Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin, Bitcoin Cash, EOS, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 10 aprile

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Negli ultimi mesi, il volume totale di trading del Bitcoin è in declino, ma i player istituzionali sembrano tendere ad accumulare durante i cali. Nel mese di aprile, le transazioni effettuate dalle istituzioni, che a gennaio rappresentavano il 15% del volume totale, sono salite al 19%.

A luglio dello scorso anno, questo valore aveva raggiunto il 24%, per poi scemare dopo la rottura del supporto dei 5.900$ del Bitcoin. L'aumento dell'ultimo periodo mostra che anche le istituzioni credono in una ripresa.

Secondo il New York Times, Facebook sarebbe alla ricerca di 1 miliardo di dollari in capitale di venture per sviluppare la sua valuta digitale, che si vocifera sia una stablecoin ancorata ad un paniere di monete fiat. Questi sviluppi mostrano che i giganti dell'industria sono pronti a cogliere ogni opportunità per investire nella nuova asset class. Cosa succederà nel breve periodo? Scopriamolo dando un'occhiata ai grafici.

BTC/USD

Dopo aver subito una lieve correzione il 9 aprile, Bitcoin (BTC) sta provando a far ripartire l'impennata. Entrambe le medie mobili sono in crescita, e l'RSI è in zona overbought. Di solito, letture profondamente overbought sull'RSI tendono a segnalare che il rialzo è troppo esteso. Tuttavia, se ciò si verifica durante un'impennata dopo un lungo periodo ribassista, è un segnale che i rialzisti non sono disposti a riscuotere i loro profitti, e non è quindi da escludere un possibile cambio di trend.

BTC/USD

Sopra i 5.309,31$, la coppia BTC/USD può raggiungere quota 5.674,84$ e, se anche questa soglia venisse superata, il prossimo muro importante si troverebbe a 5.900$. Poiché ci aspettiamo una forte resistenza proprio in questa zona, i trader possono confermare i loro profitti sulle posizioni long rimanenti tra 5.600$ e 5.900$.

Se invece la coppia dovesse scendere dai livelli attuali, potrebbe finire nella zona di supporto 4.914,11$ - 4.800$. Se nemmeno questa zona dovesse riuscire a fornire supporto, il prossimo livello da tenere d'occhio sarà l'EMA a 20 giorni, che dovrebbe reggere. Perciò, consigliamo ai trader di mantenere lo stop loss a 4.600$.

ETH/USD

Ethereum (ETH) è rimasta sopra la soglia di breakout di 167,32$ per gli ultimi tre giorni, il che è un segnale rialzista. Avendo superato il margine superiore del pattern a triangolo ascendente, ha un target di 251,64$.

ETH/USD

Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è quasi in zona overbought. Ciò indica che i rialzisti sono in una posizione forte.

Un'eventuale correzione dai livelli attuali dovrebbe trovare supporto a 167,32$, o a livello dell'EMA a 20 giorni. Crediamo che la coppia ETH/USD rimbalzerà da uno di questi livelli di supporto. Perciò, consigliamo di mantenere uno stop loss di 150$ sulle posizioni long rimanenti. Se l'EMA a 20 giorni dovesse cedere, potremmo assistere ad un calo a livello della SMA a 50 giorni o, ancora più in basso, alla trendline del triangolo ascendente. Alzeremo di nuovo gli stop tra un paio di giorni.

XRP/USD

Ripple (XRP) continua a rimanere in un range ristretto. Sta trovando supporto a 0,350$ ormai da quattro giorni. Se questa soglia dovesse cedere, potrebbe verificarsi un calo a 0,33108$. L'EMA a 20 giorni si trova appena sotto tale livello, quindi, ci aspettiamo che il supporto regga.

XRP/USD

Al contrario, se la coppia XRP/USD dovesse salire dai livelli attuali, potrebbe raggiungere 0,40$, e successivamente quota 0,45$. L'EMA a 20 giorni è in rialzo, e l'RSI in territorio positivo, il che indica che i rialzisti sono in leggero vantaggio. Ci piace che la coppia si sia mantenuta sopra il canale discendente, ma la scarsa quantità di acquirenti attratti, anche quando il sentiment generale sta migliorando, è un segnale negativo. Attualmente, rimaniamo neutrali.

LTC/USD

Litecoin (LTC) è in un forte uptrend. La correzione, partita da 98$, non ha nemmeno raggiunto l'EMA a 20 giorni. Ciò dimostra che i rialzisti comprano ancora in modo aggressivo dopo ogni calo. Grazie alla correzione degli ultimi tre giorni, l'RSI non è in territorio profondamente overbought, ed entrambe le medie mobili continuano a salire. Tutto ciò conferma che i rialzisti sono in vantaggio. In caso di un eventuale breakout e chiusura sopra i 100$, la valuta digitale può raggiungere quota 159$, e successivamente 180$.

LTC/USD

In basso, la coppia LTC/USD può correggersi verso l'EMA a 20 giorni. Anche la linea di resistenza del canale ascendente si trova a tale livello. Perciò, ci aspettiamo un forte rimbalzo da questo supporto. Se riusciremo ad individuare un setup d'acquisto vantaggioso, proveremo a riaprire delle posizioni long. Tuttavia, se la coppia dovesse finire sotto l'EMA a 20 giorni, perderebbe momento, e potrebbe crollare alla SMA a 50 giorni.

BCH/USD

Dopo la forte impennata del 2 e 3 aprile, Bitcoin Cash (BCH) si è consolidata nel range 272,41$ - 332,58$. Il suo prezzo è sceso una volta raggiunto il margine superiore del range l'8 aprile, e può ora raggiungere la parte inferiore del range, 272,41$. Se questo supporto dovesse cedere, potremmo assistere ad una caduta a 239$. I trader possono spostare lo stop loss delle posizioni long rimanenti a 265$.

BCH/USD

Dato che entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI non è più in territorio profondamente overbought, il trend è a favore dei rialzisti. Se la coppia BCH/USD riuscirà a superare quota 332,58$, potrà far ripartire l'uptrend. Un breakout sopra 363,30 potrebbe invece condurla a quota 468,73$, con una lieve resistenza a 400$.

EOS/USD

Dopo una crescita graduale negli ultimi giorni, oggi EOS ha fatto una mossa decisiva. Può ora raggiungere la resistenza a 6,8299$. Entrambe le medie mobili sono in rialzo, il che dimostra che il trend è rialzista. Tuttavia, dato che l'RSI è entrato in territorio overbought, consigliamo ai trader di stringere lo stop loss delle posizioni long rimanenti.

EOS/USD

La zona compresa tra 6$ e 6,8299$ potrebbe rivelarsi una resistenza ardua da superare: se dovesse respingere la coppia EOS/USD, quest'ultima potrebbe rimanere range bound tra 4,4930$ e 6,8299$ per ancora qualche giorno. Invece, se i rialzisti riusciranno a portare il prezzo sopra i 6,8299$, potremmo assistere ad un'impennata a 9$.

BNB/USD

Nella nostra analisi precedente, avevamo proposto di spostare lo stop loss delle posizioni long rimanenti sotto l'EMA a 20 giorni. Poiché Binance Coin (BNB) è scesa sotto l'EMA a 20 giorni il 9 aprile, il nostro stop loss si è attivato.

BNB/USD

La coppia  BNB/USD sta cercando di rimbalzare dall'EMA a 20 giorni, il che è un segnale positivo. In caso di successo, proverà di nuovo a superare la resistenza dei 22$ e a ritestare i massimi storici.

Tuttavia, la divergenza negativa dell'RSI è un segnale preoccupante. Se il prezzo dovesse mantenersi sotto l'EMA a 20 giorni, potrebbe scendere alla SMA a 50 giorni. Il trend rimane rialzista. Aspetteremo la formazione di un nuovo setup d'acquisto prima di consigliare nuove posizioni long.

XLM/USD

Stellar (XLM) è di nuovo scesa vicino l'EMA a 20 giorni, che dovrebbe offrire un forte supporto. Se il prezzo rimbalzerà dai livelli attuali, potrebbe raggiungere la resistenza a 0,14861760$. Questa soglia rappresenta una resistenza importante, ma se i rialzisti riusciranno a superarla, potrebbe significare la fine del downtrend.

XLM/USD

Entrambe le medie mobili sono gradualmente in rialzo, il che dimostra che i rialzisti sono in vantaggio. Ma se la XLM/USD non dovesse riuscire a rimbalzare dall'EMA, potrebbe scendere alla SMA a 50 giorni. Quindi, consigliamo ai trader di mantenere uno stop loss di 0,1130$ sulle posizioni long rimanenti.

ADA/USD

Cardano (ADA) sta provando a rimbalzare dalla soglia di breakout di 0,082952$. Questo è un segnale positivo, dato che indica che i rialzisti sono disposti a difendere il primo livello di supporto. Se la criptovaluta riuscirà a superare di nuovo quota 0,094256$, la probabilità di un'impennata a 0,112598$, seguita da 0,20$, aumenteranno. Le medie mobili in rialzo e l'RSI quasi in zona overbought suggerisce che i rialzisti sono al comando.

ADA/USD

Tuttavia, se i ribassisti non riusciranno a superare quota 0,094256$, la coppia ADA/USD potrebbe consolidarsi per un paio di giorni tra 0,082952$ e 0,094256$. Perderà momento se il prezzo crollerà sotto l'EMA a 20 giorni. Quindi, i trader possono proteggere le posizioni long rimanenti con uno stop a 0,080$.

TRX/USD

Tron (TRX) ha formato un pattern inside day il 9 aprile, seguito oggi da un altro pattern range day. Ciò è un segnale di consolidamento dopo il breakout dall'intervallo a 0,02815521$.

TRX/USD

L'EMA a 20 giorni è in rialzo, e l'RSI è in zona overbought. La coppia TRX/USD dovrebbe ora provare a raggiungere il primo target di 0,040$, e successivamente quota 0,0480$. I trader possono mantenere uno stop loss di 0,0240$ sulle proprie posizioni long.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se i ribassisti trascineranno la coppia sotto il supporto degli 0,02815521$.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.