusura sopra quota 4.255$.

ETH/USD

Il 16 marzo, Ethereum (ETH) non è riuscita a rimanere sopra i 144,78$. Il suo valore è di nuovo sceso in prossimità dell'EMA a 20 giorni, sotto la quale potrebbe scivolare a 134,50$. Entrambe le medie mobili sono in rialzo, il che indica un lieve vantaggio per i rialzisti.ETH/USD

Chiudendo sopra 144,78$, ETH potrebbe raggiungere la prossima resistenza, che si trova a 167,32$. Superando anche quest'ultima, la criptovaluta completerebbe un pattern rialzista a triangolo ascendente, che ha un target di 251,64$.

Invece, se la coppia ETH/USD dovesse finire sotto le medie mobili, potrebbe scivolare fino alla trendline del pattern. I trader possono mantenere gli stop sulle posizioni long a 125$.

XRP/USD

Ripple (XRP) è rimasta vicino alle medie mobili per gli ultimi giorni. È probabile che questo periodo di consolidamento non duri per molto. Ci aspettiamo un breakout/breakdown decisivo entro i prossimi giorni.

XRP/USD

Un eventuale breakout sopra 0,33108$ potrebbe portare la coppia XRP/USD a livello della linea di resistenza del canale discendente. Se i rialzisti riusciranno a spingere il prezzo sopra il canale, la coppia potrebbe guadagnare momento e far partire un nuovo uptrend. 

Al contrario, se la valuta digitale dovesse finire sotto la linea di uptrend del triangolo, potrebbe scivolare fino al prossimo supporto, a 0,27795$, e successivamente a 0,24508$. I trader possono proteggere le loro posizioni long con uno stop loss appena sotto 0,27795$.

LTC/USD

Il 16 marzo, Litecoin (LTC) ha superato la linea di resistenza, sopra la quale diversi trader hanno riscosso i loro profitti. Se il prezzo rimbalzerà da quota 56,910$, potrebbe partire un'impennata a 65,561$. Sopra tale soglia, la mossa potrebbe estendersi a 69,2790$. Anche se il prezzo sta gradualmente salendo, l'RSI non ha registrato la stessa crescita. Questa divergenza negativa ci sta preoccupando. I trader possono portare gli stop delle posizioni long rimanenti a 52$.

LTC/USD

Non consigliamo di chiudere completamente le posizioni ai livelli attuali perché, in una fase rialzista, la divergenza negativa sull'RSI può spesso rappresentare solo un falso allarme. Tuttavia, non può nemmeno essere ignorata, ed è quindi consigliato spostare gli stop loss per proteggere i profitti.

Se la coppia LTC/USD dovesse scendere sotto l'EMA a 20 giorni, potrebbe scivolare fino al prossimo supporto, a 47,2460$. Un'eventuale caduta sotto tale soglia sarà un chiaro segnale di debolezza.

EOS/USD

EOS non è riuscita a superare quota 3,8723$, ma ha trovato supporto a livello dell'EMA a 20 giorni. Entrambe le medie mobili puntano verso l'alto, e l'RSI è in territorio positivo.

EOS/USD

Se la coppia EOS/USD riuscirà a superare 3,8723$, potrebbe raggiungere quota 4,4930$. Ma se la coppia dovesse invece finire sotto l'EMA a 20 giorni, potremmo assistere ad una caduta a 3,1534$, sotto la quale il trend diverrebbe ribassista. Quindi, i trader possono mantenere gli stop sulle posizioni long rimanenti a 3,1$. Presto li sposteremo più in alto.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) ha raggiunto velocemente la resistenza a 163,89$, ma il tentativo di breakout è fallito. Tuttavia, l'EMA a 20 giorni comincia a crescere, e l'RSI è in zona overbought. Sopra i 163,89$, la criptovaluta potrebbe raggiungere quota 175$, e successivamente 220$.

BCH/USD

Se la coppia BCH/USD non dovesse riuscire a superare i 163,89$, scivolerà di nuovo verso l'EMA a 20 giorni. In caso di caduta sotto quota 120,46$, il trend diverrà negativo. Consigliamo ai trader di mantenere lo stop loss sulle loro posizioni long a 116$. Osserveremo l'andamento della coppia per qualche giorno, per poi decidere se spostare lo stop più in alto.

BNB/USD

Il 16 marzo, Binance Coin (BNB) ha superato la resistenza a 15,9100517$. Credevamo che continuasse a crescere, ma negli ultimi due giorni la valuta digitale si è invece fermata vicino alla soglia di breakout.

BNB/USD

Un breakout sopra 16,6442826$ potrebbe spingere la coppia BNB/USD al suo target di 18$. Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in zona overbought, il che indica che i rialzisti sono in vantaggio.

In caso di breakdown sotto 15,9100517$, i prossimi supporti sarebbero la linea di uptrend e l'EMA a 20 giorni. Sotto l'EMA a 20 giorni, il trend a breve termine diverrebbe ribassista. Quindi, consigliamo di impostare lo stop loss sulle posizioni long rimanenti a 14$.

XLM/USD

Stellar (XLM) si sta consolidando vicino al nuovo picco, il che è un segnale positivo. Inoltre, l'EMA a 20 giorni sta crescendo, e l'RSI è in zona overbought.

XLM/USD

Per guadagnare momento, la coppia XLM/USD deve superare la linea di resistenza. I target sono 0,13250273$ e 0,14861760$.

Se il prezzo dovesse scendere dai livelli attuali, finendo sotto l'EMA a 20 giorni, la nostra previsione rialzista verrà invalidata. In tal caso, potremmo assistere ad una caduta verso la linea di uptrend. I trader possono mantenere lo stop loss sulle loro posizioni long a 0,08$.

TRX/USD

Il 16 marzo Tron (TRX) ha superato l'EMA a 20 giorni, cominciando però a scendere una volta raggiunta la SMA a 50 giorni. I rialzisti non sono riusciti a far fronte alla pressione di vendita, e stanno facendo fatica a difendere l'EMA.

TRX/USD

Entrambe le medie mobili sono in calo, e l'RSI è in territorio negativo, il che suggerisce che i ribassisti sono in vantaggio. La coppia TRX/USD guadagnerà momento sopra 0,02815521$. Fino ad allora, molto probabilmente i ribassisti continueranno a vendere dopo ogni impennata.

Il prossimo supporto si trova a 0,2094452$. In caso di breakdown, la soglia da tenere d'occhio è 0,01830$. Fino a quando la valuta digitale non supererà il margine superiore del range, rimarremo neutrali.

ADA/USD

Cardano (ADA) ha superato il range 0,36815$ - 0,51468$, senza però superare quota 0,05650$, la soglia d'acquisto consigliata nella nostra precedente analisi. Tuttavia, non ha perso molto terreno, e sta cercando di rimanere sopra il supporto a 0,51468$. Questo è un segnale positivo, dato che mostra che i rialzisti non hanno fretta di riscuotere i loro profitti.

ADA/USD

Se la coppia ADA/USD riuscirà a guadagnare forza e a salire sopra 0,05650$, potrebbe raggiungere quota 0,066121$ e successivamente anche gli 0,080$. Quindi, manteniamo valida la proposta della scorsa analisi.

Al contrario, rimanendo sotto 0,051468$, la coppia potrebbe scivolare verso l'EMA a 20 giorni, che dovrebbe però fare da supporto.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.