Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin, EOS, Bitcoin Cash, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 3 aprile

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Il 2 aprile, il Bitcoin ha guadagnato circa il 20%. Poiché non sembrano esserci notizie di rilievo capaci di suscitare un aumento tale, possiamo solo limitarci a speculare su cosa abbia causato l'improvvisa impennata dei prezzi. Sono state avanzate molte teorie, una delle quali è un grosso ordine arrivato da un singolo trader o da un gruppo di trader, in seguito alla quale gli algoritmi hanno individuato il breakout, cominciando ad accumulare posizioni long. Molti dei trader che avevano invece shortato la valuta digitale sono stati costretti a coprire le loro posizioni, il che potrebbe aver aggiunto carburante all'impennata.

Tuttavia, queste sono solo supposizioni. L'importante domanda da porsi è se quest'impennata verrà sostenuta. Se vedremo solo un pullback minore, avremo la conferma della formazione di un bottom, indice che le criptovalute stanno per iniziare un nuovo trend al rialzo. Ciò costringerà gli investitori che finora sono rimasti seduti in disparte a scendere in campo, il che può spingere i prezzi più in alto.

Se i prezzi non verranno supportati, allora significa che l'attuale impennata era solo un'anomalia. Ci sono sostenitori per entrambe le teorie, ma crediamo sia meglio lasciare ai mercati la parola definitiva. Vediamo cosa dicono i grafici, e scegliamo quale strategia adottare.

BTC/USD

Bitcoin (BTC) ha guidato il fronte dell'impennata del 2 aprile, superando le resistenze dei 4.255$ e dei 5.000$. Così facendo, ha completato un pattern a doppio bottom che ha un target di 5.273,91$. Attualmente, la valuta digitale si trova appena sotto tale livello.

Tra la soglia attuale e i 5.900$ non vi sono resistenze significative. Tuttavia, l'RSI è in territorio profondamente overbought, il che indica che potremmo assistere ad un paio di giorni di consolidamento o ad una correzione minore. Perciò, i trader possono riscuotere profitti sul 30% delle loro posizioni long ai livelli attuali, e comprare di nuovo in caso di cali. Lo stop loss sul resto delle posizioni può essere mantenuto a 4.200$.

BTC/USD

La coppia BTC/USD potrebbe subire un pullback verso quota 4.400$ durante un retest della soglia di breakout. Se dovesse rimbalzare dal supporto, confermerà il bottom, facendo partire un nuovo uptrend. Le medie mobili continuano a salire, il che dimostra che i rialzisti sono in vantaggio. La nostra previsione rialzista non sarà valida se il prezzo crollerà sotto 4.255$.

ETH/USD

Ethereum (ETH) ha superato la resistenza dei 167,32$. Se i rialzisti riusciranno a chiudere (fuso orario UTC) sopra tale livello, verrà completato un pattern a triangolo ascendente, che ha un target di 251,64$.

ETH/USD

Se la coppia ETH/USD non riuscisse a rimanere sopra quota 167,32$, potrebbe di nuovo finire all'interno del triangolo. Nel caso in cui dovesse scivolare al di sotto del supporto a 145$, si indebolirebbe. Le medie mobili sono in salita, e l'RSI è in territorio overbought. Ciò dimostra che i rialzisti sono in vantaggio, e ogni pullback dovrebbe trovare velocemente supporto. Per ora, i trader possono mantenere uno stop loss di 140$ sulle posizioni long rimanenti. Porteremo gli stop più in alto tra un paio di giorni.

XRP/USD

Il 2 aprile, Ripple (XRP) ha superato la resistenza a 0,33108$ e la linea di resistenza del canale discendente. Uno spostamento così importante dopo parecchi giorni di consolidamento all'interno di un range ristretto è un segnale rialzista. Indica un probabile cambio di trend che può portare la valuta digitale prima a quota 0,40$ e successivamente a 0,45097$. Il target a medio termine è 0,60$.

XRP/USD

Tipicamente, dopo un'impennata, si verifica un retest della soglia di brekout. Quindi, ci aspettiamo un paio di giorni di consolidamento o una correzione minore, che dovrebbe trovare supporto a 0,33108$. I trader possono aspettare l'esito positivo di questo retest per poi aprire di nuovo posizioni long. Ma se la coppia XRP/USD non riuscirà a rimanere sopra quota 0,33108$ durante il prossimo pullback, allora sarà un segnale negativo.

LTC/USD

Litecoin (LTC) ha abbattuto la resistenza dei 62,45$, ed è andata ben oltre il nostro target di 69,2790$. Al momento, sta per raggiungere i 100$. Ci aspettiamo una forte resistenza tra i 91$ e 100$, quindi, consigliamo ai trader di riscuotere tutti i profitti delle posizioni long rimanenti ai livelli correnti.

Il trend è rialzista, dato che entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in territorio overbought. Perciò, cercheremo di nuovo di acquistare la criptovaluta durante cali vicino a forti livelli di supporto.

LTC/USD

Abbiamo individuato un grosso pattern rounding bottom, che verrà completato con breakout e chiusura (fuso orario UTC) sopra i 91$. Questo pattern rialzista ha un target minimo di 159$.

La coppia LTC/USD perderà momento nel caso in cui dovesse scendere dai livelli attuali e crollare di nuovo all'interno del canale ascendente.

EOS/USD

EOS ha superato la resistenza dei 4,4930$ il 2 aprile, e sta attualmente chiudendo vicino al nostro target di 5,8370$. Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in zona overbought, il che dimostra che i rialzisti sono in vantaggio. Tuttavia, non è possibile escludere l'eventualità di un consolidamento o di una lieve correzione.

EOS/USD

Ogni eventuale pullback dal livello attuale dovrebbe trovare supporto vicino alla soglia di breakout di 4,4930$. Un retest positivo di tale livello sarà un segnale positivo. Nel medio periodo, la coppia EOS/USD può raggiungere quota 6,8299. Quindi, i trader possono spostare gli stop sulle posizioni long rimanenti a 4,40$. Potremmo consigliare di riscuotere parte dei profitti appena l'impennata perderà quota. La coppia diventerà negativa se non riuscirà a rimanere sopra 4,4930$.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) ha subito un forte incremento nella giornata di giovedì, seguito da ulteriori guadagni nel giorno successivo, superando il target di 249,60$. I trader possono riscuotere il 40% dei loro profitti intorno ai livelli attuali, ed alzare los top loss sulle posizioni long rimanenti a 210$. L'RSI è schizzato in territorio profondamente overbought, perciò, non possiamo escludere l'arrivo di un consolidamento o di una correzione minore.

BCH/USD

Non consigliamo di chiudere completamente le posizioni perché la coppia BCH/USD non presenta alcuna resistenza significativa fino a 400$, ed è anche famosa per le sue impennate verticali.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se i ribassisti trascineranno i prezzi sotto 239$. Ciò sarebbe indice di profit booking a livelli più alti, e di una scarsa domanda da parte dei rialzisti.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) ha chiuso sopra la resistenza critica dei 18$ il 2 aprile. Questo è un segnale rialzista, poiché dimostra la presenza di acquirenti anche a livelli così alti. Con l'ultima impennata, la criptovaluta si è avvicinata parecchio al record storico di 26,4732350$.

BNB/USD

Tuttavia, l'impennata della coppia BNB/USD dai minimi è stata molto netta, perciò, è possibile che assisteremo ad un consolidamento nel breve periodo. Quindi, i trader possono spostare lo stop loss delle posizioni long rimanenti appena sotto l'EMA a 20 giorni. Se la criptovaluta dovesse raggiungere quota 25$, i trader potrebbero riscuotere tutti i guadagni.

Il trend rimane forte, dato che entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in zona overbought. Un breakdown dall'EMA a 20 giorni sarà il primo segnale di debolezza. Fino ad allora, la criptovaluta rimane aperta ad un retest del record storico.

XLM/USD

Stellar (XLM) ha raggiunto il nostro primo target a quota 0,13250273$. Se questo livello verrà superato, il prossimo obbiettivo si trova a 0,14861760$. Questa soglia rappresenterà una forte resistenza, dato che la linea di downtrend a lungo termine si trova appena sopra tale livello. Quindi, i trader possono riscuotere profitti sul 40% delle loro posizioni long vicino a quota 0,13$, e spostare lo stop loss delle posizioni rimanenti al breakeven.

XLM/USD

Dato che entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in zona overbought, i rialzisti continuano ad essere al comando. Quindi, non consigliamo di chiudere completamente le posizioni.

Tuttavia, se la coppia XLM/USD dovesse scendere una volta raggiunta la prossima resistenza, potrebbe subire un calo a livello dell'EMA a 20 giorni, che dovrebbe fornire un forte supporto. Il trend diventerà ribassista in caso di breakdown sotto l'uptrend line.

ADA/USD

Cardano (ADA) ha raggiunto entrambi i nostri target, 0,082$ e 0,094$. La forte impennata ha portato l'RSI in territorio overbought, e il prezzo di fronte ad una resistenza tenace. Quindi, potremmo assistere a qualche giorno di consolidamento o ad una correzione minore. I trader possono riscuotere i loro profitti sul 50% delle posizioni long rimanenti, e mantenere il resto con stop a 0,075$.

ADA/USD

Il momento è forte, e un superamento di quota 0,094256$ potrebbe spingere il prezzo alla prossima resistenza, che si trova a 0,112598$. Se i rialzisti dovessero superare tale soglia, potrebbe verificarsi un'impennata a 0,20$, dato che non c'è nessun altro ostacolo importante. Tuttavia, questo è da considerarsi più come un target per il medio periodo.

Se la coppia ADA/USD dovesse cambiare direzione dai livelli attuali, potrebbe correggersi a 0,082952$, che dovrebbe fare da supporto. Se entrambi i livelli dovesse cedere, potrebbe verificarsi un crollo verso l'EMA a 20 giorni. Ecco perché consigliamo sempre di riscuotere parte dei profitti e spostare gli stop più in alto.

TRX/USD

Il 2 marzo, Tron (TRX) ha superato la resistenza a 0,02815521$, senza però chiudere sopra tale soglia. Oggi i rialzisti hanno di nuovo spinto i prezzi sopra la linea di resistenza, ma fanno fatica a mantenerli. Ciò è indice di una scarsa domanda a livelli più alti. Senza una chiusura sopra 0,02815521$, la proposta della nostra analisi precedente non si è attivata.

TRX/USD

Se i rialzisti riusciranno a mantenere il prezzo sopra 0,02815521$, potrebbe partire un nuovo uptrend. I target al rialzo sono 0,040$ e 0,0480$. Al contrario, se la coppia TRX/USD dovesse scendere dai livelli attuali, estenderà la sua permanenza nel range per ancora qualche giorno.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.